Ubriaco picchia la convivente e le frattura il naso. Arrestato dalla polizia

13/03/2008 - Aveva iniziato a picchiare la convivente tanto da romperle il setto nasale. Il tutto davanti agli occhi impauriti dei figli di lei. La polizia del Commissariato di Jesi ha arrestato per aggressioni e lesioni un 41enne di origini campane ma residente in città che martedì sera, dopo una lite con la sua compagna aveva iniziato a picchiarla in preda alla furia e ai fumi dell\'alcol.

Una storia di folle violenza domestica, alla quale erano presenti anche i figli di 18 e 16 anni della donna, che è stata scoperta grazie ai vicini che, sentendo i rumori provenire dall\'appartamento dei due, hanno immediatamente avvertito il Commissariato. All\'arrivo degli agenti, l\'uomo si è scagliato contro di loro. In breve i poliziotti hanno avuto la meglio e il 41enne è stato arrestato. Per calmare la sua rabbia è dovuto intervenire sul posto anche un\'ambulanza del 118.

La donna ha riportato la frattura del setto nasale, una ferita alla mano e numerose ecchimosi su tutto il corpo. E\' stata giudicata guaribile in 30 giorni. Lievemente feriti invece gli agenti. Per il campano è scattato l\'arresto, convalidato ieri mattina in direttissima, per aggressioni, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Il magistrato ha disposto l\'allontanamento dalla casa della convivente e l\'obbligo di lasciare Jesi.






Questo è un articolo pubblicato il 13-03-2008 alle 01:01 sul giornale del 13 marzo 2008 - 1138 letture

In questo articolo si parla di cronaca, marco catalani


Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque