Unione dei comuni della Media Vallesina: il bilancio del presidente uscente Pittori

3' di lettura 13/03/2008 - Il presidente dell\'Unione dei comuni della Media Vallesina Luciano Pittori terminerà sabato prossimo il mandato che l\'ha visto alla guida dell\'organismo sovracomunale nell\'ultimo anno e mezzo.

Lo statuto dell\'Unione prevede una rotazione nella copertura dell\'incarico di presidente fra tutti i componenti della Giunta, formata dai sindaci e dai rappresentanti dei sette comuni di Maiolati Spontini, Castelplanio, Castelbellino, Monteroberto, San Paolo di Jesi, Montecarotto e Poggio San Marcello. Nel Consiglio dell\'Unione del prossimo 17 marzo verrà designato il successore di Pittori che resterà in carica, in virtù di un accordo politico, per altri 18 mesi fino ad arrivare alla scadenza elettorale dell\'aprile del 2009 quando tutti i Comuni che fanno parte dell\'Unione andranno al rinnovo del sindaco e dei Consigli comunali. Pittori resterà nella giunta dell\'Unione come assessore, con nuove deleghe, e intanto traccia un bilancio dell\'attività degli ultimi diciotto mesi.



\"La presidenza dell\'Unione ha rappresentato per me un grosso impegno - spiega il presidente uscente, nonché sindaco di Castelplanio - un impegno che per certi aspetti non può dirsi ancora finito\". Una battaglia che l\'ha visto impegnato in prima linea è stata quella relativa alla distribuzione dei fondi, nazionali e regionali, alle Unioni. \"Abbiamo chiesto di rivedere alcune scelte - ricorda Pittori - contestando il fatto che la Regione volesse disporre dei fondi statali mettendoli in un unico calderone insieme con quelli per le Comunità montane. La partita non è ancora risolta e mi ha visto impegnato a difendere finanziariamente le ragioni della nostra e delle altre Unioni marchigiane. La battaglia per rivedere le modalità di distribuzione da parte della Regione è stata vincente, ma non è finita perché abbiamo recuperato solo parzialmente il deficit che abbiamo dovuto sopportare. Un fatto che ci preoccupa visto che gli aspetti economici sono inevitabilmente collegati alla risposta in termini di servizi che intendiamo dare al territorio. Insomma, alla fine è stata una battaglia faticosa, che deve proseguire, ma che sono orgoglioso di avere intrapreso\".



Fra gli altri traguardi positivi messi a segno nel proprio mandato, Pittori ricorda l\'approvazione di regolamenti unici per tutti e sette i Comuni. Dal primo di aprile del 2007, ad esempio, i vigili della polizia municipale sono passati in forza all\'Unione ed è stata così creata la prima dotazione organica dell\'organismo sovracomunale. \"E\' nato - sottolinea il presidente uscente - il corpo di vigilanza dell\'Unione dei Comuni. Ma non solo. Sono stati centrati anche altri obiettivi, come l\'uniformità dei piani comunali di protezione civile. L\'Unione ha affidato un incarico in tal senso e la scorsa settimana abbiamo consegnato a tutti i Comuni, escluso Maiolati Spontini che già lo aveva, i piani di protezione civile. Ora le Amministrazioni devono approvarli nei singoli Consigli, ma già sono praticamente predisposti e contengono la previsione di tutti i livelli di rischio, da quello sismico, alle esondazioni, dal caldo estivo all\'emergenza neve\".



Pittori ricorda anche l\'acquisto di nuovi mezzi per il trasporto sociale, al fine di potenziare i servizi destinati alle fasce più deboli, e annuncia un altro importante risultato: l\'aver approntato l\'ufficio statistico unificato dell\'Unione. \"E\' stato ottenuto il riconoscimento del nuovo servizio, per il quale abbiamo ottenuto anche un apposito trasferimento dallo Stato. Dovrà essere fatto decollare ma intanto è stato predisposto e consentirà di raccogliere tutti i dati statistici elaborati dai sette Comuni, canalizzandoli in un unico ufficio che sarà allestito a cura dell\'Unione. Funzionerà per un bacino di 20 mila abitanti e gestirà direttamente i rapporti con il Ministero degli Interni. In questi mesi sono state gettate le basi per dare avvio anche al sistema bibliotecario dell\'Unione che avrà come fulcro la biblioteca la Fornace di Moie. Il servizio consentirà di mettere in rete i centri di lettura dei vari Comuni offrendo un servizio capillare in tutto il territorio\".


da Unione dei Comuni della Media Vallesina




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-03-2008 alle 01:01 sul giornale del 13 marzo 2008 - 1346 letture

In questo articolo si parla di politica, Vallesina, Comuni, unione dei comuni della media vallesina





logoEV