Fabriano: la scuola Mazzini vince il premio Enel

4' di lettura 15/03/2008 - Ieri, nell’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo Marco Polo – Zona Ovest, è stato consegnato ai giovani studenti delle classi 5^ A e 5^ B (anno scolastico 2006-2007) della Scuola Elementare Giuseppe Mazzini, il primo premio per le scuole elementari (taglia L) del concorso Enel Energia in Gioco, graduatoria relativa ad Ancona - capoluogo della regione Marche, per aver realizzato un progetto di comunicazione dal titolo: “I consigli di LAMPINO”.

L’ideazione e definizione è avvenuta nell’ambito di un lavoro di gruppo tra le due classi che hanno creato il personaggio – genio LAMPINO che dà una serie di consigli in rima per far capire l’importanza del risparmio energetico; un risultato ottenuto quale frutto della formazione sui temi dell’energia, del risparmio e dell’ambiente, proposti da Enel Energia in Gioco, ed elaborati sotto la guida delle insegnanti: Giovanna Rossi e Paola Cimarra.


Il premio, consistente in un dvd recorder ed una targa, è stato consegnato dal Responsabile della Zona Enel di Ancona, Antonio D’Amato; nel corso della manifestazione è stato presentato a studenti e insegnanti della scuola il nuovo progetto Enel Energia in Gioco da Giuseppe Ferrara; presente all’incontro anche Luca Cangenua, uno degli esperti per le Marche di Energia in Gioco. Alla manifestazione hanno partecipato: il Sindaco di Fabriano, Roberto Sorci, e l’Assessore alla Pubblica Istruzione; il Dirigente scolastico, Antonello Gaspari, e altri rappresentanti del mondo della scuola.


Energia in Gioco è il progetto che Enel dedica a docenti e studenti delle scuole italiane di ogni ordine e grado, per far conoscere il mondo dell’energia attraverso i linguaggi e le tematiche della scienza; un progetto che viene riproposto in forma rinnovata anche per l’anno scolastico in corso. Educare i giovani a un corretto utilizzo dell’energia consente di accrescere in loro consapevolezza e capacità critica, indirizzandoli verso scelte e comportamenti sostenibili, trasformando la conoscenza incoscienza energetica.


Quest’anno il network internazionale di Energia in Gioco coinvolge gli studenti di Slovacchia, Romania, Bulgaria, Guatemala, Cile e Costa Rica nonchè quelli del Massachusetts, per essere tutti protagonisti di Young Energy, la rete internazionale di giovani, nata per approfondire la realtà energetica dei Paesi dell’Europa e dell’America in cui Enel opera. Anche quest’anno a Energia in Gioco è abbinato un grande concorso, con premi per: studenti, insegnanti e istituzioni scolastiche, che mette alla prova le conoscenze, e le capacità comunicative e progettuali dei ragazzi.


In questa edizione la prova progetto propone agli studenti una nuova sfida: un unico tema, Tante idee luminose per la tua città, per stimolare gli studenti a migliorare l’utilizzo dell’energia elettrica nei luoghi in cui viviamo, per trasformare le nostre città in modelli di efficienza energetica e di risparmio a beneficio dell’intera collettività. L’edizione 2007-2008 dell’iniziativa per tutte le scuole di ordine e grado di Enel ha ricevuto il patrocinio di Ján Figel, Commissione Europea - Istruzione, Formazione, Cultura e Gioventù.


Gli insegnanti e gli studenti interessati possono ancora iscriversi per partecipare alle varie fasi del concorso; infatti si ricorda che dal 3 marzo u.s. sul sito www.enel.it/energiaingioco è on-line la prova Quiz; entro il 30 aprile 2008 si dovrà fare la compilazione del quiz on-line e presentare il progetto creativo sul tema generale proposto dall’iniziativa: TANTE IDEE LUMINOSE PER LA TUA CITTÀ. Per iscrizioni, informazioni e chiarimenti: Numero Verde 800.228722, dal lunedì al venerdì, ore 9-13 e 14-18 energiaingioco@lafabbrica.net e www.enel.it/energiaingioco.


Al termine dell’incontro il Sindaco, di cui è nota la competenza sui temi energetici, ha dichiarato: “questo progetto culturale di Enel riesce a far crescere una coscienza sociale responsabile sull’uso dell’energia di cui c’è tanto bisogno. I ragazzi con i loro messaggi in poesia hanno saputo dare, con una modalità originale, messaggi facili ed efficaci, certamente coinvolgenti oltre che le loro famiglie anche quelle di tutti gli altri studenti. Con questo componimento in rima ora possiamo ben dire che il risparmio energetico è anche poesia, per il nostro ambiente e per la nostra economia sia sociale che familiare”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-03-2008 alle 01:01 sul giornale del 15 marzo 2008 - 1839 letture

In questo articolo si parla di attualità, Enel Marche-Umbria