Il Comune risponde a Paradisi sulla questione della Municipale

polizia municipale 15/03/2008 - Le allarmistiche affermazioni diffuse a mezzo stampa dal Consigliere Paradisi Roberto a proposito delle armi in dotazione alla Polizia Municipale sono particolarmente gravi, poiché volte a generare un allarmismo ingiustificato in tutti i cittadini e soprattutto a far apparire la figura del Vigile Urbano come una fonte di pericolo.

Per gli inceppamenti delle armi che si sono verificati in sede di esercitazione al poligono di tiro è stata effettuata una indagine direttamente con la casa di produzione delle armi in dotazione. Questo ha portato a verificare che gli episodi in questione non sono da attribuirsi a uno scorretto funzionamento o a vetustà delle armi (il cui modello è attualmente in assegnazione anche alle Forze di Polizia dello Stato), quanto piuttosto a un difetto di confezionamento delle cartucce. Ed è, quest’ultimo, un inconveniente di natura tecnica che può sempre verificarsi, rientra nelle statistiche del caso e proprio nulla ha a che vedere con la manutenzione dell’arma.

A questo proposito deve essere ricordato che le armi, la cui manutenzione ordinaria è affidata a ciascun operatore, sono anche periodicamente sottoposte a norma di legge a una revisione complessiva effettuata da parte di armieri professionali, i quali procedono alla manutenzione straordinaria che si renda eventualmente necessaria. Si aggiunga a tali considerazioni che il personale della Polizia Municipale di Senigallia viene periodicamente addestrato all’utilizzo delle armi, secondo le disposizioni normative esistenti. Oltre all’addestramento ordinario stabilito dalla legge, da quest’anno è stato avviato anche un ulteriore addestramento di tipo operativo, in grado di far acquisire pienamente a ciascun appartenente al Corpo tutte le procedure da adottare nel caso di coinvolgimento in un conflitto a fuoco, così da garantire al meglio l’incolumità individuale dei cittadini e degli stessi operatori. Anche la certificazione medica necessaria al maneggio delle armi viene acquisita periodicamente dall’Ufficio, per garantire che ogni singolo Vigile a cui viene assegnato questo particolare strumento di difesa mantenga i requisiti psico-fisici previsti.

Questi i fatti, nonostante le speculazioni apparse sulla stampa. Ogni cittadino può dunque continuare a guardare senza alcun timore alla Polizia Municipale, da sempre al fianco della gente per svolgere il proprio ruolo di tutela della sicurezza urbana. E per questo l’Amministrazione Comunale ha negli anni costantemente investito risorse destinate a migliorare il bagaglio professionale e le dotazioni strumentali dei Vigili Urbani.





Questo è un articolo pubblicato il 15-03-2008 alle 01:01 sul giornale del 15 marzo 2008 - 7174 letture

In questo articolo si parla di comune di senigallia, senigallia


Politichese, politichese, politichese.<br />
Paradisi non ha assolutamente affermato che i vigili urbani sono una fonte di pericolo per i cittadini: questa è infatti - da prassi - la solita demagogia della zarina.

Ma che bel Murales!

Commento sconsigliato, leggilo comunque

...e pensare che fino a pochi anni fa la polizia municipale era assolutamente senza armi: per l\'utilizzo che ne fanno (per fortuna scarso) quasi sarebbe meglio tornare indietro.

Per commentare con un nickname è necessario registrarsi.

Un dato di fatto, almeno la metà delle pistole in dotazione alla Polizia Municipale risalgono ai primi anni ottanta, sono Beretta 7,65 bifilari, da almeno dieci anni fuori produzione. Ma il punto non è questo, semmai il cardine della questione risiede nella preparazione inesistente, degli Operatori di Polizia Municipale (anzi Locale), in alcuni ambiti professionali. La Sicurezza Pubblica sicuramente è uno di questi. Gli operatori non sono assolutamente formati per svolgere compiti di ordine pubblico, anche perchè, se qualcuno l\'avesse dimenticato, per legge i \"vigili\" sono ausiliari in materia di pubblica sicurezza. Basti ricordare che la Polizia Municipale non ha accesso alla banca dati del Viminale (Ministero degli Interni), sicchè, in caso di controllo di un soggetto deve chiamare la Polizia di Stato o i Carabinieri per avere informazioni circa gli eventuali precedenti. Già questo è sufficiente a far capire quale deve essere il ruolo della Polizia Locale per i legislatori italiani.Allora perchè alzare tanta polvere per servizi notturni da far svolgere a persone al momento non in grado di far fronte in maniera adeguata al compito assegnato? Non sarebbe meglio prima addestrarli e dotarli della strumentazione adeguata, oltre che pagarli anche in modo dignitoso per il lavoro che dovrebbero fare? Infine una considerazione sui mezzi in dotazione. Se ho visto bene ci sono in servizio auto che farebbero un figurone dal demolitore, i locali che ospitano gli uffici, dopo i fasti di via Cavour, assomigliano più al sottoscala di Fantozziana memoria, e mi fermo qui. Saluti

Caro Daniele scusa se intervengo, ma evidentemente sei giovane, non puoi sapere che a Senigallia la Polizia Municipale è stata sempre dotata di armi. Vedi le pistole non le utilizzano i vigili come non dovrebbero fare nemmeno gli operatori di altre forze.Se fai un passo indietro con la memoria ricorderai certamente quello che è accaduto in quella area di servizio sull\'autostrada a quel tifoso laziale. A sparare non fu un vigile. Comunque le armi in dotazione, per gli agenti di pubblica sicurezza (ho già detto in un altro intervento che anche i vigili lo sono)sono come gli elmetti per gli edili, strumenti professionali. Ovviamente vanno trattate con il dovuto riguardo e attenzione.

io ancora vò a caccia sa la doppietta d\'chèl pòr nonón. E\' na \"krupp tre anelli\" del 1920, tira ch\'è un zuccr e c\' chiappa da per lìa. Sò d\'acòrd che c\' vòl più formazión e più addestramènt, ma so anca cunvìnt che si la nòtt c\'è calchidùn ch gira e controlla, è un bèl deterrènt per i lazzarón. I cuntadìn c\'avévn \'l càn da paiàr, gròss pòc più d\'un gatt (si no \'l mantenuimènt costava tròpp), ma baiàva ch\'èra n\'arcór e lóra pòdévn sentì da giù pèl camp si calchidun s\'avvicinava tórna casa.

bartolo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

bartolo

Off-topic

Posso sapere perchè il mio commento sarebbe \"sconsigliato\", dal momento che non presenta volgarità,non è urlato ed è firmato.<br />
<br />
bartolo

Off-topic

Per commentare con un nickname è necessario registrarsi.