il Partito Democratico si presenta alla città

partito democratico 15/03/2008 - Domenica 16 Marzo il Partito Democratico di Jesi si presenta alla città. L’occasione è data dalla manifestazione di inaugurazione delle sedi dei tre circoli territoriali che rappresentano le strutture di base del nuovo soggetto politico e che opereranno con l’intento di promuovere un’ampia partecipazione dei cittadini all’attività politica che verrà realizzata e con l’obiettivo di diventare un importante punto di riferimento per il quartiere e per tutti i suoi abitanti.


La manifestazione rappresenterà anche l’avvio della campagna elettorale del Partito Democratico per le prossime elezioni politiche. Affronteremo questo decisivo impegno con la convinzione che il Partito Democratico rappresenti l’unica vera novità dello scenario politico nazionale, con la volontà di favorire un ampio e diffuso confronto con tutti i cittadini sul programma che proponiamo per affrontare e risolvere i principali problemi che affliggono la nostra società, con la fiducia di portare un contributo importante per il cambiamento del nostro paese, per renderlo più moderno e più equo, più ricco e più solidale.



Il programma dell’iniziativa, cui interverranno le Senatrici Silvana Amati e Marina Magistrelli, candidate al Senato per il PD, è il seguente:


Ore 17 Inaugurazione del Terzo Circolo (situato presso la Casa del Popolo, in via XXIV Maggio, 46).


Ore 18 Inaugurazione del Secondo Circolo “Antonio Gramsci” (situato in via Jugoslavia, 17, zona Largo Europa).


Ore 19 Inaugurazione del Primo Circolo “Aldo Moro” (situato in via Pergolesi, 8, vicino al Municipio).


In occasione dell’inaugurazione del Primo Circolo, che il Partito Democratico di Jesi ha voluto intitolare ad Aldo Moro, sarà commemorata la figura del grande statista. Proprio domenica ricorre infatti il trentesimo anniversario del rapimento di Moro e della barbara uccisione dei cinque agenti della sua scorta.



Un episodio che ha rappresentato uno dei più gravi e pericolosi attacchi alle nostre istituzioni repubblicane. Per noi “Democratici” ricordare Aldo Moro, il suo rapimento e il suo omicidio, significa riaffermare il valore fondamentale della democrazia e mantenere viva la memoria dell’opera di chi, come lui, ha vissuto la politica come servizio ai cittadini ed al paese, fino all’estremo sacrificio di se stesso. Una lezione politica e morale che anche oggi deve avere un valore fondamentale per il nostro agire.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-03-2008 alle 01:01 sul giornale del 15 marzo 2008 - 1086 letture

In questo articolo si parla di politica, Partito Democratico Jesi