La Piaga di Velluto: la città cablata costa meno

18/03/2008 - Una telecamera costa meno di un marciapiede o di una pista ciclabile. E la città si trasforma in uno studio televisivo, così quando finirete sotto un TIR avrete una copertura mediatica di tutto rispetto.

In questi giorni sono state installate alcune telecamere per il controllo del traffico nei punti caldi della città. Incrocio della Penna, stazione ferroviaria, ponte Zavatti e maxi rotatoria di via Giordano Bruno non avranno più segreti per l\'omino preposto al controllo, che saprà in tempo reale quali sono le situazioni critiche a cui non può porre rimedio. Come domenica 9 marzo, con una città dal traffico impazzito e tappezzata di vigili urbani, costretti a fermare i pedoni sulle zebre per far defluire il traffico.
L\'installazione delle telecamere fa fino e non impegna: basta un palo della luce e una telecamera a 360°, che costa sui 300 Euro, non ha pretese sindacali e consuma poca corrente.
Di tutt\'altro impegno la costruzione di marciapiedi e piste ciclabili: un marciapiede in mattoni, largo due metri e con tutte le sue infrastrutture per il deflusso delle acque, può costare sui 300 Euro al metro. Costruito in materiale povero (asfalto o cemento) può costare meno, diventando perfino concorrenziale con i marciapiedi verniciati, di cui la città è piena, e che ogni tanto hanno bisogno della seconda mano. La scelta fra mattoncino e asfalto ha motivi estetici: l\'asfalto è resistente e duraturo, ma banale e cupo, roba da dopoguerra industriale, evoca ciminiere e contrasti sociali, il mattoncino è post industriale, fa molto terziario avanzato, ma è più delicato, si frantuma, però si può scegliere in varie sfumature di colore e contribuisce a far bella la città. L\'esempio che segue è emblematico di come una città possa diventare povera di marciapiedi e ricca di telecamere.
Per costruire il marciapiede sulla Statale al Cesano è stata privilegiata la scelta estetica: mattoncini come se piovesse. Il marciapiede è stato realizzato in due fasi: nella prima fase sono stati posati i mattoncini su uno strato ben pressato di stabilizzato calcareo, il materiale che compone le strade di campagna non asfaltate. Completato tutto il lavoro, circa 1200 metri di marciapiede con un costo di circa 450.000 Euro, è iniziata la seconda fase, dato che i mattoncini schizzavano da tutte le parti per effetto delle ruote dei camion che all\'occorrenza percorrevano il marciapiede. I mattoncini sono stati rimossi e posati su uno strato di misto cementato che dovrebbe tenerli ancorati al suolo. Un lavoro fatto due volte ha un senso solo se siamo a letto e con la persona giusta.
La costruzione del marciapiede al Cesano è stata interrotta per circa 100 metri a sud della nuova rotatoria per la Striscia di Gaza della Edra insediamenti. Una recente delibera della Giunta (la nr. 9 del 25/01/2008) ha destinato 140.000 Euro per la costruzione di questi 100 metri di marciapiede mancante. Ne viene fuori un costo di 1400 Euro al metro lineare, il triplo del prezzo di mercato e si può fare qualche ipotesi su questa impennata dei prezzi. Dando per scontato che il lavoro verrà fatto due volte, probabilmente la crisi dei mutui subprime americani sta facendo sentire i suoi primi effetti al Cesano. Il prezzo del mattone crolla, lo dicono anche i giornali, ma non certo quello da marciapiede.
Dall\'analisi di questo fatto si comprende la pigrizia con cui a Senigallia si costruiscono i marciapiedi e la rapidità con cui si sviluppa il cablaggio della città. Altri due esempi: la settimana scorsa si è svolto il primo Critical Mass di Senigallia, un\'iniziativa meritevole e di buon successo. Abbiamo percorso in bicicletta le vie principali della città e nel 90% del percorso non c\'era alternativa ciclabile al transito assieme agli automezzi. Ho creato una mappa del percorso e, visto che buona parte della classe dirigente di Senigallia è composta da insegnanti, ho dato anche i voti alle strade. Una strage, parecchi impreparati.
L\'altro esempio è il supermercato Eurospin costruito all\'incrocio con un pericoloso tratto di via Cellini. Ne ho già parlato tempo fa, a dimostrazione di come le scelte urbanistiche influiscano sulla mobilità: è inutile fare le strade a otto corsie e parcheggi a sei piani quando si costruiscono cose giuste nel posto sbagliato.
In via Cellini il cablaggio della città è arrivato al top: dopo un paio di incidenti ed accertata la pericolosità dell\'incrocio, è stato installato un semaforo pedonale (che nessuno usa) che inizialmente voleva essere intelligente e, in questi giorni, sono stati installati due dissuasori di velocità, quei display che ti comunicano la velocità che stai tenendo in tempo reale, ti distraggono dalla guida e ti consentono di finire su Youtube con il video del display mentre vai a duecento. Ovviamente, di marciapiede in via Cellini neanche a parlarne.
Prossimo passo sarà l\'installazione di una garitta con vigile urbano in plastica, telecamera vera e pubblicazione su Youtube della faccia del trasgressore. \"Nel futuro ognuno sarà famoso per quindici minuti\" lo diceva Andy Warhol ma senza averci detto come.
Percorso Critical Mass:
Telecamere in città:







Questo è un articolo pubblicato il 18-03-2008 alle 01:01 sul giornale del 17 marzo 2008 - 9373 letture

In questo articolo si parla di viabilità, politica, cesano, la piaga di velluto, satira, telecamera


Vero, purtroppo tutto vero, da noi i marciapiedi costano il triplo...<br />
Sarei curioso di sapere se il marciapiede a Cesano verrà completato; oltre ai 100 metri mancanti a sud della nuova rotatoria, ne mancano anche 50 metri a nord, cioè proprio dopo la rotatoria davanti al famoso bar esistente. Praticamente è il punto più pericoloso di tutta la statale (per i pedoni) in quanto di fronte al bar ci sono sempre auto parcheggiate, ed un pedone per andare dalla propria abitazione ala mare,alla scuola, alla posta, al centro del paese, deve zigzagare le auto parcheggiate passando in mezzo alla carreggiata, non vedendo le auto che vengono dalla curva della rotatoria.<br />
Mah...

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Attento hai dimenticato un piccolo particolare: ci stiamo dimenticando che il marciapiede della statale termina alla megarotatoria del centro commerciale....ma la gente come fa ad attraversare quello che è il punto più pericoloso per i pedoni ed andare a fare acquisti in bici o a piedi?<br />
Ho assistito ad una scena quasi da libro cuore, in cui una persona anziana era (non so come) arrivata all\'aiuola al centro della rotatoria ed è passata andando verso il Cesano (e casa sua) con tutte le sue buste, a piedi, grazie al buon cuore di qualche automobilista che ha deciso di fermarsi in rotatoria (pericoloso per il traffico, ma come fare altrimenti?).<br />
Lì mancano nell\'ordine:<br />
1- marciapiede transitabile ciclo-pedonale.<br />
2- passaggio ciclo-pedonale in linea fino al centro commerciale.<br />
3- buonsenso da parte di chi ha fatto quella cosa, esteticamente gradevole ma utile per i pedoni come un Vangelo a Bin Laden...<br />
<br />
é vero, ci sarebbe la possibilità di usare il bus-navetta, che tra l\'altro si ferma lì a due passi, ma posso essere libero di andare dove voglio SENZA PAGARE?!?!?

...già così si prendono una discreta dose di v@ff@: perchè mandarli al macello, poveretti?!

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Il Piaga firma quest\'articolo da par suo, con stilettate che solo lui sa dare.<br />
La Citta Ciclabile è pura utopia come la Città Ideale <br />
di Tommaso Campanella la cui riproduzione si vede in qualche salotto fuori moda della media borghesia.<br />
Io darei un voto inferiore a Via Matteotti poichè i marciapiedi hanno quello scalino smussato che in caso di pioggia fa scivolare la ruota della bici che è una meraviglia.<br />
Sta di fatto che a Senigallia in bici non si può andare se non a rischio della vita.<br />
Il comune ha grandi colpe ma non me la sento di gettargli al croce addosso se è vero come penso sia vero che tutte le lamentele che giungono all\'assessore Ceresoni riguardano cittadini che vogliono intensificare l\'uso della macchina nei centri urbani piuttosto che diminuirlo.<br />
Come ben sappiamo poi, una naturale ricerca del consenso da parte dei politici fa il resto.<br />
Il Critical Mass è stato un buon successo.<br />
Presto si rifarà, ma non perchè vogliamo cavalcare l\'onda o perchè abbiamo secondi fini.<br />
Si rifarà perchè ci crediamo e andremo avanti fino alla fine.<br />
Dobbiamo guardare al Nord Europa.<br />
Città come Berlino o Amsterdam che hanno inverni gelidi sono invase tutto l\'anno da centinaia di migliaia di bicicletta, e chi prende la macchina per andare in edicola a comprare il giornale viene quasi emarginato dalla società.<br />
Non possiamo più permetterci di avere tutto al pari della bocca, o andremo incontro a costi sociali enormi.......

Caro Piaga,<br />
<br />
Ho letto tutto il tuo articolo, e persino i commenti al percorso del Critical Mass.<br />
<br />
Non so se lo rifarò ancora, è quasi masochismo. E l\'ironia che ci metti, non basta a fare passare l\'odiosa sensazione di schifo che Senigallia genera ogni volta che si prende in considerazione l\'urbanistica e la (non-)pianificazione.<br />
<br />
Mi viene da chiedermi, e dunque te lo chiedo direttamente: ma a te, chi te lo fa fare?<br />
Le tue denunce finiscono purtroppo per non avere alcun effetto.<br />
Tutto il tuo lavoro si ripaga solo con i sorrisi amari che strappi ai lettori? Ti paga Michele? Magari ti diverti a giocare a Michael Moore?<br />
<br />
Non è che vorrei che tu abbandonassi le tue inchieste, solo che varrebbe la pena di pensare a come farne qualcosa di più.<br />
Che so, visto che vanno di moda queste cose, raccoglierle in un \"libro nero dell\'amministrazione Senigalliese\"?<br />
<br />
Sarebbe già da solo un programma per un candidato sindaco. Se esci allo scoperto e ti candidi davvero, un voto, il mio, ce l\'hai.<br />
<br />
.<br />


caro Brenno, probabilmente il 30% di questo articolo è fasullo, specialmente per quanto riguarda i costi dei marciapiedi, che io ho desunto facendo veramente i conti della serva<br />
<br />
sarebbe ben accetta una rettifica da parte dell\'ufficio tecnico, solo per avere un conteggio preciso è una giustificazione sugli ultimi 140.000 Euro, che sembrano veramente un\'esagerazione<br />
<br />
non serve risposta per le considerazioni sull\'assenza dei marciapiedi in città, che è un dato di fatto, l\'unica risposta potrebbe essere \"faremo i marciapiedi\" e chi è quel pirla che non ti risponde così?<br />
<br />
ottenere risposte sarebbe già un bel risultato, che vogliamo di più?

Ciclofanatico

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Sono uno dei ciclofanatici amici di Ceresoni che ha partecipato alla ciclofanaticoturistica di Sabato 8 marzo.<br />
Siamo cento ciclofanatici amici di Ceresoni e dopo la ciclofanaticata siamo andati a farci una grigliata nella splendida villa con piscina di Ceresoni in barba agli automobilisti imbottigliati nel traffico.<br />
Del resto avevamo studiato tutto a tavolino nei minimi particolari con l assessore Ceresoni, anzi diciamo la verità era stato lui ad organizzare tutto assieme a Gianni Bugno e Felice Gimondi.<br />
Assieme a noi c\'era Carlo Montanari notoriamente grande amico di Ceresoni e dovevano esserci pure Sindaco e Giunta al gran completo ma hanno preferito andare ad una inaugurazione......<br />
Quelli del Mezza Canaja poi sono venuti nel ranch di Ceresoni a festeggiare con mazzi di mimose per la moglie dell\'assessore e per l\'occasione sono venuti travestiti da Scout........<br />
E\'bello avere degli amici, specialmente è bello avere <br />
amici come Simone Ceresoni con i quali non si è mai parlato in vita nostra.<br />
Ognuno ha gli amici che si merita, noi abbiamo Ceresoni.<br />
Ognuno ha anche i nemici che si merita, e il commentatore di cui sopra ha come nemico la lingua e la grammatica italiana.<br />
Sempre meglio però che avere come amico l\'assessore Ceresoni, almeno la lingua e la grammatica italiana non spaccano i maroni con le ciclofanatituristiche.<br />
Inoltre il commentatore di cui sopra ha anche come amico La Piaga di velluto, blogger notoriamente anonimo e gli è talmente amico che nel porgli la domanda finale lo chiama per nome (Paolo).<br />
Che amico.....ma come diceva il proverbio?<br />
Dai nemici mi guardo io........dagli amici mi guardi Iddio!<br />
<br />
P.S. Una domanda per l\'amico assessore Ceresoni, quando ci sarà il prossimo Critical Mass?<br />

E\' il condizionale che mi turba.

Off-topic


a me qualche volta mi turbano i congiuntivi

Maddechè, <br />
il tuo sarcasmo mi fa impazzire (solo quello intendiamoci)...<br />
Non ho capito bene se quel paletto in foto, in mezzo alla verdura oltre la fine del marcapiede è una istallazione di \"occhio elettronico\" perchè se fosse così avrei già deciso di non presentarmi al seggio nelle prossime elezioni politiche (sarebbe sufficiente a giustificare il mio dissenzo su come vanno le cose in questo paese)...<br />
Per il resto, come sappiamo fai sempre inchieste molto azzeccate e sensate anche se ti soffermi sempre solo su 10 questioni su 200 discutibili, ma mi rendo conto che trattare, documentarsi, scrivere porta via molto tempo specie a chi non lo fa per professione, per cui hai ragione.<br />
Parlando di accessibilità ciclo/pedonale in zona Cesano è naturalmente scandaloso che 1 metro lineare di marcapiede venga pagato 1400 EUR...Aggiungendo poi come ha fatto qualcuno qui sopra proposte per il trasporto pubblico, visto che la città si scopre tanto amante della bici e dell\'ecologico lancio un\'idea che sarebbe irrealizzabile solo perchè è detta da me che sono un semplice cittadino:<br />
PERCHE\' NON REALIZZARE UNa LINEA DI FILOBUS (ELETTRICO) DALL\'IPERCOOP AL CIARNIN CHE CIRCOLEREBBE SOLO IN CONTINUAZIONE SULLA STATALE O SUI LUNGOMARI UNITI??? Ritengo che si risolverebbero almeno il 20% dei problemi legati alla città e il 60% dei problemi di viabilità...<br />
Parlando di vigili, ieri (domenica), per venire a fare una multa ad un cretino di vicino di casa mio (zona retro lungomare sud) che sicuramente sarà stato seguito perchè gli sono arrivati a casa per multare l\'ennesima infrazione sulla strada con l\'auto, si sono presentate ben 3 pattuglie e 5 agenti, che dopo aver avuto qualche parolina con l\'interessato e redatto il verbale (5 min.) hanno sostato altri altrettanti minuti con risate, scherzi e sigarette (pausetta fra colleghi)...<br />
Menzionando anche la \"striscia di Gaza senigalliese\" a me personalmente da fastidio che sulla statale sorgano tali rotatorie solo perchè volute da chi costruisce...voglio dire, si tratta dell\'accesso ad un insediamento abitativo privato e non ad un centro commerciale con annessa strada provinciale...e c\'è una bella differenza.<br />
<br />
Ma concludo con una domanda rivolta a te direttamente maddechè.<br />
Che attinenza hai con il gruppo dei ciclofanatici capeggiati da Ceresoni e le giuste critiche alle telecamere di controllo del traffico di cui sicuramente ne avrà sancita l\'istallazione l\' \"Assessore al traffico\"????<br />
E\' solo per capire, non ha alcun secondo fine...specialmente da me che ti sono \"amico\"<br />
<br />
Ciao<br />
<br />
Stanco in vacanza a Senigallia<br />

Sono io il commentatore di cui sopra...<br />
Spero che accetterai il fatto che ci sono anche persone che amano la bici ma non la pensano esattamente come te e i tuoi amici... e che non condividono tante decisioni prese da alcuni assessori in questi anni...<br />
se poi ho usato la parola \"ciclofanatici\" non credo di aver arrecato grave offesa a nessuno, non avendo utilizzato termini come ladri, maledetti, delinquenti o figli di mignotta...<br />
lungi da me...<br />
Infine parlando di amicizie non significa che a te debbano piacere per forza le mie...io per esempio mi tengo ben lontano da associazioni di parte, bandiere, partiti politici, proprio per non intercorrere a critiche...piuttosto quando si parla di problemi serii in ambito cittadino appoggio sia Mancini di RC sia Paradisi che è di destra..<br />
<br />
Stanco in vacanza a Senigallia

In primo luogo la domanda l\'ho rivolta all\'autore de \"La piaga di velluto\" e non mi sembra a \"quilly\"...(se hai voluto intervenire è perchè ti sei sentito forse chiamato in causa?? magari nominato...??)<br />
Poi, per chiarire, a me non danno affatto fastidio le vostre piste ciclabili (dico vostre perchè ne siete gelosissimi a giudicare da come v\'incazzate qui...)<br />
Il problema è che vorrei capire lo scopo della vostra associazione, perchè quando si scrive \"Si rifarà perchè ci crediamo e andremo avanti fino alla fine\" vuol dire probabilmente che c\'è qualcosa da dimostrare (magari anche solo l\'invito ad andare in bici). Allora credo che vi potreste concretizzare a parte le passeggiate simboliche, con proposte tipo quella che ho azzardato sopra...<br />
Non mi sembra di aver pronunciato una bestemmia e s\'avvicinerebbe alla risoluzione ecologica di un problema più di quanto possano farlo 100/1000/10000 biciclette....<br />
<br />
Stanco in vacanza a Senigallia<br />

Off-topic

Ho riletto il commento di cui sopra...<br />
Se io ho problemi di grammatica italiana, prezzo che pago volentieri essendo vissuto anche all\'estero e parlando 4 lingue straniere 2 delle quali perfettamente (vorrei vedere tu...), tu hai difficoltà ben visibili in sintassi a giudicare dai significati che vuoi dare ma che non sono facilmente percettibili...<br />
<br />
Michele non cancellare questa precisazione perchè tanto è fuori argomento proprio esattamente come le farfallonate di questo beduino qui sopra!!<br />
<br />
Stanco in vacanza a Senigallia<br />