Arcevia: a Palazzo convegno Terapia mini invasiva e conservativa in Urologia

medico 2' di lettura 29/03/2008 - Il reparto di Urologia dell’Ospedale di Jesi, diretto dal dott. Vincenzo Ferrara, sarà impegnato il prossimo fine settimana nello svolgimento del convegno dal titolo “Terapia mini invasiva e conservativa in Urologia”, che si svolgerà nella prestigiosa sede di Tenuta San Settimio, Palazzo di Arcevia.

La manifestazione congressuale sarà l’atto conclusivo di un paziente lavoro di organizzazione e preparazione dell’evento che ha visto impegnati da lungo tempo lo stesso dott. Ferrara e la sua équipe. Il convegno, a carattere interregionale, vanterà l’intervento di numerosi specialisti urologi di rilievo nazionale ed internazionale. I relatori forniranno il loro prezioso contributo su argomenti di grande attualità in ambito urologico: ovvero gli approcci mini invasivi e conservativi nella patologia urologica.



Il tema, molto caro anche allo stesso organizzatore dell’evento, il dott. Ferrara, che ha investito la gran parte delle energie e delle risorse umane e tecnologiche, fin dal suo insediamento come Responsabile della Unità Operativa, riveste particolare interesse sia per i consolidati risultati sin qui conseguiti con comprovata soddisfazione dell’utenza, sia per le continue novità che aprono prospettive sempre più interessanti per il trattamento dei pazienti. In particolare i temi trattati nel corso della “due giorni” saranno quelli della endourologia, della laparoscopia, degli approcci conservativi alle patologie urologiche, incluse le “trappole” che possono dare origine alle complicanze in corso di chirurgia; inoltre sarà trattato il tema dell’incontinenza urinaria femminile, sempre più emergente, per una maggiore sensibilizzazione al problema da parte delle donne e per i continui sviluppi delle tecniche



Attualmente sono sempre più numerose le patologie urologiche, benigne e maligne, suscettibili di trattamento mini invasivo e molto ancora potrà essere fatto grazie al continuo impegno di tutti gli specialisti del settore e allo scambio dei contributi medici e scientifici, così come avviene in occasione di queste manifestazioni.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-03-2008 alle 01:01 sul giornale del 29 marzo 2008 - 1568 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi, medico





logoEV