Santa Maria Nuova: il Comune approva il bilancio 2008

bilancio 2' di lettura 02/04/2008 - Lo scorso 27 marzo, il Consiglio Comunale di Santa Maria Nuova ha approvato il Bilancio di Previsione per l\'esercizio 2008. Un bilancio che soddisfa pienamente l\'Amministrazione perché conferma lo stato di salute del patrimonio comunale e prosegue nella scelta di non aumentare l\'imposizione tributaria complessiva.

Rispetto al 2007, sono rimaste invariate tutte le tariffe relative a servizi, senza nemmeno l\'adeguamento al tasso di inflazione. E\' chiaro l\'intento dell\'Amministrazione, visto che i più importanti servizi a domanda individuale riguardano bambini (e di conseguenza i loro genitori) e anziani, di non incidere eccessivamente sull\'economia delle famiglie e dei soggetti \"deboli\" in generale.


Per quanto riguarda i tributi, all\'aumento dell\'addizionale Irpef (dallo 0,3% allo 0,5%), corrisponde l\'introduzione della No Tax Area per redditi fino a 9mila euro (un provvedimento che dovrebbe interessare addirittura il 12% dei contribuenti) e la riduzione sull\'Ici per la prima casa: ferma restando l\'aliquota del 6‰ e la cospicua detrazione comunale pari a 145 euro, si aggiunge infatti un\'ulteriore detrazione dell\'1,33‰ fissata dall\'ultima Legge Finanziaria. Fatti tutti i conti, dunque, nonostante l\'aumento dell\'addizionale Irpef, il carico tributario non aumenta, anzi diminuisce perché compensato dalla riduzione dell\'Ici. A questo si aggiunga che per il terzo anno consecutivo la Tassa sui rifiuti rimane inalterata, nonostante i costi per la discarica e la raccolta dei rifiuti, come noto, siano aumentati in maniera rilevante negli ultimi due anni.


Quello appena iniziato, è per Santa Maria Nuova un triennio di grandi opere pubbliche. A gennaio sono partiti i lavori per la realizzazione della nuova casa di riposo e nel corso dell\'anno partiranno anche altri due grandi progetti: l\'ampliamento della scuola Benedetto Croce (un\'opera di circa 850mila euro di cui 200mila derivanti da un Contributo Regionale) e il Piano di Recupero Urbano di Collina, un investimento di 3 milioni di euro interamente finanziati dalla Regione, che permetterà di riqualificare una parte importante della frazione. Si tratta di opere ingenti, che dimostrano l\'impegno dell\'Amministrazione ad offrire strutture e servizi sempre più moderni ed efficienti, anche grazie alla continua ricerca, in collaborazione con i tecnici, di contributi e finanziamenti che possano integrare le risorse finanziarie del Comune.


Per quanto riguarda la spesa corrente, obiettivo dell\'Amministrazione è quello di mantenere, e dove possibile migliorare, la quantità e la qualità dei servizi erogati, senza mai perdere di vista la necessità di contenere i costi. Anche nel 2008, la spesa per i servizi sociali, unita a quella per l\'istruzione pubblica, andrà ad occupare circa il 40% della spesa prevista. Nel 2008 cade il 150° anniversario dell\'autonomia del Comune di S.M.Nuova da Jesi e tale ricorrenza sarà salutata da tantissime iniziative che vedranno impegnate le associazioni locali in stretta collaborazione con l\'Amministrazione. Momento iniziale dei festeggiamenti, il 10 maggio, sarà l\'inaugurazione della Chiesa di San Rocco che finalmente torna a vivere dopo i lunghi lavori di ristrutturazione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 02 aprile 2008 - 1145 letture

In questo articolo si parla di politica, bilancio, Comune Santa Maria Nuova





logoEV