Riorganizzazione uffici comunali, Massaccesi chiede chiarimenti sulle implicazioni fiscali

daniele massaccesi 08/04/2008 - Interpellanaza del consigliere comunale Daniele Massaccesi in merito alla regolarizzazione della posizione contabile e fiscale riguardo l\'incarico svolto dal dr. Rubini come consulente ed assistente nell\'elaborazione del progetto relativo alla riorganizzazione degli uffici e dei servizi comunali.

Il sottoscritto Daniele Massaccesi, Consigliere Comunale di Alleanza Nazionale, chiede all’Amministrazione Comunale di Jesi di comunicare le iniziative che intende promuovere, laddove già non promosse, per segnalare alle competenti Autorità o, se del caso e se ancora possibile, per regolarizzare la posizione contabile/fiscale a seguito di quanto emerso nel corso del Consiglio Comunale di Jesi del 18/1/2008 (delibera n. 8), anche alla luce delle dichiarazioni rese dal Sig. Sindaco in occasione della discussione sulla mozione presentata dal Consigliere Daniele Massaccesi in merito al contratto stipulato con il Direttore Generale, tali da comportare possibili implicazioni fiscali per l’Amministrazione, e, in particolare, relativamente ai seguenti aspetti:



incarico svolto dal Dr. Rubini quale Consulente ed Assistente nella elaborazione del progetto relativo alla riorganizzazione degli uffici e dei servizi comunali/decreto Sindacale n. 15 del 29/6/2004 - contratto 9/7/2004; pagamento fatto a Daedala Srl - di cui il Dr. Rubini è A.D. – con distinti decreti di liquidazione (n. 111 del 3/5/05, per fattura “Daedala” n. 6 del 01/02/05; n. 25 del 01/02/05, per fatture “Daedala” nn. 24 e 25 del 28/12/04; n. 172 del 29/6/05, per fattura “Daedala” n. 8 del 08/06/05); lettera del 15/7/04 del Dr. Rubini al Comune di Jesi – Direttore Area Servizi Affari Generali - per la fatturazione dei corrispettivi contrattualmente previsti da parte della Daedala Srl, di Pesaro, anziché da parte del Dr. Rubini; nota del Comune di Jesi del 16/7/04 per l’accettazione delle modalità di fatturazione, con la relativa disponibilità a fatturare tramite la Soc. Daedala Srl;



chiede altresì di conoscere se il corrispettivo liquidato corrisponde esattamente a quanto stabilito in sede di affidamento dell’incarico; se il non conferimento diretto di incarico a “Daedala Srl” sia dipeso anche dalla necessità di dover altrimenti esperire una procedura di gara pubblica, procedura invece evitata dall’affidamento di un incarico “ad personam”, ad un Consulente, scelto così su e con carattere fiduciario.


da Daniele Massaccesi
Alleanza Nazionale




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 09 aprile 2008 - 1767 letture

In questo articolo si parla di politica, jesi, alleanza nazionale, Daniele Massaccesi