Volley: finisce a Novara la corsa play off scudetto per la Monte Schiavo

volley 16/04/2008 - Si ferma in gara 3 dei quarti di finale il cammino della Monte Schiavo Banca Marche nei play off scudetto 2007/2008.
Le jesine hanno ritrovato a sprazzi la grinta ed il gioco visti in gara 1, senza riuscire a dare continuità alla loro prestazione.

Pedullà inizia anche gara 3 con Berg palleggiatrice, Skowronska opposta, Mello e Anzanello al centro, Osmokrovic e Valeskinha in posto quattro. Cardullo libero. Risponde Abbondanza, con Marcelle in regia, Togut opposta, Caroline e Bown centrali, Rinieri e Negrini schiacciatrici in banda. Puerari libero. Inizia meglio l\'Asystel che approfitta di una ricezione non sempre precisa delle avversarie (8-5). Il muro ed il servizio delle piemontesi funzionano bene (11-7) e al secondo time-out tecnico Novara è avanti 16-11.La Monte Schiavo difende qualche palla in più e arriva a meno 2 (19-17). L\'Asystel riesce a gestire il vantaggio anche quando Rinieri accorcia le distanze: 22-21. Anzanello guida la volata finale, conclusa da Osmokrovic.



Nel secondo, la Monte Schiavo non serve con efficacia e l\'Asystel riesce a mantenere il vantaggio per tutto il set (8-6 e 16-13).
Le padrone di casa si mantengono più aggressive e tengono strette in amno le redini del gioco (21-15). Abbondanza prova ad inserire Calloni per Caroline e Marc per Rinieri ma la situazione non cambia. Nel terzo, c\'è la reazione d\'orgoglio delle jesine (1-5), più decise e combattive. Va meglio il servizio e non ci sono errori nei momenti più delicati (13-18). La Monte Schiavo è brava anche a tenere testa alle padrone di casa (19-20) che tuttavia allungano, conquistando con il muro il match-ball: 24-21. L\'orgoglio di Jesi è più grande dell\'amarezza per il rovescio subito e arriva il pareggio (24-24). Skowronska conquista un\'altra palla match, annullata prontamente da Bown che conquista poi i due successivi set-ball. La Monte Schiavo chiude a muro, dopo trenta minuti di grande battaglia.

Nel quarto, Novara si lascia alle spalle rapidamente il contraccolpo per le occasione sciupate nel set precedente (5-1). Togut e compagne, frenate dagli errori, accusano un ritardo di due, tre lunghezze (10-8 e 15-12) che via via cresce.
Abbondanza chiama time-out sul 19-14, con la squadra che non riesce ad interrompere la fuga delle novaresi. Berg si affida a Skowronska che firma tre degli ultimi quattro punti.


ASYSTEL 3:
Anzanello 20, Skowronska 23, Barcellini, Berg 4, Ballarini n.e., Paggi n.e., Valeskinha 8, Nnamani n.e., Cardullo L, Popovic, Bechis, Osmokrovic 14, Mello 13. All. Pedullà

MONTE SCHIAVO BANCA MARCHE 1:
Togut 18, Caroline 6, Bedin n.e., Negrini 10, Rinieri 17, Bown 12, Marcelle 3, Calloni, Marc, Chmil, Puerari L. All. Abbondanza

ARBRITRI: Gnani di Ferrara e Satanassi di Ravenna

PARZIALI:
25-22, 25-20, 26-28, 25-16

NOTE:
durata set: 25\', 23\', 30\', 21\'; Asystel: battute errate 8, vincenti 4, ricezione 72% (perfetta 44%), attacco 50%, muri 15. Monte Schiavo Banca Marche: battute errate 7, vincenti 0, ricezione 65% (perfetta 41%), attacco 38%, muri 16.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 15 aprile 2008 - 1358 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, jesi, volley, Monteschiavo BancaMarche Volley