San Cassiano: presentata la nuova area pic nic

Guerci e Salari 19/04/2008 - La nuova area pic nic di San Cassiano, aperta al pubblico per tutto l\'anno con ingresso libero, che sarà inaugurata giovedì 1 Maggio 2008, è stata presentata nella sala Giunta della Comunità Montana dell\'Esino Frasasassi che in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana, ha reso possibile la realizzazione del progetto.

Presenti il vice presidente della C.M. Esino Frasassi, Vito Giuseppucci, il segretario generale della Fondazione Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana, Roberto Malpiedi, i presidenti della Cooperative Sociali Castelvecchio e Inkarta, Salari Michele e

Alessandro Guerci. Prima di addentrarsi nell\'illustrazione generale di questa nuova struttura, aperta al pubblico per tutto l\'anno con ingresso libero, gli interlocutori dei giornalisti hanno presentato il programma della giornata inaugurale, ovviamente aperta a tutti, prevista per il 1 Maggio. Alle ore 11 la celebrazione eucaristica con un ricordo particolare al giovane Samuele Solazzi, prematuramente scomparso, socio delle due Cooperative. Alle ore 13 primo pic nic con i prodotti tipici dell\'azienda Reginaldo Sentinelli srl. Alle 14.30 presentazione del Progetto Scuola-Lavoro finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico e presentazione dei Laboratori di Arti e Mestieri. Alle 15 il taglio del nastro e subito dopo il concerto dei Motozappa.


Dall\'inciso dedicato al programma della giornata, l\'attenzione degli intervenuti all\'incontro stampa s\'è spostata sul sito dove è realizzata l\'area pic nic. In buona sostanza nelle adiacenze del monastero di San Cassiano in Valbagnola, scelto dai monaci benedettini, per la ricchezza delle acque, il verde e per la vera ricchezza della valletta, chiusa fra i contrafforti dell\'Appennino umbro-marchigiano, che culmina a non molta distanza nel monte Cucco. Per quanto concerne l\'Area picnic, come detto, realizzata con il contributo di Fondazione Carifac e la Comunità Montana Esino Frasassi, la zona è delimitata all\'interno della Tenuta San Cassiano attrezzata con barbecue, tavoli e panche in legno, giochi per bambini. Altra sottolineatura è stata riservata alla colonia, destinata a gruppi numerosi (scout, gruppi parrocchiali e associazioni in genere). La struttura è riscaldata e può ospitare 48 persone, in estate e in inverno. Al piano terra c\'è una camera con bagno disabili. Campo da calcio e aree verdi per attività all\'aperto.


Altro elemento rilevato quello inerente la fattoria che offre un servizio di formazione ed informazione a gruppi e scuole del comprensorio, per la coltivazione di prodotti biologici e l\'allevamento di animali. (Partirà entro la fine del 2008). Per l\'abbazia, invece, si tratta di una struttura di circa 30 camere con bagno per 80 posti letto, una cucina e due saloni da utilizzare come refettorio o per altre attività\". \"L\'area non è ancora attiva - è stato precisato - contiamo di renderla operativa, in tutto o in parte, entro dicembre 2008\". Altra chiosa per i laboratori didattici (laboratorio d\'apicoltura, d\'affresco e restauro architettonico ed altre attività come falegname, fabbro, idraulico ecc.) connessi con il progetto \"Percorsi Scuola -lavoro\", presentato dalla cooperativa sociale Castelvecchio (recentemente certificata ISO 9001 per inserimenti lavorativi di portatori di handicap e le attività produttive) e finanziato dal Ministero Sviluppo Economico tramite convenzione.


\"Il nostro piano - hanno detto i presidenti delle due cooperative - ha lo scopo di realizzare laboratori d\'arti e mestieri per ragazzi diversamente abili e non che frequentano le scuole superiori del distretto scolastico fabrianese. Le varie attività esalteranno un ambiente naturale come possibile turismo sostenibile e daranno modo ai ragazzi di conoscere le origini del territorio in cui vivono visto anche come possibile punto di riferimento in questo periodo di profonde crisi nell\'economia e nei valori sociali. Il modello che si vuole realizzare - hanno esemplificato - sarà sviluppato con appuntamenti fissi e continuativi, laboratori, e con eventi aperti al territorio: festa del 1° maggio, festa di San Cassiano, eventi sportivi e di gioco\". Al progetto collaborano, tramite un protocollo d\'intesa, Il Centro per l\'Impiego, l\'Istituto Tecnico Industriale \"A. Merloni\", Istituto d\'Arte \"Mannucci\", l\'Istituto Agrario \"Vivarelli\" e l\'Istituto Professionale, l\'Asur Zona Territoriale 6, Inkarta e Castelvecchi cooperative sociale, Ambito Territoriale. Infine la chiesa medievale di San Cassiano in Valbagnola, fondata intorno al 1100, la chiesa inserita nei percorsi turistici della Provincia di Ancona, è a disposizione per celebrazioni o momenti di preghiera.



Nella foto, da sinistra i presidenti della Cooperative Sociali Castevecchio e Inkarta Alessandro Guerci e Salari Michele.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 19 aprile 2008 - 9616 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunità montana esino frasassi





logoEV