Chiaravalle: ancora polemica post-elezioni

voto 22/04/2008 - \"Chi si accontenta ....gode!\". Questo e\' un proverbio molto conosciuto che fa esattamente al caso dei dirigenti locali, provinciali e regionali di alleanza multinazionale e di Forza Italia: almeno questa e\' la sensazione che si ha nel leggere le dichiarazioni degli esponenti del centrodestra sui risultati delle elezioni chiaravallesi.

I dati numerici, per loro natura indiscutibili, ci dicono che il centrodestra di Chiaravalle e\' passato dal 30,54% (il 33% se volessimo contare anche la lista della destra alternativa del dr.Solideo Paolini) delle elezioni del 2003 al 26.25% delle attuali comunali. Il dato e\' particolarmente grave se si considera che dal 1994 al 2003 il centrodestra era sempre aumentato, sia in percentuali che in seggi, passando dal 24,80% e 4 consiglieri comunali del 1994 al 29% e 5 consiglieri comunali del 1998, per finire al 30,54% e a ben 6 consiglieri comunali (sui sette assegnati in tutto alla minoranza) del 2003. Oggi i consiglieri comunali del centrodestra sono tornati ad essere solo 4 e i due perduti sono andati alla sinistra radicale, che e\' cosi salita da 1 a 3 consiglieri.


Ma non basta; i dati di raffronto con le politiche del 2008 ci dicono che la lista capeggiata dal prof. Fenucci e dal sig. Bolletta, ferma al 26,25%, non e\' riuscita ad intercettare neppure un voto di quelli finiti, tra camera e senato, agli altri partiti riconducibili all\'area del centrodestra ma non presenti alle comunali (l\'U.d.c di casini; la destra di Storace; Forza Nuova di Fiore; la lega di Bossi; la lista Pro Life di Ferrara) che, complessivamente, hanno acquisito il 10% circa dei voti mentre la lista del prof. Fenucci e\'rimasta inchiodata al suo 26 virgola qualcosa %.


Addirittura risibili appaiono, poi, le dichiarazioni trionfalistiche di Fenucci e dei suoi su Grancetta: il seggio elettorale di Grancetta, infatti, ha prodotto una delle più imbarazzanti \"debacle\" della lista guidata da Fenucci e da Bolletta: meno 5,48% rispetto ailrisultato del 2003. Da ultimo i dati numerici ci confermano che la lista del prof. fFnucci e del sig. Bolletta non e\' riuscita a superare la precedente lista di centrodestra in nessuna delle 13 sezioni elettorali.


L\'arroganza delle segreterie provinciali di alleanza multinazionale e di Forza Italia unita alla supponenza e alla prosopopea di molti dei candidati, hanno provocato una vera e propria Caporetto politica locale, annullando in un colpo solo i successi conseguiti dal centrodestra negli ultimi 15 anni. Davvero tanti complimenti!!!!!!!!!!!!







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 22 aprile 2008 - 1341 letture

In questo articolo si parla di chiaravalle, elezioni, politica, Unione Civica per Chiaravalle