Senigallia: Alex Zanardi e il dottor Costa incontrano gli studenti

alex zanardi 1' di lettura 22/04/2008 - “Alex guarda il cielo con gli studenti” è il titolo della giornata organizzata martedì 22 aprile, dal Panathlon Club di Senigallia, al Palazzo dello Sport di Via Capanna.

“Alex” è il noto pilota di Formula 1 Alessandro Zanardi, che incontrerà gli studenti assieme al dottor Claudio Costa, inventore della Clinica Mobile nel mondo per i Gran Premi di motoclismo, struttura proprio in questi giorni ospitata a Senigallia.


I due illustri ospiti affronteranno varie tematiche: la sicurezza stradale, il rapporto con la scuola e la famiglia, il modo di fare sport, tutti argomenti che fanno parte anche del loro libro, intitolato appunto “Alex guarda il cielo”.

All’incontro parteciperà anche l’Assessore comunale allo Sport, Fabrizio Volpini.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 22 aprile 2008 - 1511 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia, alex zanardi


Tanto di cappello ad un campione che ha saputo rialzarsi ma la vita di tutti i giorni è fatta anche da tanti che non avendo le attenzioni di un pilota di Formula1 affrontano umilmente e dignitosamente le difficoltà che si presentano loro. Non so se nel suo percorso riabilitativo un campione come Zanardi ha mai dovuto confrontarsi con una sanità che taglia i fondi, con una clinica riabilitativa che in base ai fondi erogati centillina i propri inerventi rendendo di fatto vano ed infruttuoso il lavoro di riabilitazione. L\'ho sempre visto, Zanardi, portato ad esempio di come dovrebbe essere affrontata la vita, presentato ovunque come un eroe. Ho conosciuto molti eroi, invece, che solo grazie al poco che la sanità pubblica può mettere loro a disposizione lottano contro esiti di ictus, affrontano malattie degenerative, tentano di rialzarsi da incidenti occorsi in più proletarie panda...<br />
Alex può continuare a fare l\'esempio positivo per i normodotati. Chi ha a che fare con la sanità \'normale\' guarda altrove. Ovviamente senza mai nulla togliere a quello che Zanardi è riuscito a fare. Ma partiva da altre basi.<br />
<br />
Paolo Belogi<br />
disabile




logoEV