Nemico di classe al Teatro Moriconi

teatro studio moriconi 3' di lettura 29/04/2008 - Martedì 29 aprile ore 21,15 al Teatro Studio Moriconi (ore 9,30 recita riservata alle scuole) ultimo appuntamento con la stagione di Teatro Giovani “Passaparola.... a teatro al prezzo di una birra”. In scena “NEMICO DI CLASSE”, un aspro dramma generazionale, tra conflitti tenerezze e comicità, che vede protagonisti gli studenti dell’Istituto Superiore Morea di Fabriano diretti dal Teatro Pirata. Lo spettacolo sarà proposto in collaborazione con la rassegna “Malati di Niente”



Ultimo appuntamento per la 10^ stagione di teatro giovani “Passaparola... a Teatro al Prezzo di una birra”, curata dal Teatro Pirata e promossa dalla Fondazione Pergolesi Spontini con il sostegno dello sponsor UBI>< Banca Popolare di Ancona. Martedì 29 aprile 2008 alle ore 21.15 presso il Teatro Studio Moriconi di Jesi il Teatro Pirata e i ragazzi e le ragazze dell’Istituto Superiore “A. Morea” di Fabriano presenteranno “NEMICO DI CLASSE”, spettacolo liberamente ispirato al testo teatrale di Nigel Williams, un aspro dramma generazionale molto noto al pubblico per la memorabile interpretazione di Paolo Rossi diretto da Elio de Capitani nel 1984.



La piece teatrale sarà proposta in serata fuori abbonamento e con un biglietto molto ridotto (pari a 5 euro) per promuovere le giovani realtà teatrali marchigiane emergenti; sempre al Teatro Moriconi, in mattinata (ore 9,30), sarà rappresentato per gli studenti delle scuole superiori di Jesi grazie alla collaborazione tra la stagione di Teatro Giovani e la rassegna “Malati di Niente”. Lo spettacolo è la conclusione di un laboratorio di due anni tenuto dal Teatro Pirata con gli studenti del ‘Morea’, dove i ragazzi e le ragazze (Giacomo, Betta, Elisa, Irma, Federico, Andrea, Caterina, Giulia, Marianna, Martina, Chiara, Sara) assieme a Maria Teresa del Centro Diurno “Il tulipano” di Fabriano hanno potuto sperimentare tecniche teatrali diverse. L’azione teatrale avviene all’interno di una classe, nel tempo che va dalla prima all’ultima ora. Una classe speciale, unica, che raccoglie il meglio e il peggio di molte classi. Una classe che rappresenta situazioni estreme, di amici e nemici dove ognuno rappresenta un tipo o uno stereotipo dei ragazzi che conosciamo o forse che crediamo di conoscere.



Ma chi sono veramente questi studenti? Cosa pensano, cosa sognano? Sarà come vedere dal buco della serratura ciò che avviene in un aula dove gli alunni sono stati lasciati soli, in attesa di una supplente. I ragazzi gestiscono da se stessi alcune “lezioni”, organizzandosi una strana pedagogia sposteneistica. Si tratta in realtà di confessioni individuali che illuminano particolari e scorci dell\'emarginazione giovanile urbana. Nasce così - tra atteggiamenti di strafottenza, di prevaricazione, di odio, di amore, dolcezza e tenerezza - uno straordinario psicodramma. Comparirà un professore, alla fine, che non potrà che abdicare alla sua funzione, dichiarare una capitolazione della scuola. Ma i ragazzi non se ne andranno, resteranno lì ad aspettare il Godot d\'una conoscenza diversa.



INGRESSO SPETTACOLO: Posto unico Euro 5

BIGLIETTERIA: Biglietti e carnet in vendita presso la biglietteria del Teatro Pergolesi da martedì a sabato dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle 17.00 alle 19.30 e un’ora prima dell’inizio dello spettacolo presso il teatro in cui avrà luogo la rappresentazione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 29 aprile 2008 - 1098 letture

In questo articolo si parla di fondazione pergolesi spontini





logoEV