Fabriano: San Biagio in Caprile sarà gestita da un RTI

fabriano 21/06/2008 - Sarà il RTI-Raggruppamento Temporaneo di Imprese tra \"IL TULIPANO\", Società cooperativa sociale di Fabriano e la ERREdiEMME Coop. Sociale Agricolo-Forestale ONLUS di Fabriano a gestire per i prossimi tre anni L\'Ostello per la Gioventù di San Biagio in Caprile di Campodonico.

l valore stimato per l\'affidamento della gestione, il cui capitolato è stato redatto dal settore \"Sviluppo Attività Produttive\" del Comune di Fabriano, ammonta a circa 50.000,00 euro.

L\'affidamento è per tre anni ma potrà essere rinnovato per ulteriori tre anni. Alla gara di affidamento ha preso parte solo il Raggruppamento vincitore presentando un progetto gestionale e un progetto di valorizzazione della struttura che sono stati valutati con il massimo dei punti previsti dal bando di gara.



Inoltre il raggruppamento ha offerto di corrispondere al Comune l\'11% dei proventi derivanti dalle quote di pernottamento e prima colazione pagate da ciascun ospite durante il periodo di svolgimento del servizio. Il RTI tra Tulipano e ErrediEmme dovrà provvedere:


- A mantenere l\'immobile, l\'area verde di pertinenza e le relative dotazioni in perfetto stato, eseguendo direttamente e a proprie spese gli interventi di manutenzione ordinaria e comunque tutte le riparazioni di moderata entità, segnalando tempestivamente al Comune malfunzionamenti, guasti, danni e quant\'altro richieda interventi di ripristino di straordinaria manutenzione.

- Nella gestione del servizio, a dotarsi dei materiali di consumo necessari per i servizi ricettivi e di somministrazione cibi e bevande di cui alla tipologia B e servizi di pulizia;

- Ad effettuare servizi di custodia , accoglienza degli ospiti, pulizia, somministrazione di cibi e bevande ( solo servizio bar/prima colazione );

- Al pagamento delle utenze dovute per riscaldamento, energia elettrica, telefono, acqua; poiché su tali utenze gravano anche i consumi per l\'utilizzo dei locali adibiti a culto (chiesa), che sono invece di competenza del concedente, si procederà a quantificare l\'onere a carico di quest\'ultimo nella misura del 25% (calcolati in base al volume) dei costi di riscaldamento e del 15% (calcolati in base alla superficie) dei costi per l\'utenza elettrica sostenuti dal concessionario;

- Ad adempiere a tutte le prescrizioni in materia di pubblica sicurezza (denuncia degli alloggiati alla locale autorità di Polizia, tenuta del registro degli alloggiati);

- Ad allestire all\'interno dell\'ostello apposito spazio per il materiale turistico promozionale fornito dal Comune a da altri Enti a ciò preposti, a disposizione degli ospiti e dei turisti di passaggio;

- A stipulare polizza assicurativa per rischi derivanti da R.C.;

- Al pagamento dei tributi dovuti;

- Dovrà garantire disponibilità di posti letto in relazione ad iniziative organizzate dal Comune e per le quali sia necessario il ricorso all\'ospitalità, comunicate dal Comune con congruo preavviso e per le quali lo stesso corrisponderà gli importi dovuti al 50% delle tariffe normalmente praticate.









Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-06-2008 alle 01:01 sul giornale del 21 giugno 2008 - 1418 letture

In questo articolo si parla di attualità, fabriano, Comune di Fabriano