Melappioni: \'Belcecchi ha paura del confronto politico\'

augusto melappioni 27/06/2008 - Ancora una volta l\'Amministrazione Comunale ha perso un\'occasione per distinguersi in correttezza e lealtà. Infatti il Sindaco e il Direttore Generale hanno fatto passare in Giunta, approvandolo nella seduta di Giunta Municipale di mercoledì, il progetto di riorganizzazione del Comune di Jesi, prima che lunedì si potesse discutere la mozione presentata dal Patto Democratico di centrosinistra e che la Commissione di Controllo e Garanzia potesse svolgere il mandato affidatogli dallo stesso Consiglio Comunale con una mozione a febbraio.

Questa arroganza legata a paura del confronto con le forze politiche fa si che i dipendenti comunali abbiano ancora subito una riorganizzazione calata dall\'alto, una riorganizzazione che non ha tenuto conto delle esigenze operative dei vari dirigenti di settore e che non ha visto nemmeno lo svolgersi delle c.d. conferenze di servizio atte ad una migliore razionalizzazione delle unità operative inferiori, ma cosa ben più grave non ha tenuto conto degli atti di indirizzo deliberati nel 2004 e successivamente nel 2006 dal Consiglio Comunale con vere e proprie delibere di consiglio e non con semplici mozioni o ordini del giorno.



Quando si parla di legalità bisognerebbe ricordare al Sindaco Belcecchi che le regole valgono per tutti, anche quando non le si condividono. Dunque oltre che un problema politico si apre anche un problema tecnico. Inoltre il Sindaco cerca di mascherare le proprie responsabilità attaccando persone e proclamando fantasiose assunzioni, comportamenti che ricordano il perseguimento di una politica di bassissimo livello che poco si addice alla storia del Comune di Jesi.



Niente dialogo con le forze politiche e dei lavoratori, prove di forza assunte con la consapevolezza di una grande debolezza politica, nessun risultato concreto nel primo anno di governo aldilà di un paio di riasfaltature, delibere di Consiglio Comunale disattese nella più totale indifferenza, cause di migliaia di euro perse contro i dipendenti. Ecco jesini il Belcecchi bis poco diverso da quanto abbiamo visto fino alla scorsa promavera. Ai consiglieri di maggioranza l\'invito a farsi carico del grande lavoro che attende il Consiglio Comunale di Jesi per risollevare le sorti della nostra città. Noi, per quanto possibile, faremo la nostra parte.



da Augusto Melappioni
Patto Democratico




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-06-2008 alle 01:01 sul giornale del 27 giugno 2008 - 1098 letture

In questo articolo si parla di politica, Augusto Melappioni, patto democratico