Fabriano: un vademecum di consigli per affrontare il caldo eccessivo

11/07/2008 - Verrà stampato in un migliaio di copie e distribuito capillarmente ai pazienti di Assistenza Domiciliare Programmata (ADP) l’opuscolo redatto da un gruppo di lavoro della Zona Territoriale 6 dell’ASUR dal titolo “Solo il Bello del Sole…pochi e semplici consigli per prevenire i danni del caldo eccessivo”.



Gli anziani e gli adulti “fragili” devono fare sempre attenzione alla loro salute, in particolar modo durante l’estate, quando il calore e l’umidità possono mettere a dura prova la già ridotta capacità dell’organismo di adattarsi ai cambiamenti di temperatura. Pericoli da eccessi di caldo devono essere, inoltre, ancor più considerati nei pazienti con malattie croniche, stati di immobilizzazione, terapie con somministrazione di più medicine ogni giorno.



Scopo, dunque, di questa iniziativa, è fornire semplici consigli per proteggersi dalla disidratazione e da colpi di calore, consentendo di affrontare bene il caldo estivo modificando un poco alcune abitudini. Consigli pratici sono suggeriti in riferimento a diversi ambiti. Si spazia dagli atteggiamenti da tenere in casa come arieggiare le stanze e usare climatizzatori e ventilatori al bere di frequente all’assunzione di piccoli pasti ripetuti nella giornata, sottolineando l’importanza di introdurre liquidi anche se non si ha lo stimolo della sete, un segnale di allarme naturale dell’organismo che però può diminuire con l’avanzare dell’età o con l’uso di alcuni farmaci. Particolare attenzione è rivolta anche all’abbigliamento e alla vita all’esterno consigliata nelle ore più fresche della giornata.



Da non sottovalutare, infine, che il caldo e l’umidità rappresentano, soprattutto nei pazienti immobilizzati, le condizioni più favorevoli al proliferare di virus e batteri nelle lesioni cutanee (ulcere, ferite, piaghe da decubito…) e aumentano sensibilmente il rischio di infezioni aggravando la prognosi di guarigione. Per ogni evenienza, qualora si avvertano malesseri o colpi di calore, si suggerisce di chiedere aiuto e si ricorda che il primo riferimento è sempre il medico di famiglia o la continuità assistenziale (guardia medica).


Informazioni telefoniche possono essere comunque richieste ai seguenti numeri: segreteria cure domiciliari 0732.707739 - servizio igiene e sanità pubblica 0732.707615.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 11 luglio 2008 - 1262 letture

In questo articolo si parla di attualità, zona territoriale 6