Extracomunitaria tenta il suicidio gettandosi dal balcone

tentato suicidio jesi 12/07/2008 - Ha tentato il suicidio gettandosi dal balcone di casa.

E\' salva per miracolo H.D., una extracomunitaria di 39 anni, residente a Jesi, che ieri mattina ha tentato il suicidio. La donna, sposata, operaia presso una ditta della zona, già da tempo soffriva di crisi depressive. Ieri mattina poi il tentativo di compiere l\'estremo gesto.


La donna si è lanciata dal balcone posto al primo piano della sua abitazione. La vittima è stata subito soccorsa dal 118 e trasportata in eliambulanza all\'ospedale Umberto I di Ancona, dove si trova ricoverata in gravi condizioni anche se non sarebbe in pericolo di vita. Sul posto sono anche intervenuti i Carabinieri per i rilievi.







Questo è un articolo pubblicato il 12-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 12 luglio 2008 - 2214 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, tentato suicidio jesi


Qualche anno fa decisi, con la mia famiglia, di tentare un\'avvenura in un paese dell\'UE d\'oltreoceano.<br />
Distanti dalle radici culturali e sociali da cui si proveniva, il disagio dovuto alla lontananza dagli affetti e dalle abitudini si celava dietro le nuove opportunità offerte dall\'isola di Guadeloupe.<br />
Da noi si dice \"non è tutto oro quel che \'rluce\".<br />
E si sa che ogni detto ha la sua origine nella saggezza popolare, così dopo un primo periodo di \"nuvolette rosa\" le difficoltà di integrazione sopratutto economica, ci hanno riportato a casa, lasciando a St.François i nostri sogni e tutto quello che a fatica avevamo costruito in quel periodo.<br />
Posso immaginarmi le origini della depressione della Giovane macedone e vorrei esprimere tutta la mia solidarietà alla famiglia. I suoi figli sono Jesini a tutti gli effetti e sono ben integrati nella nostra realtà.<br />
Cosa fare per sostenere gli adulti extracomunitari che giustamente conservano la loro origine socio-culturale?<br />
Un primo passo potrebbe essere la ricerca di un \"trait d\'union\" tra le famiglie delle nuove generazioni che inevitabilmente saranno la nostra nuova classe dirigente...