Giornata in memoria di Paolo Borsellino

paolo borsellino 23/07/2008 - Il profumo della libertà. E\' questo il titolo, suggestivo e poetico insieme, che si è voluto dare alla giornata in memoria di Paolo Borsellino, nell\'anniversario dell\'attentato di Via D\'Amelio, il 19 Luglio 1992, quando il coraggioso magistrato venne massacrato con la sua scorta solo 53 giorni dopo la mattanza di Capaci.

“...la bellezza del fresco profumo di libertà che fa rifiutare il puzzo del compromesso morale...” è una citazione estrapolata da un discorso pubblico di Paolo Borsellino ai cittadini siciliani il 23 Giugno del 1992, ad un mese esatto dalla morte di Giovanni Falcone e a poco meno di un mese dalla sua uccisione. Un discorso che fu orazione al popolo di Sicilia, un discorso solenne tenuto da un uomo che in quel momento sembrava essere rimasto l\'unico baluardo e l\'unica autorità morale contro la mafia stragista guidata dai corleonesi.


La giornata in memoria di Paolo Borsellino, organizzata e promossa dal Comune di Jesi in collaborazione con Matteo Secchi, si terrà venerdì 25 luglio, articolata in vari momenti che culmineranno con la rappresentazione, alle 21,15, del monologo teatrale Poliziotta per amore, inspirato ai fatti di Via D\'Amelio, al quale seguirà, intorno alle 21,45, un dibattito pubblico dal titolo Chi ha paura muore ogni giorno. A questo incontro pubblico parteciperanno esponenti del mondo della politica e della società civile impegnati da anni nella lotta operativa, sul campo, alla mafia e nell\'opera, altrettanto difficile e rischiosa, di denuncia pubblica e di educazione civica alla legalità: Giuseppe Ayala, Salvatore Borsellino, Giuseppe Lumia, Rosario Crocetta, sui quali si rimanda alle scheda sull\'iniziativa.


Per un giorno dunque Jesi sarà capitale morale di una guerra questa si giusta e sacrosanta, quella alla violenza e alla sopraffazione mafiosa.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 23 luglio 2008 - 977 letture

In questo articolo si parla di attualità, Jesi Estate