Lo sviluppo del centro-Italia comprende l\'Interporto di Jesi

jesi 29/07/2008 - La Regione Umbria, la Provincia di Perugia, il comune di Foligno ed i comuni dell’area vasta più altri venti soggetti tra associazioni di categoria, sigle sindacali, operatori economici e finanziari hanno sottoscritto la pre-intesa per l’attuazione del “Piano strategico della città di Foligno e del suo territorio”.

Il progetto guarda con occhio molto attento alle prospettive della piattaforma logistica dell\'Italia Centrale, alla linea Orte-Falconara e al ByPass di Falconara.


Tra tanti soggetti pubblici e privati umbri spicca però il nome di Interporto Marche Spa, unico soggetto marchigiano invitato a sottoscrivere la pre-intesa. “La collaborazione proficua con i vertici della Regione Umbria – ha detto Roberto Pesaresi, presidente di Interporto Marche Spa – va avanti da anni: Sviluppumbria detiene il 7.14% delle azioni della nostra società ed il suo direttore generale Vinicio Bottacchiari, siede nel nostro consiglio di amministrazione.


Ecco perché siamo stati molto felici di essere stati coinvolti nel progetto del Piano Strategico della città di Foligno e dei comuni dell\'area vasta e lo riteniamo coerente con gli impegni presi e gli accordi vigenti che ci vedono interlocutore privilegiato nel campo dello sviluppo del trasporto intermodale nell\'Italia centrale.


Nel ribadire l\'impegno nei confronti del Piano Strategico sottoscritto a Foligno, il presidente Pesaresi riguardo al bypass di Falconara ha sottolineato all\'assemblea riunitasi nella città umbra, “che indipendentemente dalla soluzione scelta, l\'importante è delocalizzare lo scalo smistamento mantenendo, stante il finanziamento, il cronoprogramma previsto per l\'approvazione del progetto definitivo da parte del CIPE e l\'avvio dei lavori. Inoltre – ha aggiunto Pesaresi – considerando le scarse risorse, per essere competitivi come sistema è importante concentrare i traffici per fare trasporto intermodale e combinato terrestre senza previsioni generiche e/o iniziative localistiche povere di senso”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 29 luglio 2008 - 1193 letture

In questo articolo si parla di attualità, interporto, jesi, sviluppo, centro-italia