Fabriano: la parola a Diego Mingarelli, neo presidente di Confindustria

confindustria generico 3' di lettura 30/07/2008 - A seguito della mia elezione a Presidente del Comitato territoriale fabrianese di Confindustria ho ritenuto corretto e opportuno dimettermi dal ruolo di Consigliere Comunale di Fabriano.

Approfitto dello spazio per spiegare ai miei elettori e a quanti mi hanno sostenuto nella fase di impegno politico le ragioni di questa mia scelta.


Tale scelta, sofferta, si è basata sul mio personale convincimento che, in questo momento storico, provare a risolvere i problemi dell\'Industria significhi incidere direttamente sui bisogni e le aspettative della città. Il difficile periodo che sta attraversando l\'economia mondiale nel suo complesso e il sistema fabrianese, impone a chi dovrà rappresentare le imprese del territorio uno sforzo superiore, sia in termini di tempo che di progetti e di idee. Proprio per questo, proseguire l\'impegno politico dell\'attività consiliare avrebbe sottratto tempo ed energie a questo nuovo percorso e quindi ho scelto di mettermi al completo servizio dell\'Associazione, forte anche della mia personale esperienza che mi ha imposto di vivere in prima persona le esigenze ed i problemi delle imprese.


Ritengo comunque questo incarico in linea con il mandato che mi è stato affidato. Infatti, lo slogan con cui ho chiesto sostegno nella scorsa campagna elettorale così affermava: \"per un futuro anche in mano ai giovani!\". Non avrei quindi potuto non accettare questa opportunità, unica e irripetibile, di poter dimostrare che la mia generazione può contribuire alla costruzione di un\'altra stagione di crescita e sviluppo. Forse è l\'ottimismo della mia vocazione professionale, forse è lo spregiudicato entusiasmo della mia giovane età, ma sono fermamente convinto che nel nostro entroterra esistano delle forze imprenditoriali in grado di percorrere strade diverse dal monoprodotto metalmeccanico, diversificandosi su altri business e puntando sulla politica del marchio per cogliere le opportunità del commercio internazionale. Centro della mia azione sarà innanzitutto il rafforzamento del gruppo dei giovani imprenditori, convinto che pensare al futuro comporti un grande investimento finalizzato alla formazione di una nuova classe dirigente. Proprio per questo sono felicissimo di avere al mio fianco due giovani vicepresidenti, Massimo Ilari dello Studio Dedalo e Morgan Clementi dell\'omonima azienda di forni.


Nei mesi che seguiranno, Confindustria dovrà essere protagonista di un cammino di ristrutturazione del contesto produttivo e territoriale fabrianese, da percorrere con la massima unità di intenti tra le forze sociali e politiche. Anche per questo sono convinto che l\'impegno di rappresentare Confindustria nel comprensorio fabrianese mal si concili con l\'appartenenza ad una coalizione politica. Dimettermi dal Consiglio Comunale di Fabriano rafforza il valore della mia scelta e mi consente di assolvere in piena autonomia il ruolo di rappresentanza che mi è stato assegnato tutelando, al contempo, il diritto della politica di agire al di fuori di ogni sospetto di conflitto di interessi. Sarà mia cura comunicare tutti i numerosi e interessanti progetti che svilupperemo in futuro. In particolare intendiamo aprire le porte di Confindustria, allargando ed aprendo i nostri Direttivi, e fornendo al territorio e alle sue imprese un preciso messaggio di condivisione, partecipazione e ascolto.


Ringrazio i membri del Direttivo per la fiducia che mi hanno accordato e che cercherò di ricambiare con un operato coerente con l\'autorevolezza e le aspettative dell\'Associazione che mi accingo a rappresentare. Un plauso inoltre va all\'Ing. Angelo Bravetti, che ha guidato il Comitato Territoriale di Confindustria negli ultimi 4 anni. Infine un ringraziamento va ai miei elettori e a quanti mi hanno sostenuto. Credo di aver dimostrato sempre, in questo anno di Consiglio, il massimo rispetto delle Istituzioni e del mandato elettorale, partecipando ai lavori con sensibilità e spirito costruttivo. In questo nuovo ruolo sono convinto di poter rappresentare meglio l\'interesse della città e dei cittadini.



da Diego Mingarelli
presidente Confindustria Fabriano




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 30 luglio 2008 - 2283 letture

In questo articolo si parla di politica, fabriano, Diego Mingarelli





logoEV