Serra S. Quirico: impariamo quanto vale l’acqua con \'Acquadueò\'

Aqva| 31/07/2008 - Il percorso de L’acqua, la memoria, “spettacoli, mostre, incontri sulle sponde dell’Esino” realizzato dall’assessorato alla cultura della Provincia di Ancona e dall’Amat tocca giovedì 31 luglio il Loggiato di Piazza della Libertà di Serra San Quirico e questa volta è dedicato ai più piccoli. Protagonista dell’inziativa, alla cui realizzazione ha collaborato l’ATG – l’Associazione Teatro Giovani che ha sede proprio nella cittadina, è la compagnia Circolo Bloom con lo spettacolo Acquadueò scritto da Giorgio Novara e interpretato da Oscar Malusa per la regia e la messa in scena di Pietro Di Legami.

L’evento rientra nell’ambito del progetto del Ministero Beni e Attività Culturali e Regione Marche “Palcoscenico Marche-Futura Memoria”. L’acqua è indispensabile come l’aria: senza non nasce e non sviluppa alcuna vita. È il bene comune per eccellenza, e rifiutarla alle specie viventi vuo dire farle morire.


Ed è una risorsa non inesauribile: in occidente ognuno di noi ne butta consuma 35 litri per lo scarico del wc, 100 per un bagno in vasca, 20 per lavare i piatti a mano e 30 per lavarli in lavastoviglie, 120 per lavare i panni in lavatrice. Sono cifre a cui non pensiamo mai.


E non riflettiamo mai che l’acqua è un patrimonio vitale senza alternative e che per questo non può essere considerata una proprietà privata o una merce. Acquadueò è un monologo in cui si racconta in modo semplice queste bene necessario e sempre più limitato. È un viaggio attraverso la narrazione, l’esecuzione di divertenti numeri di magia e la proiezione di diapositive e disegni perché sin da piccoli si abbia consapevolezza del valore di questa risorsa.


L’acqua, la memoria è realizzata con il sostegno di MiBAC Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Regione Marche nell’ambito del progetto Palcoscenico Marche-Futura Memoria, PoGAS Ministero per le Politiche Giovanili e le Attività Sportive nell’ambito del progetto Cohabitat, Osservatorio dell’Acqua della Provincia di Ancona e la collaborazione del Comune di Jesi e dei Comuni di: Agugliano, Castelbellino, Cerreto d’Esi, Chiaravalle, Fabriano, Genga, Maiolati Spontini, Mergo, Monsano, Monte Roberto, Sassoferrato, Serra San Quirico; del CIS Consorzio Intercomunale Servizi, Comunità Montana dell’Esino-Frasassi e Consorzio Frasassi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 31 luglio 2008 - 1319 letture

In questo articolo si parla di cultura, teatro, aqva, Acquadueò, Ministero Beni e Attività Culturali