Serata sotto le stelle ad osservare la luna

jesi 2' di lettura 08/08/2008 - Domenica 10 agosto, in occasione del 40° anniversario della D.O.C. Verdicchio dei Castelli di Jesi, l\'Assessorato al Turismo e allo Sviluppo Economico del Comune di Jesi in collaborazione con l\'Associazione Jesina Astrofili, l\'ASSIVIP e l\'Enoteca della Regione Marche-sezione di Jesi organizzano una serata festiva presso il Parco del Ventaglio di Jesi intitolata \"Le Stelle del Verdicchio\".


L\'evento fa parte della Rassegna Jesi Estate 2008 e si inserisce nell\'ambito del ricco programma di manifestazioni organizzate in tutta la Vallesina per il quarantennale della D.O.C., programma che ha ottenuto il patrocinio della Regione Marche e della Provincia di Ancona. La ditta IECE di Ancona curerà l\'impianto elettrico. Tempo permettendo, a partire dalle ore 21,00, presso il Parco del Ventaglio prenderà avvio una serata di osservazione della luna e della volta celeste accompagnata da un bicchiere di Verdicchio dei Castelli di Jesi.



L\'Associazione Jesina Astrofili (www.astrofilijesini.com) proietterà la Luna in diretta su maxischermo. Una telecamera collegata ad un potente telescopio di proprietà del Dott. Andrea Boldrini (socio A.J.A.) messo a disposizione per l’occasione, permetterà di osservare numerosissimi particolari lunari: crateri di varie dimensioni, dai più grandi di oltre 200 Km di diametro, ai più piccoli di circa 2 Km. Si vedranno le ombre dei bordi dei crateri e quelle di montagne alte anche più di 5000 metri proiettate sul suolo lunare e si osserveranno alcuni solchi sul terreno. I particolari più vistosi e i crateri più grandi hanno il nome di alcuni illustri personaggi del passato; astronomi, matematici, filosofi e scienziati di varie discipline, come il cratere Copernico, Keplero, Galilei, Archimede e tanti altri nomi famosi.



Ci sono anche le catene montuose delle Alpi e degli Appennini lunari. Anche se può sembrare strano che abbiano il nome di catene montuose italiane, in realtà non le è, dal momento che a sceglierli fu l’astronomo italiano Giuseppe Riccioli nella seconda metà del 1600. Le origini della Luna e tutte queste conformazioni, saranno dettagliatamente descritte dall’Associazione Jesina Astrofili (A.J.A.) Giancarlo Braconi. Dopo la Luna il telescopio sarà puntato su Giove il più grande pianeta del sistema solare che in questo periodo si presenta nelle migliori condizioni per l’osservazione. E in occasione della Notte di San Lorenzo si spera di poter anche osservare le stelle cadenti...



L\'ASSIVIP assieme all\'Enoteca della Regione Marche-sezione di Jesi e all\'Associazione Italiana Sommeliers Marche curerà la parte enologica della manifestazione. Ad ogni partecipante verrà consegnato un coupon con il quale si potrà ritirare gratuitamente un bicchiere di Verdicchio, presso lo stand appositivamente allestito.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 08 agosto 2008 - 1335 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi





logoEV