<| /yobee 2>

Maiolati: festeggiamenti per i 150 anni della Madonna del Colle

Madonna del Colle 3' di lettura 19/08/2008 - Storia, cultura, fede e tradizione hanno concorso, nel settembre del 1858, all’elevazione della statua della Madonna nel parco Colle Celeste di Maiolati. Sentimenti che tornano a rivivere dopo 150 anni con le celebrazioni per l’anniversario del monumento, che sarà festeggiato anche con la presentazione di una pubblicazione voluta dall’Amministrazione comunale.

Saranno giorni speciali nel capoluogo collinare e nello splendido parco fatto costruire da Gaspare Spontini in onore dell’amata consorte Celeste. Dal 21 al 24 agosto, infatti, il Comune ha organizzato, all’interno dell’area verde, una serie di iniziative. Giovedì prossimo (21 agosto), alle ore 22, dopo la “Cena spontiniana”, verrà presentata la ricerca storica di Marco Palmolella, scaturita nella pubblicazione dal titolo “Celeste Erard Spontini, Contessa di Sant’Andrea, e il Monumento all’Immacolata Concezione nel CL anniversario dalla sua elevazione”.


Interverranno il sindaco Giancarlo Carbini, il presidente delle Opere Pie Pierluigi Ruggeri, il vescovo di Jesi Gerardo Rocconi e il sacerdote don Marco Cecconi. Il testo presenta gli eventi che hanno portato all’elevazione della statua della Madonna, alta due metri e quindici centimetri, posta su una mole di oltre quattro metri. Statua che rappresenta uno dei simboli mariani e che ha fatto diventare il parco luogo spontaneo di devozione. Sempre per festeggiare l’anniversario venerdì 22 agosto, alle ore 21,30, ci sarà il recital “Madre Teresa”realizzato dai ragazzi della parrocchia. Sabato, sempre alle 21,30 al Colle Celeste, è in programma lo spettacolo musicale di Michele Paulicellipresso. Domenica sarà dedicata alle celebrazioni religiose con la processione dalla chiesa parrocchiale e la messa solenne con i vescovi di Fabriano e Jesi presso il Colle Celeste. Dopo la cena al Colle, la giornata proseguirà con il concerto del Coro polifonico “Brunella Maggiori” e si chiuderà alle ore 23 con lo spettacolo pirotecnico. In caso di cattivo tempo le manifestazioni si svolgeranno al teatro Spontini. La manifestazione conclusiva dei festeggiamenti per la Madonna del Colle si terrà il 24 agosto, quando si potrà visitare il Museo Spontini e ricevere gratuitamente la pubblicazione di Palmolella.


“Un papa marchigiano, Pio IX – ricorda il sindaco Giancarlo Carbini – proclama il dogma dell’Immacolata Concezione nel 1854 facendo erigere la famosa statua in piazza di Spagna a Roma. Celeste Erard, anche per omaggiare l’amico papa e per concretizzare il suo sentimento religioso, fece erigere nel 1858 la statua dedicata all’Immacolata. Questa immagine di Maria, posta sul colle da cui si può godere la vista della vallata dell’Esino fino al mare Adriatico, da 150 anni protegge i paesi limitrofi e Maiolati Spontini in particolare. Una statua che è simbolo di fede, che è la testimonianza della tradizione mariana di questa terra, che è un importante riferimento della nostra storia e di un’epoca in cui le Marche, con papa Pio IX, e Maiolati, con Spontini, sono stati grandi protagonisti. Con questo spirito abbiamo aderito al programma dei festeggiamenti per il 150esimo anniversario dell’elevazione della statua. Un anniversario molto caro ai miolatesi, che coincide tra l’altro con il completamento di importanti lavori di riqualificazione proprio nel parco Colle Celeste, valorizzando così ancora di più questa importante ricorrenza”.


La pubblicazione di Palmolella recupera documenti inediti e vuole essere un contributo per valorizzare ancora di più la storia della cittadina e la biografia di Celeste Erard.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 19 agosto 2008 - 1351 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di maiolati spontini, Maiolati Spontini





logoEV