Monsano: alla Chiesa degli Aroli \'Portare l\'acqua\'

chiesa degli aroli 21/08/2008 - \"Portare l’acqua\", domenica 31 agosto a Monsano, presso la Chiesa degli Aroli alle ore 21.30, ingresso libero.

Un’incredibile esperienza multimediale a cavallo tra generi ed epoche, un concerto spettacolo a cura di MonsanoCult in collaborazione con l’Istituto Superiore di Studi Musicali \"G. B. Pergolesi\" di Ancona e l’Accademia di Belle arti di Macerata, nell’ambito del progetto \"L’Acqua la Memoria\" Portare l’Acqua dove non c’è. Cambiare il corso del fiume Esino, e farlo arrivare dentro la duecentesca Chiesa degli Aroli di Monsano, alternandone il canto scrosciante con quello della musica. I più valenti allievi dell’Istituto Superiore di Studi Musicali \"G. B. Pergolesi\" di Ancona eseguiranno alcuni tra i più bei brani ispirati al tema dell’acqua e dei fiumi, nati o legati alla forte impressione generata da questo vitale elemento.



Lo scorrere delle note si avvicenderà al fluire del fiume, o al cadere della pioggia: protagonista l’acqua, che invaderà virtualmente gli spazi della Chiesa tramite proiezioni multimediali degli studenti dell\'Accademia di Belle arti di Macerata. L’effetto si otterrà con una sapiente regia ed una scenografia – allestimento, la cui immagine e presenza reale verrà alternata a quella digitale del prezioso fluido che continuamente scorre. E non solo! E’ questo l’evento ideato e curato da Mauro Rocchegiani, direttore artistico di MonsanoCult, nell’ambito del progetto “L’Acqua, la Memoria”, che andrà in scena domenica 31 agosto alle ore 21.30, presso la Chiesa degli Aroli a Monsano.



La musica classica incontrerà la video arte, tre secoli di espressioni artistiche si incroceranno: due generi distanti tra loro che, pur non nuovi a questo tipo di “incontro”, si fonderanno in una maniera decisamente inconsueta. Al culmine della sua stagione di spettacoli \"Muse d’Estate 2008\", l’associazione culturale MonsanoCult e L’Amministrazione Comunale di Monsano, sorprendono ancora con questo particolarissimo appuntamento, che sa riunire due tra i più importanti istituti della nostra Regione, rendendo protagonisti quattro giovani promesse per la cultura di domani: i pianisti dell’Istituto Pergolesi, Mirko Spinsanti ed Eleonora de Angelis e gli artisti dell’Accademia di Belle Arti, Andrea Alemanno e Natascia Giulivi. Ingresso libero.



L’Acqua, la memoria è realizzata dall\'Assessorato alla cultura della Provincia di Ancona, insieme all’Amat e Cohabitat, con il sostegno di MiBAC Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Regione Marche nell’ambito del progetto Palcoscenico Marche-Futura Memoria, PoGAS Ministero per le Politiche Giovanili e le Attività Sportive nell’ambito del progetto Cohabitat, Osservatorio dell’Acqua della Provincia di Ancona e la collaborazione del Comune di Jesi e dei Comuni di: Agugliano, Castelbellino, Cerreto d’Esi, Chiaravalle, Fabriano, Genga, Maiolati Spontini, Mergo, Monsano, Monte Roberto, Sassoferrato, Serra San Quirico; del CIS Consorzio Intercomunale Servizi, Comunità Montana dell’Esino-Frasassi e Consorzio Frasassi.



Programma musicale: Mirko Spinsanti: F. Chopin – Scherzo op.20 C. Debussy – Pour le piano: Preludio - Sarabanda Eleonora de Angelis F. Schubert – Improvviso op. 90 n. 1 C. Debussy – 2 preludi: La Cathédrale engloutie – Voiles



Andrea Alemanno

Nato il 29 ottobre 1984 ha conseguito gli studi artistici prima al Liceo Artistico di Taranto e poi all\'Accademia di Belle Arti di Macerata ottenendo il Diploma Accademico di I° livello nel 2008 in Arti Visive e Discipline dello Spettacolo con voto 110 e lode.

Dal 2004 gira cortometraggi in animazione, vincendo nel 2005 l\'I mode vision promosso dall’Accademia di Macerata; nel 2008 arriva tra i finalisti del Premio Nazionale delle Arti.


Natascia Giulivi Nata il 31 maggio 1980. Consegue il Diploma Accademico di I° livello in Arti Visive e Discipline dello Spettacolo con indirizzo in “Teoria e Tecnica della comunicazione visiva e multimediale” con votazione 110/ 110.
Ha seguito uno stage con il regista Armando Punzo sul Teatro educativo e sociale,tenuto presso l’Accademia di Balle Arti di Macerata; ha partecipato per la scenografia, alla realizzazione dello spettacolo Nostra Dea di Massimo Bontempelli, per la regia di Giorgio Cortigiani al Teatro Lauro Rossi di Macerata; ha partecipato alla realizzazione dello spettacolo Uno, nessuno Centomila, nell’ambito del IV Festival Internazionale del Teatro attivo del Disagio Psichico a Padova.



Eleonora de Angelis

Ha intrapreso lo studio del pianoforte a 11 anni sotto la guida del M° Ester Alessandrini. Si è diplomata brillantemente sotto la guida dei M° Silvia Santarelli e Luigi Di Ilio presso il Conservatorio Statale G. B. Pergolesi di Fermo; è vincitrice di alcuni concorsi internazionali. Ha partecipato a corsi di perfezionamento tenuti da illustri maestri, come P. Masi, L. Passaglia, L. Berman, G. Franzetti, F. Fiore, A. Gentile, e si è esibita come solista in diversi teatri marchigiani nell’ambito di rassegne musicali e festival. Attualmente frequenta il Biennio Specialistico in Pianoforte a indirizzo Concertistico seguita dal M° Lorenzo Di Bella, presso l\'Istituto Musicale Pareggiato “G.B.Pergolesi” di Ancona, dove studia anche canto jazz con il M° Isabella Celentano.



Mirko Spinsanti

Ha intrapreso gli studi musicali a sei anni presso la Civica Scuola di Musica ad Osimo. Si è diplomato brillantemente in pianoforte nel 2005 sotto la guida della Prof.ssa Giovanna Giuliodori, presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro, dove ha conseguito anche il diploma della Scuola di Didattica della Musica. Si è perfezionato presso l’Accademia “Villa Ca’ Zenobio” di Treviso con il Maestro Riccardo Risaliti. Attualmente frequenta il Biennio di Specializzazione ad indirizzo solistico presso l’Istituto Musicale Pareggiato “G.B. Pergolesi” di Ancona, sotto la guida del Maestro Lorenzo Di Bella. E’ vincitore di concorsi nazionali ed internazionali. Ha seguito master classes tenute dalla Prof.ssa L. De Barberiis, e dai Maestri Jörg Demus e Michele Marvulli, presso il Conservatorio “G.B. Pergolesi” di Fermo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 21 agosto 2008 - 2345 letture

In questo articolo si parla di attualità, monsano, Monsano Cult, chiesa degli aroli