Petrolio, il prezzo torna a galoppare

25/09/2008 -

Le quotazioni dei future di petrolio, lunedì scorso hanno toccato la cifra record di 130 dollari al barile



L\'indice Nymex della borsa di New York ha fatto segnare per i future di petrolio in scadenza ad ottobre, le quotazioni dell\'oro nero che sarà immesso sul mercato nei prossimi mesi, un rialzo fino a 130 dollari. Ciò indica una corsa futura al rialzo del prezzo. Il movimento al ribasso, con i future a quota 90 dollari, sembra essersi interrotto. A fine giornata il prezzo si è fermato quasi a 121 dollari.


In una sola giornata un balzo in avanti notevole. E\' la speculazione sul possibile rialzo della domanda di petrolio a far alzare le quotazioni del greggio che sarà venduto ad ottobre. Ieri per i future in scadenza a novembre, il prezzo era di 110 euro circa. Il piano annunciato dal governo Usa, per far fronte alla crisi del sistema finanziario, con circa 700 miliardi di dollari stanziati, ha fatto infiammare le quotazioni, in vista di una maggiore domanda.


Nel golfo del Messico le raffinerie fanno ancora i conti con gli effetti dell\'uragano Ike, inoltre i sauditi hanno diminuto le vendite del cinque per cento questo mese. Per il 2009, le stime sul prezzo del petrolio da parte della Goldman Sachs, lo danno attualmente a 110 dollari al barile. Secondo gli esperi, potrebbero rendere la vita difficile agli speculatori il possibile rallentamento dell\'economia statunitense con una minore domanda di energia e quindi di petrolio, inoltre il crollo delle grandi finanziarie ha come conseguenza minori liquidità a disposizione dei mercati.







Questo è un articolo pubblicato il 25-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 24 settembre 2008 - 3408 letture

In questo articolo si parla di attualità, monia orazi


Evvai!!!<br />
Mi pesavano troppo gli euro in tasca,li dovevo spendere a tutti i costi!!