Alcolici dopo le 2, l\'Etho rischia la chiusura

alcolici 21/10/2008 - Serviti alcolici dopo le 2. Rischia di chiudere l\'Etho Club di Marzocca, ex Zero Babele.

Sabato verso le 2,15 i Carabinieri dei Nas, durante i controlli effettuati in alcuni locali senigalliesi, hanno constatato che all\'interno dell\'Etho Club di Marzocca era stata servita una birra.


Ora, secondo gli attuali provvedimenti, il prefetto potrebbe sospendere la licenza da 7 a 30 giorni.


Il titolare del locale, attento alle problematiche legate all\'abuso di alcolici, aveva attivato da poche settimane un servizio bus navetta gratuito per i clienti da mezzanotte fino alle 3,45 del mattino.






Questo è un articolo pubblicato il 21-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 21 ottobre 2008 - 5633 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francesca morici, alcolici


Se è vero quanto dice il proprietario, è una cosa veniale.<br />
Ma siccome non si può incolpare baristi/ste di non guardare gli orologi (e chi ne ha tempo mentre lavorano, quello poi è l\'orario peggiore per la quantità di gente!), credo che si doteranno di qualcuno che ad una certa ora li avviserà per tempo.

Devono chiudere. <br />
Chi si comporta da incosciente non e\' degno di stare sul mercato. <br />
Le leggi devono essere rispettate e il locale deve chiudere!<br />
Se non sono i locali che danno il buon esempio ai giovani deve essere lo Stato.<br />
Come si puo\' ritirare una patente ad un ragazzo che è il consumatore finale se la legge viene infranta all\'inizio della filiera?<br />
Chiudere il locale per 6 mesi fara\' bene sia alla gestione che ai clienti.<br />

va bè, allora dopo le due vado nei vari locali in centro che invece possono dare da bere fino a quando gli pare...questo non è incosciente? due pesi e due misure

Vai dove ti pare.<br />
Se viene riscontrata una infrazione si deve pagare. <br />
Anche perche\' sia di esempio....<br />
Tu puoi continuare ad andare dove ti pare se ragioni cosi....

allora se è così dovrebbero essere fatti dei controlli anche ai locali del centro storico,cosa che fino ad ora non è mai avvenuta.<br />
è più facile chiudere gli occhi.<br />
chiunqe sa che anche li non viene rispettata quella legge.<br />

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Claudio

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Combattere l\'abuso di alcolici è sacrosanto e se si tratta di un piccolo sgarro avranno una piccola sanzione. Però hanno straragione quelli che ricordano come fuori dalle disco si possa comprare alcol senza limiti di orari (peraltro si può comprare una bottiglia alle 8 di sera e berla alle 4 di mattina...). Io credo che fino a un certo punto ci vogliono una serie di interventi, sia nell\'educazione dei ragazzi (famiglia in primis, poi anche scuola e altri centri di aggregazione), sia nella prevenzione sia nella repressione. Poi, siccome non si può arrivare dappertutto, ci saranno sempre quelli che non potranno fare a meno di schiantarsi in qualche modo il sabato notte. Purchè non ci vada di mezzo chi non c\'entra.

Anonimo

Ma tu chi sei per giudicare ...!!!<br />
Nella vita si puo anche sbagliare.<br />

se si applicasse questa normativa in modo imparziale tutti i locali e le discoteche di senigallia dsarebbero chiuse fra 10 giorni.spero solo...che alla base di tutto non ci siano provvediemnti ad hoc..tante volte mi vengono questi sospetti<br />

come si risolve il problema nei paesi del nord europa?con un servizio di trasporti efficienti .autobus e taxi<br />

enzo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Off-topic

sicuramente più semplice rispetto a colossi edilizi.senigallia è stata stravolta urbanisticamente e archtettonicamnte i questo periodononmi pe che applicare un aproposta come la mia sia più complicato.e mi riferisco non a londra o praga o che altro,mi riferisco a sistemi applicati in cittadine della norvegia e della svezia .ho verificato tutto ciò con i miei occhi varie volte.

non è semplice cambiare abitudini,ma è come con la raccolta differenziata,perima la gente si trova davanti a chissà quale cambio di routine,poi alla fine si adegua.come se uno cambia lavoro.adesso non ho tepo i entrarer propio nelmeito,ma quella ffermazione mi èparsa un atti superficiale fattta fra l\'altro da uno che ha fatto o sta ancora facendo il poitico.

The Swing Nurse

Già, come mai guarda caso hanno beccato un locale fuori dal solito entourage dei \"soliti noti\"??? Che guarda caso aveva per l\'appunto fatto anche il servizio navetta bus...mentre altri locali di Senigallia e zone limitrofe...spudoratamente servono alcoolici fino a dopo le 4 del mattino, mettendo magari i \"buttafuori\" di guardia al esterno del locale per avvisare dell\'arrivo dei controlli...o se uno volesse essere maligno o sospettoso, magari \"ungendo\" un pò qualche \"ingranaggio altolocato\" per evitarli del tutto i suddetti controlli???<br />
Come si suol dire il proverbio: \" I soldi mandano l\'acqua per din sù....\" figuariamoci cosa possono fare per l\'alcool???<br />
MA non avevte capito che a senigallia se non si è di una certa schiera...non ti lasciano vivere; se non sei amico di qualcuno....???<br />
Sveglia gente!!!<br />

tommaso, tranquillo. i bus navetta esistono da mò. a rimini si sono inventati questo e l\'altro mondo, anche i treni dedicati, ma se uno si vuole schiantare al semaforo del pascha, non credo che il pullmino serva a molto. certo però se tu hai girato il mondo, che dire, basterà...

mi riconodco nel commento di the swing nurse.per quanto riguarda lo schiantarsi al semaforo del pashà...il bus navetta lo prendi dalla stazione di riccone, e ti porta lì diretto alla discoteca.quindi diciamo che...la probabilità di sckiantarsi è legata all\'autisya ke puo avere bevuto troppo...dubbito che succeda in romagna e non risultano precedenti...e non mi risultano precedenti riguardanti qulacuno che si è schiantao al semaforo del pashà ed è morto.tanta gente è morta sulla statale adriatica,tanta gente sull\'arceviese..per trascorrere il sabato sera.solito discorso.persecuzioni ad personam.e questo lo so benissimo perchè mi giunge dalla bocca degli stessi titolari dei locali...in contesto in cui ci sono 2 o 3 pwersone che li ascoltano e quindi non è che stannno a dire certe cose per farsi bellli. se c\'è da monate una piattaforma esterna in centro uno la può montare e l\'altro no...dai,è la favola del re nudo. e ripeto,ame risulta ke al gente si skoianta in autostrada sulla statale,dopo kn di viaggio,non appemn uscita dallla discoteca comunque. e ho avuto un amico che si è chiantato isu un albero di viale anita garibaldi,è ancora VIVO E VEGETO.PURE UNN ALTRO CHE SI è IN CASTRATO NEL POnticino davanti alla lidl....oh mi scuso per ebventuali ripetizioni o sgrammaticauture ma ho poco tempo e non mi pare che debba scrivere un articolo di approfondimento sulla crisi economico,tutti sanno come vanno le cose.il problema del sabato sera si risolve come nel nord europa.proibizionismo estremo per ki è alla guida e super potenziamento dei servizi.si spuò fare tranquillamente .se l\'azienda privata non lo può fare non credo vche una cosa del genere incida chissà che nelle spese di bilancio di un comune o in quelle regionali,visto che è da lì che bengono i maggiori contributi alle aziende private dei trasporti.fosse per me io statalizzerei tutto per qunto riguarda i trasporti,tanto i settori pubblici indispensabilòi che sono in perdita si hanno da statalizzare.ma si sa,se non c\'è il business......no si fa ninete.

non mi pare che se uno va in nonrvegia o in inghilterrra lo si possa definire uomo di mondo.provocazione gratuita e banale nei miei confronti.non avevo alcun intento di autocelebrarmi.mi fa solo innervosire vedere che in altri posti certi problemi si risolvono,qua no.

Anonimo

non glie ne frega nulla nemmeno al diretto interessato magari,comunque preciso che sono stato un elettore in passato del partito di cui fa parte il signor renato pizzi.a livello nazionale comunque.questo perché magari la mia ossservazione sul fatto che egli non mi risulta se sia un politica o un ex politico poteva sembrare una provocazione.non lo era.checché glie ne freghi o no al signor pizzi,io volevo comunque precisare.

tommaso.

ero tommaso,mi dimentico sempre di firmarmi.capisco che di qiuesta notizia non posssa fregar di meno a nessuno.però io da parte mia ci tenevo a precisare che non avevo intenti provocatori.