Corteo e blocco del traffico contro la Gelmini

1' di lettura 31/10/2008 - \"Non tagliate il nostro futuro\" , questo lo slogan con cui si è aperto il corteo di più di 600 persone che ha sfilato per le vie della città per tutta la mattina a Jesi.

Il corteo, indetto dal Collettivo studentesco \"Corto Circuito\", ha visto la partecipazione, oltre che degli studenti medi, anche di insegnanti, personale della scuola e genitori. A Jesi anche la partecipazione di collettivi di altre città della provincia di Ancona come Senigallia, Ancona e Fabriano.


Gli studenti hanno oggi deciso di manifestare autonomamente , restando sul territorio, riprendendosi la città e trasformando le strade in spazi assembleari dove tutti hanno preso parola: per più di un\'ora il traffico è stato bloccato in una delle maggiori arterie cittadine. Mentre gli i studenti e tutti i manifestanti erano seduti per terra in mezzo alla strada si sono succeduti numerosi interventi tra cui anche quelli di insegnanti e presidi.


Striscioni contro la riforma sono stati appesi durante il percorso sui muri delle scuole. La manifestazione prosegue nel pomeriggio con un\'Assemblea provinciale studentesca al Centro Sociale \"TNT\" per organizzare le prossime mobilitazioni e la partecipazione alla manifestazione nazionale a Roma del 14 Novembre.


Non pagheremo noi la vostra crisi!

da collettivo studentesco CortoCircuito




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 31 ottobre 2008 - 1135 letture

In questo articolo si parla di politica, collettivo studentesco CortoCircuito





logoEV