Rugby: Baldi Jesi perde a Pesaro

2' di lettura 03/11/2008 -

Il sapore della vittoria è sempre dolce, ma lo diventa ancor più il successo arriva in un derby che da tanti anni non si vinceva.
E’ stato così che ieri la Cmt, vincendo contro la Baldi Jesi per 32-16, è riuscita a regalare tanti sorrisi agli oltre 300 tifosi presenti.



Una match duro, senza alcuna esclusione di colpi, ma rimasto comunque sempre molto corretto.
Due squadre coriacee che si sono affrontate a viso aperto dando vita ad una partita che rimarrà scolpita in tante menti dei tifosi giallorossi. E’ così che la gara non fa nemmeno in tempo ad iniziare che la giovane apertura Coculla, 18 anni appena compiuti, fa il break con il centro Gai pronto a schiacciare vicino la bandierina.

Non poteva iniziare meglio la partita per i pesaresi che però subiscono il veemente ritorno degli jesini che con due punizioni di Iacob trovano il 5-6. qSi tratta però dell’unico vantaggio della partita perché Pesaro rialza subito la testa, ritrova il suo gioco in velocità e non perdona nessuna distrazione. Coculla con un piazzato riporta Pesaro sull’8-6 e poi Sanchioni al ‘14 si fionda in meta con la stessa voracità con di rapace sulla sua preda. Pesaro cerca di fare gioco, ma Jesi è brava a liberare i suoi 22 con i calci.

Prima dell’intervallo, Pesaro però trova altri due importanti piazzati con Coculla che fissa il risultato sul 19-6. E’ sempre lui a riaprire le danze al rientro con la punizione del 22-11, ma ecco che Jesi al ‘5 va in meta con Connor. Pesaro sa che non può permettersi troppi cali di tensione e allora dieci minuti più tardi è Moretti, recuperato in extremis, a schiacciare in meta al termine di una splendida azione portata avanti da Battisti e poi da Tarini.

La Baldi prova reagire e trova un’altra meta al ’20 con Scavone. Gli animi si surriscaldano un attimo e l’apertura jesina Iacob viene espulsa al ’30. Sembra finita ma Pesaro ha ancora la forza di andare a segnare con Silvestri la meta che gli concede il punto di bonus. Vittoria del derby e vetta della classifica, imbattuti e con il pieno di punti, l’allenatore pesarese Domenico Azzolini non può chiedere di più: “E’ stata la nostra determinazione a fare ancora una volta la differenza. La maggiore soddisfazione è stata fare esordire Coculla che ha giocato un’ottima partita a conferma del grande lavoro che sta facendo il nostro vivaio”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-11-2008 alle 01:01 sul giornale del 03 novembre 2008 - 1173 letture

In questo articolo si parla di sport, Pesaro Rugby, rurby, jesi rugby





logoEV