Soffio-Suono-Parola: anteprima della stagione sinfonica

musica 2' di lettura 06/11/2008 - Soffio-Suono-Parola: un\'eccezionale anteprima della prossima Stagione Sinfonica della FORM offerta al pubblico di Jesi venerdì 7 novembre al Teatro Pergolesi, ore 21.00 (con replica il 9 al Rossini di Pesaro, ore 18.00).

Si tratta di un vero e proprio evento artistico realizzato nell\'ambito del progetto \"Le parole della musica\" di M3-MARCHE MUSICA PER IL MONDO, il Polo lirico-sinfonico regionale che vede insieme l\'Associazione Arena Sferisterio di Macerata, la Fondazione Orchestra Regionale delle Marche e la Fondazione Teatro delle Muse di Ancona. L\'evento si compone di due momenti musicali strettamente interdipendenti che verranno eseguiti l\'uno di seguito all\'altro: L\'albero, per piccolo coro e orchestra dalla poesia Logos di Joseph Denize, opera su commissione FORM del compositore contemporaneo Paolo Marzocchi (prima assoluta), video Mariangela Malvaso, coro Ensemble Coro Lirico Marchigiano \"V. Bellini\", Maestro del Coro David Crescenzi; Arianna a Nasso (Ariadne auf Naxos), melologo per due voci recitanti e orchestra del compositore boemo del settecento Jiři Antonín (Georg) Benda, adattamento italiano di Cristiano Veroli e Valentina Rosati, con Valeria Almerighi nei panni di Arianna e Luca Marinelli in quelli di Teseo, scenografia multimediale di Benito Leonori, costumi Virginia Gherardini, regia di Valentina Rosati. Entrambi i brani sono accompagnati dall\'Orchestra Filarmonica Marchigiana diretta da Marco Zuccarini.


Un albero fatto di lettere si forma lentamente nel vuoto: all\'inizio, le sibilanti e le aspirate formano le radici; poi, le vocali il tronco e le foglie. Dal soffio al suono: è questa la genesi della parola, rappresentata dal compositore contemporaneo Paolo Marzocchi al suo stadio primordiale, prima dell\'avvento del senso. Dopo il quale, la parola divenne mito. Come quello di Arianna abbandonata da Teseo: storia di un amore intenso e avventuroso consumatosi tragicamente in un\'isola deserta. Nel Settecento, la sua inesauribile forza poetico simbolica trovò nuova espressione nel melologo Arianna a Nasso del compositore boemo Georg Benda, la cui originale fusione fra musica e parlato accese all\'epoca l\'entusiasmo di Mozart. Ora, quest\'opera affascinante, di rarissima esecuzione in Italia, viene riproposta da M3 nell\'ambito del progetto \"Le parole della musica\" in una nuova versione italiana e in una moderna messa in scena che ne evidenziano la forza espressiva e la sorprendente attualità del linguaggio.


Per gli abbonati alle stagioni Sinfonica Lirica e Teatrale del Pergolesi, ingresso ridotto a 6 euro; per gli studenti ingresso speciale a 3 euro. INFO: FORM, tel. 071 206168 - e-mail: info@filarmonicamarchigiana.com; Fondazione Pergolesi Spontini: tel. 0731 202944 - e-mail: biglietteria@fpsjesi.com.




da Form
Fondazione Orchestra Regionale Marchigiana




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-11-2008 alle 01:01 sul giornale del 06 novembre 2008 - 1682 letture

In questo articolo si parla di musica, spettacoli, Form





logoEV