Silvetti: ancora censurati gli atti dell\'Interporto

daniele silvetti 1' di lettura 12/11/2008 - Ancora una volta la Giunta regionale - afferma il Consigliere regionale di Alleanza Nazionale Daniele Silvetti - assume un atteggiamento sconcertante ed un comportamento inaccettabile.

A tutto oggi la maggioranza non si è degnata di fornire una risposta ai quesiti che ponevo, né di inoltrare una seppur minima documentazione richiesta. Non si riesce a conoscere ancora quale che sia il piano industriale, quali possono essere le prospettive per una società dove sono stati investiti oltre 50 milioni di euro. Non si riesce a conoscere quali contratti la società ha stipulato con la società CAM servizi né quali convenzioni di servizi sono state concluse.


Evidentemente a questo punto nascono cattivi pensieri; possiamo pensare che i contratti non sono stati stipulati o che la conduzione manageriale sta nascondendo la propria inoperosità e inadeguatezza nel gestire le ingenti somme di denaro pubblico riversate nella società. Di fronte al perdurare del silenzio della maggioranza sono costretto - conclude Silvetti - per far valere i miei diritti, nell\'interesse soprattutto della collettività marchigiana, di ricorrere al TAR se, non verrà fornita entro la prossima seduta consiliare, una esauriente risposta.


E\' del tutto evidente, infatti, che i vertici dell\'interporto sono stati fin qui impegnanti nella sola liquidazione dei compensi e del loro adeguamento.



da Daniele Silvetti
Consigliere Regionale PDL




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-11-2008 alle 01:01 sul giornale del 12 novembre 2008 - 1145 letture

In questo articolo si parla di politica, daniele silvetti





logoEV