Manutenzione delle strade, l’incuria del Comune causa centinaia di infortuni

alessandro cicconi massi 3' di lettura 20/11/2008 - \"Da un’indagine conoscitiva che ho condotto avvalendomi della documentazione acquisita presso gli uffici del Comune è emersa una situazione veramente preoccupante che ho deciso di rendere pubblica. Mi riferisco ai sinistri nei quali sono coinvolti i cittadini di Senigallia a causa dell’incuria e del cattivo stato in cui si trovano strade, marciapiedi, verde urbano e strutture gestite dall’amministrazione comunale\".

I dati sono riferiti a tutti i sinistri per i quali i cittadini coinvolti, ritenuto di aver subito un danno, hanno denunciato il comune e richiesto un risarcimento da parte dell’ente pubblico. Si tratta dunque solo di una parte di tutti i danni che la popolazione può aver subito e che spesso in realtà preferisce non denunciare. Per quanto riguarda l’anno 2008 (fino alla data di giugno) sono stati denunciati 31 sinistri. Negli anni passati i dati sono ancor più allarmanti: nel 2007 ben 131 sinistri, mentre tra il 2005 e tutto il 2006 sono 236 i gli incidenti denunciati. Per tutti i danni che derivino a persone e cose, causati dall’incuria in cui si trovano strade, piante, marciapiedi, strutture di vario genere, insomma per i quali vi sia una responsabilità dell’amministrazione, il Comune ha stipulato una polizza d’assicurazione RC per la quale ogni anno viene pagato un premio di 168.030 euro.





Tale polizza copre l’ente per i danni superiori ai 1.900 euro, mentre al di sotto di tale franchigia l’onere del risarcimento del danno, quantificato dal liquidatore ricade direttamente sulle casse dell’amministrazione e quindi dei cittadini stessi. Tra il 2005 ed il 2006 sono stati liquidati risarcimenti danni pari a 426.670 euro, mentre nel 2007 sono stati risarciti 125.963 euro. Nel 2008 fino a giugno siamo alla cifra di 3.500 euro con la previsione di risarcire 264.500 euro. Sempre la mera lettura dei dati dimostra che il fattore che maggiormente indice sugli infortuni che i cittadini subiscono, è quello relativo allo stato pessimo in cui si trovano le nostre strade dissestate piene di buche ed avvallamenti. Ben 54 sinistri nel 2007, 44 nel 2006, e 79 nel 2005 e primi mesi del 2006. Altre problematiche incidono fortemente su questa grave situazione: la mancanza di segnali stradali e la loro vetustà o ad esempio il verde urbano non curato adeguatamente dall’amministrazione che in occasione di eventi meteorologici provoca spessissimo danni a cose e persone.




Quelli che appaiono sono dunque dati che devono far riflettere e che impongono alcune considerazioni. Lasciando da parte eventi di natura eccezionale, comunque in qualche modo imputabili all’amministrazione, è, infatti, allarmante che si verifichi una così grande quantità di infortuni a danno di cose e persone e ciò in particolare per la grave situazione in cui si trovano le nostre strade, i nostri marciapiedi ed il nostro verde pubblico. Da anni come rappresentante dell’opposizione sostengo che questa amministrazione abbia agito più alla ricerca del facile consenso e dell’immagine, anziché compiere un’adeguata politica di manutenzione delle strade, e delle strutture pubbliche. Basti pensare ad alcuni autocelebrativi e demagogici interventi nel centro storico (vedi Piazza Manni) mentre le restanti vie del centro risultano dissestate, prive di pavimentazione, piene di buche, brutte da vedere e pericolose per chi le frequente.




Non solo il centro storico: le realtà periferiche ed ancor più quelle delle frazioni lamentano lo stato di totale abbandono in cui sono state lasciate dall’amministrazione. Marciapiedi inesistenti o totalmente inagibili, verde pubblico lasciato a se stesso. Politiche, quelle della giunta Angeloni – Mangialardi che hanno impedito un’equa distribuzione su tutto il territorio delle risorse e quindi degli interventi, provocando danni, che i numeri sopra elencati dimostrano senza alcun alibi per il governo cittadino. Ed alla fine paga sempre la città!


da Alessandro Cicconi Massi
capogruppo Forza Italia

...

...






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-11-2008 alle 01:01 sul giornale del 20 novembre 2008 - 4046 letture

In questo articolo si parla di alessandro cicconi massi, forza italia, politica


Commento sconsigliato, leggilo comunque

Che non sia il caso di rammentare che la Corte di Cassazione, con Sentenza 36475 del 23 settembre 2008 ha stabilito che sia il sindaco, con delega ai lavori pubblici, sia il responsabile dell\'ufficio tecnico comunale che non si attivano per verificare la manutenzione delle strade, rischiano una condanna per lesioni colpose, se qualcuno si fa male ?<br />

Eeehhh, per fortuna che silvio c\'è...<br />
...ma che strano manca il commento di emilio \"Melgaco\" fede...

Margò

Basterebbe verificare il fondo stradale dell\'intera<br />
Via Verdi transitandola in Bicicletta o Motorino!?<br />
E\' molto strano che l\'Amministrazione Comunale trascuri una Via così lunga e vicino al Centro Città, nonostante la Via sia abitata maggiormante da elettori di Sinistra. Non c\'è più Religione, ci toccherà votare per il PDL!<br />
Ps: Per i maschietti in transito sulla Via Verdi si consiglia l\'uso del Parap....!

La situazione strade senigalliesi è VERGOGNOSA, persino il lungomare che dovrebbe essere la vetrina per i turisti.<br />
<br />
COs\'è hanno finito i soldi con viale carducci e adesso raschiano il barile? E che dire per chi vive a Roncitelli!? è una tragedia!




logoEV