Trashware, il LUGJesi incontra una delegazione bielorussa

linux 2' di lettura 20/11/2008 - Il LUGJesi, in collaborazione con il circolo Legambiente “Azzaruolo”, incontrerà il 24 novembre una delegazione bielorussa interessata al progetto Trashware.

Il LugJesi, associazione di appassionati del sistema operativo Linux, fin dalla sua costituzione, ha creduto nel progetto Trashware, tanto da farlo diventare una parte fondamentale della sua attività. Tale progetto, a carattere fortemente sociale, consiste:


* nello smaltire e ripulire computer non più utilizzati, evitando così sprechi e conseguenze negative sull\'impatto ambientale,


* dar loro una veste nuova, installando il sistema operativo Linux,


* e donarli ad associazioni o quant’altri ne abbiano bisogno.



In questo caso ad averne bisogno potrebbero essere delle famiglie della Bielorussia, ed è per questo motivo che il 24 novembre, alle ore 17,30, presso l\'ITIS Marconi di Jesi, il Lug accoglierà una delegazione di questo Paese.



La delegazione sarà formata da: Chavankou Yauhen, Direttore Consiglio Reg. Deputati del Parlamento Bielorusso; Zimina Nadezya, Direttore Generale Ospedale Provinciale di Vetka; Abramchuk Tamara, Presidente Associazione Help di Minsk.



Tale incontro servirà per spiegare in cosa consiste il Progetto Trashware, ed in particolare per definire gli accordi per portare i computer riciclati e ricondizionati in Bielorussia, aiutando così alcune famiglie o associazioni. Il tramite di tale incontro è stato il Circolo Legambiente “Azzaruolo” di Jesi, che accoglierà la delegazione dal 19 al 26 novembre nell\'ambito del progetto di cooperazione internazionale “Chernobyl 2008”.




Il LugJesi crede molto nel Trashware, non solo per i motivi, citati sopra, legati al riciclo dei computer, ma anche come possibilità di ridurre il “digital divide”, quel divario tra chi possiede mezzi informatici per l\'alfabetizzazione e chi invece ne è privo. I beneficiari di tale progetto speriamo siano a breve molte famiglie della Bielorussia, ma non solo: pensiamo anche alla nostra zona.




La settimana prossima infatti il Lug Jesino donerà due computer, nati grazie al Trashware, alla Scuola Primaria Don Bosco di Polverigi. Il Lug, tuttavia, non perde di vista la sua missione primaria, diffondere il software libero: in cantiere abbiamo la programmazione di attività volte a questo fine, e che in particolare coinvolgeranno l\'ITIS Marconi e i suoi studenti, ma speriamo a breve anche altre scuole della zona.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-11-2008 alle 01:01 sul giornale del 20 novembre 2008 - 1365 letture

In questo articolo si parla di attualità, internet, linux, Lug Jesi, lug





logoEV