Scuola di democrazia: incontro con Carlo Vulpio

Carlo Vulpio 24/01/2009 - Il ciclo di incontri e conferenze denominato “Scuola di Democrazia” entra nel vivo con l\'appuntamento di mercoledì 28 Gennaio alle ore 18,00, presso la Sala Maggiore della Biblioteca Planettiana di Palazzo della Signoria.

Dopo la presentazione del progetto fatta lo scorso 20 Dicembre da Andrea Valera e dall\'Assessora Valentina Conti, mercoledì 28 interverrà il giornalista Carlo Vulpio, autore del libro “Roba Nostra”, pubblicato per i tipi de “iL Saggiatore” nel 2008. Le reti di complicità e connivenze tra politici, esponenti professionali e istituzionali, faccendieri e malavitosi, organizzate con l’unico scopo di saccheggiare i beni e le risorse pubbliche, sono il tema centrale di “Roba nostra. Storie di soldi, politica, giustizia, nel sistema del malaffare”.


Carlo Vulpio, inviato del Corriere della Sera, grazie anche alle rivelazioni emerse dalle inchieste del Pubblico Ministero Luigi de Magistris e alle vicende del giudice Clementina Forleo, punta l’attenzione sui partiti - famiglia, formula di grande successo in Sicilia, Calabria, Basilicata, Campania, Puglia, Molise, cioè quelle macchine oleatissime con cui si smistano i fondi nazionali ed europei, si assegnano gli appalti, si decide la fortuna o la sfortuna nelle carriere pubbliche, magistratura compresa. Vulpio con questo libro, pubblicato con la prefazione di Marco Travaglio, mette in primo piano le vere forze che «fanno girare» il paese, condannandolo all’inefficienza dei servizi, agli scempi ambientali e al declino inarrestabile della sua economia. Di queste forze, dopo le scoperte pionieristiche del pool di Milano, il libro “Roba Nostra” offre la radiografia più aggiornata. L\'incontro con l\'autore del libro “Roba Nostra” sarà introdotto dall\'Assessore Valentina Conti e moderato da Matteo Secchi.


Il progetto \"Scuola di Democrazia\" si articolerà attraverso fasi distinte lungo l\'arco dei prossimi mesi e tratterà vari temi: Democrazia tra morale e politica, Democrazia e paura, Democrazia e tecnologia, Democrazia e informazione, L\'obiezione di coscienza oggi, I poteri forti, Il sistema della corruzione in Italia. Oltre alle conferenze il progetto vedrà la partecipazione delle scuole sul tema del civismo attraverso delle assemblee di istituto e più in generale coinvolgerà i giovani del territorio attraverso un concorso di cortometraggio “Esprimi la tua arte”, una mostra fotografica sul tema “Responsabilità civile”, un percorso di coinvolgimento della Radio Tlt e del Centro di Aggregazione Giovanile alla scoperta di quegli eroici personaggi che più di tutti negli ultimi anni ci hanno insegnato il bene dello Stato.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 24 gennaio 2009 - 1218 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi