Badiali a Cesaroni: le aziende della Vallesina non sono trascurate dalla Regione

fabio badiali 31/01/2009 - “Sono interventi forti, decisi, celeri e condivisi, quelli che la Regione Marche ha messo in campo per sostenere le imprese, i lavoratori e le famiglie. Le risorse sono già state individuate con il Bilancio 2009, predisposto all’insegna dell’equità, solidarietà e di contrasto alla crisi annunciata”.

Lo assicura l’assessore regionale al Lavoro, Fabio Badiali, che replica alle sollecitazioni del consigliere regionale Enrico Cesaroni.


“Il Governo regionale, come ha sempre sostenuto, affronta le situazioni di crisi, con lo stesso impegno, in tutte le realtà territoriali interessate. La Vallesina ha la medesima attenzione che viene riservata alle altre zone in difficoltà, perché la Regione ha posto il lavoro e le piccole e medie imprese al centro della propria azione amministrativa. Tra i provvedimenti che l’esecutivo sta varando, figurano quelli per sostenere il credito delle imprese - dal breve al medio termine - l’innovazione e riconversione (pari a 10 milioni di euro complessivi: 5 della Regione, 5 delle Camere di commercio e Province); quelli dei contratti di solidarietà per i lavoratori e di sostegno alle famiglie (altri 10 milioni).


La Regione Marche, dunque, si è mossa tempestivamente per affrontare la crisi e ha individuato gli strumenti economici e finanziari che potranno aiutare a superarla. Stiamo invece aspettando ancora la convocazione del Governo centrale per conoscere le modalità d’intervento dello Stato a sostegno delle iniziative intraprese dalle Regioni. Una crisi, come l’attuale, infatti, troverà soluzione solo se c’è una condivisa volontà politica di tutte le Istituzioni e la collaborazione fattiva del sistema produttivo marchigiano”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 31 gennaio 2009 - 1236 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, fabio badiali