L\'opposizione: la riduzione degli stipendi dei dirigenti è una bufala

opposizione 2' di lettura 05/02/2009 - \"L’affermazione che per l’anno 2009 saranno ridotti gli emolumenti per i dirigenti comunali, fatta dal sindaco e riportata dalla stampa locale è una grossolana bugia elettorale\".

Parlano i numeri e non la propaganda: lo scorso 21 dicembre furono pubblicati dai gruppi di opposizione i dati di spesa per i dirigenti nell’anno 2008, che ammontavano complessivamente, come da documenti forniti dall’ufficio personale del comune, a euro 1.106.564,00. I numeri forniti dal Sindaco ieri parlano di una spesa complessiva di € 598.200 per il 2008 , con una previsione di € 504.556 per l’anno 2009. Su questi dati c’è il “trucco”: il Sindaco nella relazione tenuta, ha omesso volontariamente di spiegare che tali dati si riferiscono esclusivamente ai dirigenti con contratto a tempo determinato, (cioè quelli da lei stessa nominati), escludendo quindi dal computo quelli assunti a tempo indeterminato.
E’ evidente a tutti, che quando si parla di somma complessiva bisogna tener conto della totalità dei dirigenti. In particolare nei dati fasulli forniti dal Sindaco non sono stati conteggiati gli stipendi del direttore generale Ratiglia, del dirigente agli affari generali Mirti, del comandante dei vigili Brunaccioni e della dirigente delle farmacie, Parri. Forse questi dirigenti lavoreranno gratis nel 2009?



O forse il sindaco ed il direttore generale hanno usato un trucchetto amministrativo, spostando in altri capitoli di spesa gli emolumenti dei dirigenti sopra citati. Ora crediamo che ai cittadini poco importa delle cortine fumogene preelettorali, resta il dato indiscutibile che per il 2008 i dirigenti senigalliesi sono costati oltre un milione di euro! Altro che 598.200 Euro sbandierati dal Sindaco! Una cifra esorbitante che verrà ripetuta se non aumentata nel 2009, visto il trend di crescita avuto negli anni! La vera scure quindi non è sugli stipendi, ma sulle tasche dei cittadini ai quali si dice falsamente che per colpa del Governo Berlusconi i comuni ricevono meno soldi e sono costretti a tagliare gli investimenti quando in realtà solo con gli stipendi dei dirigenti in questi anni si sarebbero potute fare tutte quelle opere pubbliche che attendono da anni, se non da decenni come Vle IV Novembre…



Rinnoviamo la richiesta ai dirigenti fatta il 21 dicembre nel nostro primo comunicato stampa: di rinunciare agli extra e agli emolumenti aggiuntivi allo stipendio tabellare così che tutti i senigalliesi si ricorderanno di quelli che hanno dimostrato di avere a cuore la città.


I Consiglieri Comunali: PdL; Coordinamento Civico; Gruppo Misto


dirigenteEmolumenti 2007Emolumenti 2008
Laura Amaranto89.33279.384
Flavio Brunaccioni81.76083.384
Enrica De Paulis60.63483.823
Rossana Malaguti92.172105.627
Maurizio Mandolini103.94683.971
Paolo Mattei81.13791.336
Paolo Mirti108.017121.108
Maria Maddalena Parri86.42994.177
Rodolfo Ratiglia113.192157.689
Gianni Roccato161.860206.065
Stefano Morganti97.480-
Totale1.075.6751.106.564





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-02-2009 alle 01:01 sul giornale del 05 febbraio 2009 - 4227 letture

In questo articolo si parla di opposizione, politica, Pdl Senigallia


Nell\'articolo su VS lo scorporo dei dirigenti a tempo indeterminato era correttamente riportato quindi presumo che il confronto che faceva il Sindaco fosse su dati omogenei!<br />
Quindi su questo l\'opposizione è mentitrice!<br />
Poi l\'opposizione riporta i dati del 2008 e del 2007 per dimostrare che la spesa è aumentata....ma il Sindaco parla di 2008 e 2009....dateci questi dati e poi ne parliamo invece di fare comunicati generici!

Forse più interessanti dei valori assoluti, sarebbero alcune riflessioni basate su calcoli diversi. Per esempio, <br />
<br />
a) la sindaca dice che la spesa per il personale sul totale delle spese scenderà dal 27,6% del 2008 al 23,8% del 2009. Pure i bambini sanno che una percentuale può scendere se il denominatore sale. E allora, mi piacerebbe sapere se è previsto un incremento di spesa per il 2009 tale che la percentuale si riduca. Se è previsto, è da considerarsi stabile nel tempo o è solo temporaneo? Perché, se fosse temporaneo, il \"peso\" del personale potrebbe tornare a salire. Mi sorge il dubbio perché - com\'è noto - le elezioni incentivano non poco le spese;<br />
<br />
b) semplici calcoli ci dicono che tra il 2007 e il 2008 gli emolumenti dei dirigenti hanno registrato i seguenti andamenti: Amaranto, -11,1%; Brunaccioni, +2%; De Paulis, +38,2% (trentottovirgoladue!); Malaguti, +14,6%; Mandolini, -19,2%; Mattei, +12,6%; Mirti, +12,1%; Parri, +9%; Ratiglia, +40,6% (quarantavirgolasei!); Roccato, +27,3% (ventisettevirgolatre!). Lasciando da parte la qualunquistica osservazione che i contratti nazionali di noi plebei in genere prevedono incrementi di 15euro lordi in tre anni, qualcuno ci spiega a cosa si devono gli indecenti, in alcuni casi, incrementi? Ad una strategia di \"ammucchiamento\" nel 2008 per poter far poi scendere le percentuali nel 2009 (giochetto frequente)? Oppure, al premio per gli obiettivi raggiunti, obiettivi che gli stessi dirigenti stabiliscono per se stessi? E se dipendono dagli obiettivi, quali sono stati questi benedetti obiettivi? E poi, il calcolo della incidenza 2009 delle spese per il personale comprende pure i premi? Se sì, come facciamo ad essere certi che i dirigenti li meritino? Ne siamo certi perché, di fatto, i premi sono diventati una sorta di percentuale aggiuntiva fissa da distribuire ai dirigenti alla fine dell\'anno, vada come vada? La trasparenza è cosa diversa da quattro numeri buttati là sotto campagna elettorale, gente! <br />
<br />
c) nel comune di Senigallia c\'è un dirigente ogni 35 unità lavorative. Manco la Fiat! Nei comuni più virtuosi d\'Italia, la proporzione è la stessa? <br />
<br />
Attendo lumi dall\'opposizione. E li chiedo all\'opposizione perché dubito che l\'amministrazione abbia intenzione di illuminarci.

A me basterebbe sapere degli obiettivi. Quali erano quelli prefissati all\'inizio del 2007? Quali sono stati quelli raggiunti a fine 2008? Le cifre, infatti, paiono lasciare parte del popolo senigalliese quasi indifferente, capace di soprassedere anche agli oboli milionari (milioni del nuovo conio) per le ditte vincitrici di contenziosi.

Bella manovra quella di spostare da una voce all\'altra gli stipendi dei dirigenti a tempo indeterminato (che sembrano essere aumentati) per poi mostrare che c\'è stata una diminuzione (non vera) della spesa; poi son corrette le osservazioni fatte da Smile (infatti bisogna conoscere la spesa totale, perchè se aumenta è logico che diminuisca l\'incidenza delle spese per il personale).<br />
Insomma bisogna avere i valori assoluti che comprendano tutti e dico tutti i dirigenti e tutto il personale e confrontare i diversi anni.<br />
Questo è il solo modo serio e che non si presta a trucchetti come quelli usati.<br />
Fare articoli in cui furbescamente si rigirano a proprio comodo delle cifre per mostrare una realtà che forse non esiste è grave oltre che scorretto.