Zona Saline: urgono interventi per renderlo un \'quartiere vivibile\'

Niccolò rossi e anna bernardini 3' di lettura 19/02/2009 - \"Insieme a Renato Canneto, residente in via dei Gerani e portavoce del disagio che vivono quotidianamente i residenti del quartiere Saline, intendiamo ribadire la necessità di un pronto intervento da parte dell’Amministrazione Comunale che da anni continua ad essere sorda alle richieste dei residenti\".

Viale dei Gerani è considerata l’alternativa della Strada Statale non solo per il transito delle automobili ma anche per i mezzi pesanti che creano difficoltà ai cittadini, oltre che ai residenti che posseggono garages e passi carrabili. Basterebbe vietare l’accesso ai camion e ai mezzi pesanti che usufruiscono già di percorsi alternativi (vedi strada delle Saline che si innesta all’altezza della chiesa del Ciarnin) per alleggerire il traffico e garantire maggior sicurezza ai residenti. Il viale, di lunghe dimensioni, è percorso sia di giorno che di notte ad alta velocità, non sono presenti misure per mettere in sicurezza gli attraversamenti pedonali tantomeno dissuasori di velocità al fine di evitare le corse sfrenate di auto e scooter.



Lungo il Viale è presente una scuola elementare e seppur nelle ore di entrata ed uscita l’attraversamento dei bambini è sorvegliato dagli ausiliari del traffico, nelle ore pomeridiane i bambini che vanno a giocare nel parco adiacente la scuola, non sono protetti in alcun modo ed è per questo che ribadiamo la necessità di individuare una soluzione imminente per garantire l’attraversamento sicuro ai pedoni e quindi il rallentamento della velocità dei veicoli. La segnaletica orizzontale è deteriorata, risulta poco chiara e visibile, andrebbe sicuramente rivista, magari aggiungendo lo sfondo rosso sulle strisce pedonali, oppure andrebbero apposti indicatori luminosi.



La pista ciclabile non è assolutamente sicura, anzi si alterna di continuo da un lato all’altro della strada, poiché in certi punti si interrompe bruscamente e anche qui gli utenti che utilizzano la bici sono costretti ad attraversare la strada senza l’adeguata sicurezza e con una visibilità notevolmente ridotta al minimo. Stessa replica di quanto già denunciato per la pista ciclabile di Via Rovereto. I parcheggi di viale dei Gerani, posti in ambo i lati e utilizzati anche come parcheggi per TIR, ristringono la carreggiata del viale e mettono in serie difficoltà l’entrata e l’uscita dei residenti dai passi carrabili poiché si trovano proprio a ridosso degli stessi passi tra l’altro pagati profumatamente al Comune.



La situazione è aggravata anche dalla presenza del curvone che dalla Strada Statale introduce al viale, impedendo la visuale che è già ridotta dalle auto e Tir in sosta. Stesso scenario per le vie limitrofe con un manto stradale rattoppato alla “meno peggio”, il verde pubblico necessiterebbe di cure urgenti perché risulta molto trascurato. Di notte, come di giorno, il quartiere è poco sorvegliato e gli stessi residenti in svariate occasioni hanno manifestato la necessità di maggiori controlli poiché anche di recente, si sono verificati furti nelle abitazioni. Il parcheggio, antistante la nuova piscina Saline, è diventato luogo di incontro di camionisti che vi sostano per la notte e che partono alle ore 6 di mattina dopo aver scaldato i motori per una ventina di minuti, disturbando il riposo e la tranquillità dei residenti.



La carenza di controlli e videosorveglianza è dimostrata anche dalle lamentele dei frequentatori della piscina che, nelle ore serali, hanno subito piccoli furti nelle autovetture. Urgono immediati interventi che risultano di semplice attuazione e di minimo impatto economico e che migliorerebbero notevolmente la vivibilità dei residenti.



Niccolò Rossi, Donatella Berardinelli

Iscritti FI-PDL

Dott. Renato Canneto


da Niccolò Rossi e Donatella Berardinelli
Forza Italia-Popolo della Libertà




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-02-2009 alle 18:24 sul giornale del 19 febbraio 2009 - 6462 letture

In questo articolo si parla di forza italia, niccolò rossi, politica, donatella berardinelli, Popolo delle Libertà, anna bernardini


Anonimo

Nessun luogo è perfetto.<br />
Abito alle Saline da undici anni e le frequento da più di sedici giornalmente.<br />
Se alle Saline si sta male (come dite voi) in via Po, lungo la Nazionale tipo alla Penna, in via Sanzio, in via Verdi a Borgo Mulino o alla Cesanella e Borgo Passera si dovrebbero suicidare......<br />
Le Saline e il Vivere Verde sono due quartieri dove si sta benissimo perchè c\'è del verde, degli spazi per i giochi dei bambini, scuole, negozi, centri ricreativi, ampie strade e piste ciclabili nonchè strutture sportive. Le Saline sono un ottimo quartiere con i suoi difetti ma con molti pregi. Ma solo perchè è stato progettato trent anni fa da amministratori lungimiranti che pur non essendo dei fenomeni guardavano \"anche\" al bene comune e non erano completamente ostaggio della speculazione edilizia....

Lavoro alle Saline da 23 anni e non mi sembra un quartiere degradato. Certo, si può migliorare qualcosa e qualche osservazione è condivisibile, ma non è quel caos \"invivibile\" che gli estensori della nota vorrebbero descrivere.

Raffaele

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Qualche ragione c\'è in qunto viene elencato, penso ad esempio alla velocità dei veicoli, agli scooter che nella buona stagione transitano in direzioen mare, con le marmitte a tutto casino. Penso anche ai parcheggi delvaggi della stagione estiva, quando alla sera dei prefestivi diventa impossibile anche entrare od uscire dai passi di casa. Ma queste sono più che altro conseguenze del mancato conrollo da parte di chi dovrebbe.Per il resto non direi che le Saline sono quel caos che viene descritto.

Non sopporto le persone che fanno commenti in anonimo. Ma che persone siete ,di cosa avete paura? Io che sono abitante del quartiere Saline da 30 anni posso dire che quanto scritto lo ritengo giusto.Il sottoscritto ha parecchie volte comunicato ai vari difensori civici ed attuale avv. Sabina Sartini ed alla presidente della Circoscrizione dettagliate segnalazione di disservizi. Vedi il parco verde trascurato e preda di girovaghi e bulli che sporcano le panchine per non dire di quelli che fanno i propri bisogni fisiologici in quando manca una bagno! Una sola altalena per i circa 50 bambini che specialmente d\'estate frequentano i giardini con giochi rotti ( vedi la moto ) e nin più rimessa come uno scivolo tolto e non più sostituito.In compenso ora glia lberi del parco sono tutti numerati e ci si può giocare al lotto.La segnaletica che non esiste da anni in particolarmodo nell\'attraversamento tra via dei gerani e via dei garogani attraversando dalle case popolari per recarsi alla Bamùnca od al centro commerciale.Bottiglie rotte nel prato ed escrementi di adulto e cani lasciati libneri dai padroni di notte.Via dei gerani che viene transitata come se ci fossero gare di formola 1.E poi tante cose annotate dai vigili ma mai eseguite tipo le multe di auto in sosota nei parcheggi riservati agli invalidi.E non finirei mai ed aggiungo a quel signore che non si lamenta, forse lo fà solo per motivi di politichese?

Sarà, ma questi quartieri senigalliesi ridotti ad un bronKs degradato non li vedo, si ci saranno delle cose che non vanno ma penso come in tutte le città.<br />
Su una cosa però vorrei far riflettere: le bottiglie rotte, le auto grande velocità, le soste nei parcheggi riservati agli andicappati, i bulli che sporcano, fare i propri bisogni in giro, gli escrementi dei cani, i cani che scorazzano liberati dai loro padroni, più che uno specchio di un\'amministrazione che non si interessa dei problemi dei cittadini, sono lo specchio della nostra inciviltà, per cui spesso addossiamo ad altri colpe che derivano dai nostri comportamenti.

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

anna

vorrei rispondere a quel signore che sostiene di vivere e lavorare nel quartiere saline da tantissimi anni...abito anche io alle saline da oltre 10 anni e Le assicuro che ho visto peggiorare il quartiere anno dopo anno!!!<br />
abito in via cartesio alle spalle della scuola elementare, percorro tutti i giorni un piccolo pezzo della pista ciclabile e spesso mi imbatto in motorini, apetti (tre ruote),ho chiamato più volte i vigili, ma la risposta è stata sempre la stessa: \"la volante è già in giro e non abbiamo altro personale a disposizione\" - inoltre la sera tardi è facile incontrare balordi con la bottiglia di birra in mano che vagano per la pista forse senza meta, coppiette appartate che lasciano rigorosamente sporco, cani enormi senza guinzaglio che lasciano i loro bisogni ovunque....automobili che non rispettano il senso unico in via cartesio, automobili che percorrono via gei gerani a tutta velocità ecc ecc e Lei questo lo chiama un quartiere vivibile? mi scusi ma dove vive? forse non presta più attenzione a queste cose. buona giornata

La redazione non si è sbagliata nella firma. I sig.ri Rossi e Berardinelli non parlano a nome di Forza Italia ma parlano in quanti esponenti di Forza Italia, che è cosa diversa.<br />
<br />
Giulia Mancinelli

Commento modificato il 20 febbraio 2009

Tutto è migliorabile, ma se devo pensare ad un quartiere modello penso proprio alle Saline attuali.<br />
<br />
Poi potrei dire cosa ne penso di diversi comunicati di \"insofferenze\" pubblicati in pochi giorni dalle stesse persone, ma evito perchè si finisce fuori dal discorso di questo comunicato.

Commento modificato il 19 febbraio 2009

A questo e ad altri commenti simili.<br />
O chi sporca/rompe/imbratta/pomicia/parcheggia) è un marziano (oppure il solito extracomunitario/clandestino/zingaro/terrone), altrimenti la colpa non è del Comune ma di nostri concittadini incivili. Mica si può sempre dire \"piove governo ladro\".

Jek Mark

Commento sconsigliato, leggilo comunque

allo sbando ...

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Consiglio la modifica della città in tanti quartieri, cinti da alte mura con guardiola e servizio sicurezza, con tutti i perbenisti dentro e i malandrini fuori. Magari ai malandrini gli facciamo portare a spasso i cani, vuoi Vedere che li tengono al guinzaglio?!<br />
<br />
Consiglio anche di visionare un bel film, andatelo a prendere in cassetta, \"La zona\", così potete vedere come va a finire.

Chiedo scusa a Carlo Montanari, di solito non commento mai in anonimo ma stavolta non mi ero loggato e non ci avevo fatto caso.<br />
Questo era il mio articolo e lo riporto pari pari.<br />
Non appartengo a nessun partito, e anzi sono spesso critico e finanche criticissimo verso l\'amministrazione comunale con la quale ho avuto più di uno scontro.<br />
Stavolta però dico COME SEMPRE quello che penso.<br />
Le Saline non è un posto da sogno, nè il migliore dei mondi possibili ma io, mia moglie e le mie figlie ci stiamo benissimo.<br />
Se dicessi il contrario sarei un bugiardo e quindi riscrivo sotto il mio commento di prima:<br />
<br />
\"Nessun luogo è perfetto.<br />
Abito alle Saline da undici anni e le frequento da più di sedici giornalmente.<br />
Se alle Saline si sta male (come dite voi) in via Po, lungo la Nazionale tipo alla Penna, in via Sanzio, in via Verdi a Borgo Mulino o alla Cesanella e Borgo Passera si dovrebbero suicidare......<br />
Le Saline e il Vivere Verde sono due quartieri dove si sta benissimo perchè c\'è del verde, degli spazi per i giochi dei bambini, scuole, negozi, centri ricreativi, ampie strade e piste ciclabili nonchè strutture sportive. Le Saline sono un ottimo quartiere con i suoi difetti ma con molti pregi. Ma solo perchè è stato progettato trent anni fa da amministratori lungimiranti che pur non essendo dei fenomeni guardavano \"anche\" al bene comune e non erano completamente ostaggio della speculazione edilizia.... \"<br />

Carlo Montanari ALA

Sig. Renato Pizzi , i miei commenti erono rivolti esclusivamente ai disservizi derl Comune. Mancanza di un bagno ai giardi lorrach,Striscie pedonali non visibili, mancanza di una segnaletica di passaggio pedonale tra le case popolari e il Centro commerciale tr avia gei gerani e via dei garofani,mancanza di controlli sui parcheggi riservati agli invalidi civili,buche sui marciapiedi.Come vede nn si tratta di inciviltà delle persone ma di segnalazioni fatte ai vari difensori civici dal dott. Severini sino all\'attuale avv. Sabina Sartini ed al Presidente della Circoscrizione Sig.ra Ines Moretti che Le può delucidare in merito.

Aleksandr Popov

14 novembre, 02:13
A me sembra che ale Saline, a parte la tranquillità e i buoni servizi, si sta male per via delle persone che ci abitano, mi sembra, perché le persone sono fredde e sospettose, si guardano intorno sempre come se stesse per succedergli qualcosa, cercano con gli occhi qualcosa di sbagliato di cui lamentarsi, vogliono proteggere le loro richezze superflue ottenute con lavori inutili ma che esistono per succhiare soldi agli altri, carrieristi e professionisti, famiglie mosce e con lo stampino; vivono barricati in casa, vedi sempre tapparelle abbassate ovunque anche di giorno, gente che non ama la luce, gente che porta il cane in giro e ha una faccia triste, quindi io direi che a me le Saline, sarà anche un quartiere a posto, ben servito, ma a me sembra un quartiere tristissimo e io penso che il comune non possa fare niente per rendere le persone più umane, che a me sembra è uno dei problemi più grossi di Senigallia, anzi secondo me i senigalliesi si lamentano perché si annoiano, così come si annoiavano i miei vicini di casa quando abitavo in russia 40 anni fa, e stavano sempre a fare richieste al comitato, e a me sembravano dei lamentosi comunque, pure se c'avevamo tutti dei scarafaggi in casa e non c'era l'ufficio d'Igiene. Siete viziati anche voi.




logoEV