Baby gang mette a soqquadro il centro storico

polizia 2' di lettura 20/02/2009 - Raid vandalico nella notte tra giovedì e venerdì in tutto il centro storico. A mettere a soqquadro la zona compresa tra viale Leopardi, piazza Saffi e corso II Giugno, sarebbe stata una banda di teppistelli.

Secondo le testimonianza di alcuni residenti del centro storico, svegliati a notte fonda da schiamazzi e grida, una gang di ragazzini, verosimilmente intorno ai 15 anni, ha preso di mira sedie e tavolini all\'aperto di alcuni bar, il parcheggio alla ex Gil e le bacheche per le affissioni nelle traverse di corso II Giugno.


La banda ha preso di mira i gazebo del bar Saffi e di Anikò, il sushi bar di Moreno Cedroni. I ragazzini hanno scaraventato a terra sedie e capovolti alcuni tavoli danneggiandoli. Poi si sono diretti lungo corso II Giugno dove se la sono presa con le bacheche dei partiti e non solo. Usando dei sassi o comunque degli oggetti contundenti, i vandali hanno fracassato le vetrate delle bacheche di Forza Italia, di Alleanza Nazionale e anche quelle del Movimento Per la Vita. Durante l\'incursione, qualche residente si è svegliato ed ha chiamato i Carabinieri (nel frattempo impegnati nel trasferimento al carcere di Montacuto dei due albanesi arrestati per droga). Giunti sul posto i militari hanno constatato il disastro provocato dalla banda ma dei ragazzi non c\'era già più alcuna traccia.


Venerdì mattina l\'ultima scoperta. La baby gang aveva spaccato anche l\'asta automatica che regola l\'accesso all\'ingresso all\'interno del parcheggio della ex Gil, lungo viale Leopardi. Sempre ieri mattina i coordinatori di Forza Italia, Giulio Fibbi, e di Alleanza Nazionale, Paolo Belogi, hanno sporto denuncia contro ignoti al Commissariato di Senigallia. Gli inquirenti sembrano convenire che l\'episodio sia attribuile ad una banda di giovani troppo scalmanati e che non sarebbero mossi da alcun movente politico.






Questo è un articolo pubblicato il 20-02-2009 alle 23:10 sul giornale del 21 febbraio 2009 - 4468 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, giulia mancinelli, atti vandalici