Ragazzina violentata: Mollaroli, apriamo i centri antiviolenza nelle Marche

Adriana Mollaroli 1' di lettura 24/02/2009 - L\'ennesima violenza sessuale: questa volta non è accaduto in qualche periferia metropolitana poco illuminata, ma all\'uscita di una discoteca dalle nostre parti.

E l\'autore della violenza, per quanto ne sappiamo, non è un balordo immigrato, ma un giovane coetaneo della vittima. Un episodio gravissimo, che non dà spazio ai professionisti della paura e dell\'isteria xenofoba, ma suscita in tutti noi indignazione e preoccupazione. Mi sento di esprimere solidarietà e vicinanza alla ragazza colpita e umiliata. E voglio ricordare che la Regione è fortemente impegnata nell\'azione di sostegno e tutela alle vittime della violenza sessuale.


E\' stata recentemente approvata una legge che prevede, fra le altre cose, l\'istituzione di centri antiviolenza in tutte le province marchigiane. E\' un segnale forte che abbiamo voluto dare a tutta la società marchigiana, per una battaglia di civiltà e di cultura che non riguarda solo le donne.


da Adriana Mollaroli

Consigliere regionale PD





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-02-2009 alle 15:33 sul giornale del 24 febbraio 2009 - 1243 letture

In questo articolo si parla di attualità, Adriana Mollaroli


Dagli articoli di giornale che ho letto (e non da mie presunzioni) non mi pare che sia il caso di sentenziare con tanta facilità.<br />
<br />
Gli unici centri antiviolenza che conosco sono i commissariati di polizia e le caserme dei carabinieri.<br />
<br />
Anche se qualche volta la violenza c\'è anche lì.

lally

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Commento modificato il 24 febbraio 2009

in Italia ci sono 60.000.000 ci centri antiviolenza zombi ch\'è ora si sveglino dall\'ottundimento mediatico, e come sanno fare i cinesi, è pure ora d\'imparare qualche arte marziale e darsi man forte l\'un l\'altro quando serve, invece che sta a guardà immobili

Questi non vogliono manco le ronde, figurati se vogliono gli esperti di arti marziali... preferiscono i centri antiviolenza che danno lavoro (o meglio, stipendio) ai soliti noti oppure organizzare convegni sull\'argomento

è sufficiente che ognuno si ricordi di soccorrere il prossimo quando c\'è bisogno e che ci son tanti corsi in palestra per essere utili agli altri, per prendere un po\' di fiducia in se stessi, senza bisogno di affidarsi ad armi, spray ecc o robbe neofasciste

Questo comunicato è talmente farcito di luoghi comuni da provocare indigestione.<br />
E basta, per favore!!<br />
Prima verifichiamo come sono andate le cose che al momento mi sembra siano in fase di accertamento. Se la denuncia della ragazza sarà suffragata da riscontri circostanziali massima solidarietà di principio salvo grande riserva per il contesto in cui è avvenuto il fatto.<br />
In generale mi potreste intanto dire cosa fate di bello nei centri antiviolenza? I nostri ragazzi sono cresciuti in un contesto demente, dai paesi dell\'est arrivano gli scarti (giornali di oggi: il 40% dei romeni ricercati dalla polizia scappa in Italia perchè qui è più facile delinquere). Vogliamo organizzare un bel dibattito? <br />
<br />
Se la sinistra fosse stata meno demagogica e il PD fosse un partito operativo, avrebbero evitato di lasciare il tema \"ronde\" in mano alla destra.<br />
Che i cittadini -quelli in grado di farlo- si attivino per coadiuvare le autorità di polizia non è un tabù.<br />
Negli USA esiste il \"poliziotto volontario\" che viene selezionato dalla Polizia, istruito sulle norme basilari del codice penale, munito di uniforme e distintivo (diverso da quello dei poliziotti veri), disarmato ma dotato di radio ricetrasmittente e mandato a pattugliare le strade. La \"ronda\" deve essere un deterrente, un occhio in più sulla strada,non ci servono i rambo, che diventerebbero un problema in più per la polizia.<br />

21/2/2009 Quando Jena@lastampa.it<br />
Che succederà quando una donna verrà stuprata da una ronda?<br />
<br />
24/2/09 Quando 2 licaone<br />
<br />
Che succederà quando una donna si ricorderà di chi ha definito “ parole sante” quelle della zarina sulle ronde civiche estive?<br />




logoEV