Commissariato l\'Idv di Senigallia, l\'ex coordinatore Chitti espulso

2' di lettura 26/03/2009 -

Il Commissario della Provincia di Ancona dell\'Italia dei Valori l\'On. David Favia ha sollevato l\'ex coordinatore Fabrizio Chitti dal suo incarico ed ha dato il via alla procedura di espulsione dal partito. Ora l\'Italia dei Valori è nelle mani del consigliere comunale Enzo Monachesi, ora responsabile comunale.
Il provvedimento è stato preso a seguito della partecipazione di Chitti alla protesta di San Benedetto del Tronto.




\"Farò ricorso contro questa decisione - spiega Fabrizio Chitti - lascia molto perplessi che in un partito che fa della democrazia e del coinvolgimento dei giovani sia sufficiente esprimere un dissenso per essere espulsi\".

Fabrizio Chitti ed altri esponenti dell\'IdV di Senigallia, Ancona ed Osimo si erano recati sabato scorso a San Benedetto del Tronto dove Antonio Di Pietro ha presentato il suo libro \"Il guastafeste\" dove sono stati esposti due striscioni per protestare contro i continui commissariamente nell\'IdV delle Marche da un anno a questa parte.

\"Tutto è cominciato poco prima delle elezioni politiche dello scorso anno - continua Chitti - quando l\'ex gruppo dell\'UDEUR di Mastella è entrato nell\'Italia dei Valori. Allora i coordiantori provinciali di Ancona e Pesaro, due ragazzi di 24 e 30 anni, sono stati commissariati e sostituiti da ex esponenti dell\'Udeur. Lo stesso è avvenuto nel Coordinamento Regionale, dove ora gli esponenti dell\'IdV che c\'era sono in minoranza. Abbiamo chiesto più volte motivazioni dei commissariamenti senza mai rivere risposta, almeno fino ad oggi\".

\"Sono entrato nell\'IdV da poco e non conosco lo storico di questa vicenda - spiega in nuovo responsabile comunale Enzo Monachesi - sono sempre stato equidistante (tra Favia e Chitti - ndr). Accetto quello che la direzione mi chiede e nello stesso tempo mi pongo come obbiettivo di ricomporre lo strappo.
Sto lavorando con questo gruppo di persone e il mio obiettivo è di non perdere nessuno
\".

Incalzato su una possibile entrata di Andrea Bacchiocchi nell\'IdV, come era stato annunciato e poi smentito alcuni mesi fa Monachesi risponde: \"Io non ho mai chiuso la porta in faccia a nessuno. La porta è aperta a tutti quelli che vogliono lavorare per uno stesso obbiettivo. Noi abbiamo scelto di sostenere la maggioranza. Andrea ha fatto un\'altra scelta\".



...

...






Questo è un articolo pubblicato il 26-03-2009 alle 01:06 sul giornale del 25 marzo 2009 - 7453 letture

In questo articolo si parla di michele pinto, politica, italia dei valori, david favia, fabrizio chitti


Ho conosciuto Fabrizio Chitti ad inizio 2007 agli incontri dei Meetup.<br />
L\'IDV era un movimento e Fabrizio coordinava Senigallia.<br />
Ho sempre apprezzato in Chitti l\'onestà, il buonsenso e la pacatezza.<br />
Col tempo poi ho iniziato a conoscere tramite internet e testimonianze di amici cosa stava diventando anche nelle Marche l\'Idv.<br />
E ho capito che per quelli come Chitti che non hanno mai fatto politica se non nell\'Idv non c\'era più spazio.<br />
Erano arrivati gli squali.<br />
Basta guardare chi nel gruppo dirigente dell\'Idv marchigiano abbia un passato nell\'UDEUR o in Forza Italia per capire di chi si sta parlando.<br />
Al primo pretesto, al primo dissenso pubblico Fabrizio è stato fatto fuori.<br />
Non vedevano l\'ora.<br />
L\'amico Chitti mi ha più volte in questi mesi espresso la volontà di mollare la politica che se fatta nel giusto modo ti fa trascurare lavoro e affetti.<br />
Lavoro e affetti che uno può trascurare se si condividono un progetto e un percorso con persone che si stimano.<br />
Diventa difficile invece togliere del tempo ai propri cari se si deve fare un pezzo di strada vicino a gente con cui non si ha niente in comune.<br />
Allora dico a Fabrizio come amico: \"Fabrizio non lasciare la politica, lascia l\'Idv! So che è una scelta difficile perchè il partito al momento ha molto seguito, ma la tua onestà intellettuale è più importante di tutto il resto...\"<br />

Anche io ho conosciuto Fabrizio Chitti ai primi incontri del metup.Ho trovato davanti una persona onesta, che crede nei valori fondamentali della vita e dei problemi della base dei cittadini. Mi ricordo benissimo di avergli detto che si stava imbattendo ina una stra tortuosa per Lui. Facile capirlo ,ancora oggi nei partiti politici i vecchi ed attuali personaggghi che fanno politica dicono che vogliono i giovani nei loro partiti ma debbono stare zitti e fare quello cje direzione cecide.Basta una piccola discrepanza ed ecco che ti tagiano le gambe.Fabrizio se ti senti veramente di fare politica scegli quello a cui ti senti più ispirato, non stà a me darti consigli ma da persona anziana anche io una volta mi sono bruciato entrandor a poiccoli passi nell\'ex partito socialista al tempo di Prciari e Gazzetti.Ti faccio tanti auguri ma per fare la politica nuova bisogna depennare dall\'alto tutte le perosna da 65 anni in sù,allora si riprorebbe una nuova politica ,ma QUESATA E\' UTOPIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

un epurato da Favia

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Questo si chiama \"Effetto Favia\". L\'uomo dalle mille magliette, purché della squadra vincente (in quel momento). Bene, anzi male. Di Pietro avrà di che pentirsi quando si troverà di fronte i risultati elettorali marchigiani. E Monachesi dovrebbe declinare l\'offerta, se fosse un galantuomo e non l\'uomo dalle mille magliette come il suo capo.

In un momento come questo, in cui è forte l\'antagonismo politico (di facciata) ma dove in realtà quasi tutti lamentano la distanza tra politica e cittadini, è davvero strano/stucchevole che a livello politico si cerchino soprattutto degli \"yes-man\" che dicano sempre si a tutto senza una valutazione critica.<br />
Posso capire che la politica debba uscire compatta e chiara nelle sue proposizioni, ma non per questo le varie forme di \"dissenso\" debbono essere zittite perchè scomode.<br />
Anche in passato c\'era dissenso interno (partiti con correnti), ma come mai quella volta ne veniva fuori comunque una idea di sintesi (non necessariamente al ribasso) mentre adesso, che si parla tanto di nuova repubblica (quale, ho perso il conto) e che si voleva superare la paralisi della politica passata, invece si arriva a continue frammentazioni?<br />
<br />
La diagnosi è semplice: negli ultimi anni si è fatta avanti una concezione della politica molto personalistica, che ha funzionato da esempio perchè...funzionante (cioè vincente).<br />
Non c\'è sintesi di idee, c\'è un\'idea che vince e di conseguenza le altre perdono. Punto.<br />
Ma quello che funziona con \"una persona\" non è detto che vada bene per tutti, e soprattutto non va bene per sempre.<br />
Oltretutto il panorama politico italiano è pieno di \"Cariatidi\" che non ci pensano affatto a lasciare il posto, e che in maniera diretta o indiretta impediscono il ricambio che è necessario!<br />
Molto più ardua deve essere la strada per la politica italiana, se vuole recuperare credibilità: ma soprattutto non può permettersi di seguire le spinte del momento, altrimenti perde di fatto la sua funzione di guida ritrovandosi lei ad inseguire la gente, e si sa che in questi casi chi sembra avere la voce più forte (perchè urla) è quello più ascoltato, ma non per questo quello che ha ragione.<br />
<br />
Non so il vero motivo per cui Chitti sia stato (per ora) messo alla porta, magari sarà stato pure un atto dovuto.<br />
Ma non è così che la politica recupera credibilità, anzi.<br />

Commento modificato il 25 marzo 2009

Dovrebbe esistere un\'etica della politica, il che non significa coerenza ad ogni costo, ma rispetto per se stessi e per gli altri sì.<br />
In ogni caso, avete voluto la II Repubblica? Avete detto che non si dovevano mettere in soffitta solo le ideologie ma anche gli ideali? Avete accettato che Veltroni venisse a dirci di non essere mai stato comunista? Vi siete bevuti che Di_Pietro sia un liberale riformatore? No, è lui ad aver capito come funziona la politica e la gestione del potere! Dovrebbero mettere i tornelli anche alle sedi di partito...dove invece pare di moda il cartello: ingresso libero, come alle fiere di beneficenza.<br />

Anonimo

Vi consiglio di leggere anche qui<br />
<br />
http://beppegrillo.meetup.com/389/it/messages/boards/thread/6529945

Commento modificato il 25 marzo 2009

Di Pietro, come tutti quelli dell\'IdV tutto sommato, odia Mastella ed ha usato ogni mezzo per distruggergli il partito, anche inglobandosi alcuni esponenti <i>Ancien régime</i> capaci coi sistemi loro propri di avere risultati elettorali sicuri, perchè le scorse politiche rappresentavano una vera \"emergenza democratica\". Ed i fatti successivi dimostrano a tutti quale rischio sia continuamente il Berlusca & scagnozzi al potere.

Che l\'Idv fosse pieno di fuoriusciti dai vari partiti lo si sapeva; che molti vengano dall\'udeur sinceramente fa sorridere; Di Pietro predica un modo di fare politica che nei suoi discorsi dovrebbe essere l\'opposto di quello di Mastella e poi si prende in casa le stesse persone.<br />
Ancora una volta solo chiacchere.

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Pardon. \"Nuovo\" capo, intendo. Perché Monachesi una maglietta se l\'è già cambiata, quella con il logo di Marcantoni. Su richiesta della Sindaca che ama il profumo del sapone di marsiglia mica l\'acre odore di sudore delle ascelle dei bagnini dopo il duro lavoro. Bé, veramente ama pure i lungomari liberi dalle auto e la flora mediterranea autoctona tra un ombrellone e l\'altro, tra un negozio e un bar, tra un risottino di mare e una piadina. Ma questo è un altro discorso...

Commento modificato il 25 marzo 2009

Off-topic

grazie, ho corretto l\'errore, diventa utente vippe anche te così ne parliamo..

monachesi enzo

io la invito signora ad essere un pò più umile,a non sparare giudizi e sentenze con la facilità a cui ci ha abbituati,detto questo ribadisco che io e lei non ci conosciamo e rimango allibito davanti alla sua facilità di giudizio su temi che neanche noi dell\'idv abbiamo ancora chiari.<br />
la mia posizione è chiarissima e i mie compagni dell\'idv la conoscono perfettamente.<br />
il mio impegno è sin da ora concentrato sulla ricomposizione dello strappo, perchè il mio segretario,per me rimane fabrizio!!!<br />
se per fare questo devo ad interim occupare una qualsiasi posizione dell\'organigramma idv ben venga!<br />
sia meno sarcastica,soprattutto su temi che vedono persone in difficoltà e se vuole dare un contributo vero ,io la aspetto con piacere magari sarà l\'occasione per conoscerci.

Se non rientrano le espulsioni abbandono il partito per sempre, e con me altri tesserati che ho trovato io.<br />
Adesso mando il link a tutti gli onorevoli eletti per mail per protesta tanto le trovo sui siti istituzionali

resistere, resistere, resistere... ma un pochino lotta dura senza paura

IDV o no, Fabrizio non mollare ! <br />

Caro Fabrizio, ci siamo conosciuti in tempi non sospetti, ricordo quando sei venuto a propormi un\'iniziativa estiva intelligente e rivolta ai giovani. Non sapevo a che partito appartenessi, non ho chiesto la tua appartenenza partitica,come non l\'ho mai chiesta a nessuno, forse allora non eri nemmeno dell\' Idv. Ho apprezzato subito il tuo spirito di iniziativa concreto e geniale. Ricordo di avere inserito immediatamente la tua proposta nel programma estivo. <br />
<br />
Ho apprezzato, allora ed oggi, la tua serietà e quel modo di essere lontano da beghe e giochi di potere. <br />
<br />
Purtroppo, sul carro di un partito che guadagna consensi, sono saliti degli squali (come li definisce quilly) e per le persone intelligenti, libere e oneste lo spazio diventa sempre più ristretto e invivibile. <br />
<br />
Fabrizio, ti chiedo di non mollare, la lotta agli \"squali\", ad un certo sistema di potere e di interessi, la devi continuare anche all\'interno del tuo partito. Fino a quando è possibile fai resistenza.<br />
Con immutata stima<br />
luigi rebecchini

Anonimo

Milito in Italia dei Valori da oltre un anno e se ciò è una colpa, chiedo venia.<br />
Milito...perchè fatico, quotidianamente, per l\'Italia dei Valori, per i suoi programmi, per la sua linea politica.<br />
Ho conosciuto Fabrizio Chitti, ma non l\'ho percepito particolarmente attivo nelle battaglie comuni in IDV.<br />
Ho conosciuto l\'On. David Favia attraverso le sue battaglie politiche, ne ho apprezzato l\'intelligenza e il grande impegno e le sue magliette le chiamo esperienza.<br />
Se invece di giudicare, sentenziare, additare, si lavorasse scevri da cattiverie e pregiudizi non si giungerebbe a queste conclusioni.<br />
Come sempre ha ragione Di Pietro: \" Se c\'è stato un commissariamento un motivo c\'è\"...<br />

L\'IdV espelle Fabrizio Chitti??<br />
Un partito onesto, serio e vicino alla gente farebbe carte false per avere Chitti tra le sue fila!<br />
L\'espulsione di Chitti dall\' IdV mi lascia pensare su questo partito e penso che metta in allerta sui modi di fare di questo partito anche altre persone.<br />
Ho visto ieri sera Chitti, soliti saluti e solito scambio di battute, sicuramente non aveva ancora ricevuto l\' E-mail, era sereno e sorridente come sempre, suppongo che la comunicazione gli sia arrivata questa notte, un partito che lavora notte tempo è un partito che non ha la mia stima soprattutto se lo fa contro i suoi stessi tesserati, questa mattina ho visto molto presto l\'articolo, ma prima di commentarlo ci ho pensato l\'intera giornata.<br />
Favia... Chi è lui per poter dire a Chitti di essere sollevato dal suo incarico?!<br />
Favia consigliere comunale di Ancona (ormai ex) è lo stesso del parlamento? Non è leggermente incompatibile?<br />
Oppure è il Favia che ha saltato...<br />
Forza Italia -> UDEUR -> IdV<br />
Non conosco bene Favia e quindi potrei sbagliarmi!<br />
Probabilmente è una persona che i voti li prende a prescindere, forse perchè conosce molte persone e tutti credono che sia molto bravo come politico, forse Chitti non ha tutti questi voti, lui non è un bravo politico, è una brava persona.<br />
<br />
Alberto Bartozzi

Allora, siccome sulla intelligenza di un deputato non si pongono dubbi (sennò non sarebbe lì), conto sul fatto che Chitti venga ascoltato per chiarire la sua posizione e la sua motivazione: perchè in un paese civile, come lo vuole l\'On. Di Pietro e lo vogliamo tutti noi, le \"condanne\" avvengono solo dopo che sono avvenuti i processi, non l\'opposto, e si da spazio alla difesa.<br />
Sempre.<br />

Daniele, i dissidi all\'interno dell\'IdV risalgono a quasi un anno fa. Favia e Chitti conoscono bene le rispettive posizioni. Quando Chitti ha deciso di attuare la sua protesta sapeva a cosa andava incontro e che probabilmente sarebbe stato espulso dal partito. Semplicemente ha deciso che i panni erano ormai troppo sporchi per lavarli in casa e ha voluto portare l\'attenzione dell\'opinione pubblica su quanto è successo all\'IdV marchigiano e non solo.

Fosse pure così, un partito che si atteggia al rispetto dei valori avrebbe potuto in ogni caso evitare di dimostrarlo in questo modo infantile.<br />
Espulsione per aver messo degli striscioni come quelli che ho visto anzi non è infantile, è semplicemente ridicolo.<br />
Come certa politica.

Caro Monachesi. Io scrivo e dico quello che mi pare. Sono io e tutti i cittadini come me a delegare qualcuno a rappresentarci. Il potere, anche se a lei evidentemente non piace, viene dal basso, non dal cielo. E\' lei, non io, che fa politica attiva e che va cercando collocazioni a destra e a manca, non io. E\' un fatto, pur legittimo, di cui si deve fare carico. Per esempio, quella ottantina di suoi elettori del 2005, che ne pensano? L\'umiltà dovrebbe essere una sua dote, visto che vuol fare politica. L\'umiltà e la coerenza. Ma, mi pare, che per ora si possa solo dire: \"Acqua, acqua, acqua...\" come nel famoso giochetto dei bambini.

Concordo; lei Monachesi deve rendere conto agli elettori che l\'hanno votata; forse dovrebbe essere lei maggiormente umile e riflettere su ciò che ha fatto; chi l\'ha votata sapeva che lei non avrebbe sostenuto la giunta Angeloni, aveva votato un progetto diverso e forse una persona che credevano diversa.<br />
E\' tempo che gli elettori tengano conto di questi salti; così se lei dovesse ripresentarsi alle elezioni troverebbe una bella sorpresa, come penso sia giusto.<br />
Se questi commenti forti la infastidiscono il problema forse è da ricercare nei suoi atteggiamenti politici.<br />
Contano i fatti non le chiacchere.

Anonimina

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Anonimina

Commento sconsigliato, leggilo comunque




logoEV