Monsano: rubano rame nei cimiteri, arrestati fratello e sorella

carabinieri 1' di lettura 01/04/2009 -

I Carabinieri di Jesi hanno arrestato fratello e sorella, di 26 e 23 anni per furto aggravato. I due sono stati fermati nel cimitero di Monsano mentre tentavano di impossessarsi di alcuni tubi in rame.




I Carabinieri di Jesi hanno arrestato L. G., 26 anni, e L. S., 23, fratello e sorella, per furto aggravato in concorso. I due, di origine siciliana e residenti in un paese del fabrianese, sono stati fermati nel cimitero di Monsano mentre tentavano di impossessarsi di alcuni tubi in rame.



I militari erano sulle loro tracce da circa due settimane, perchè ritenuti responsabili anche del furto di una parte di discendenti di rame dallo stesso cimitero provocando danni per circa 10.000 euro. Successivamente i due avevano colpito i cimiteri di Rosora e Pianello di Monteroberto.



Fratello e sorella indossavano tute da meccanico, scarpe sportive, cappellini e guanti. Il fratello smontava i discendenti mentre la sorella accartocciava i tubi e li caricava all\'interno dello loro auto. Quando sono stati bloccari dai Carabinieri i due avevano già caricato venti tubi ed altrettanti erano pronti per essere smontati. I militari hanno sequestrato cacciaviti e varie torce elettriche oltre all\'autovettura su cui avevano caricato i tubi di rame, che sono stati restituiti ai tecnici del Comune di Monsano.



Gli arrestati sono comparsi davanti al giudice del Tribunale di Ancona dove hanno patteggiato una pena di anni due di reclusione e trecento euro di multa.






Questo è un articolo pubblicato il 01-04-2009 alle 18:10 sul giornale del 01 aprile 2009 - 1419 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francesca morici





logoEV