Massaccesi: giunta incapace di far fronte ai veri problemi della città

Daniele Massaccesi 04/04/2009 - \"Grazie al bilancio, la Giunta è stata smascherata, ed è venuto fuori, con evidenza, quanto già manifestatosi in realtà, da tempo, e cioè l’incapacità di far fronte ai veri problemi della città e la cura dell’ “immaginifico” e della creatività fine a sé stessa, particolarmente stonate se le si paragona alla realtà, assai diversa\".

Dal comportamento ipocrita della maggioranza sul fondo di solidarietà (è inutile guardare alle primogeniture, anche se forse sarebbe interessante farlo!), si è passati ad un quadro desolante di obiettivi e situazioni: Jesi annaspa fra deficit strutturale, strade da rifare, asfaltature selvaggie, interventi da rinviare, spese non giustificate, zone periferiche abbandonate a sé stesse, centro-storico moribondo, commercio ed aziende, artigianali e non, in difficoltà, chiusura di imprese, indigenza sempre più diffusa, degrado dilagante, sporcizia, Assessori “commissariati” (si va da quello alla Cultura, ridotto ad essere quello “a Jesi Estate”, a quello all’Ambiente, purtroppo assente o silente anche su temi fondamentali – e forse è meglio, perché quando parla, vedi l’ultimo episodio relativo al TNT, dice cose perlomeno improvvide ed incaute!), Giunta in difficoltà, disagi e perplessità nella maggioranza, strani silenzi su una questione vitale per Jesi come la SADAM, e come risponde la Giunta? Con incarichi e consulenze per progetti di cui faremmo volentieri a meno!




Si può comprendere come, in un momento di difficoltà vera, che aggrava quella ormai latente a Jesi e con gente alle prese con quotidiane impossibilità, invece di ricostruire e ripensare Jesi, con realismo, cura e serietà, si pensa ad avere Consulenti per “Farmer Market”, “Scouting Editoriale”, “Jesi Città Creativa”, “impianti di distribuzione di carburante”, “somministrazione di alimenti e bevande”, “prospettive di sviluppo economico e marketing urbano”, “attuazione interventi per il piano energetico comunale”, “piano strategico di sviluppo sostenibile”, “revisione del regolamento edilizio”, e chi più ne ha più ne metta, e per i progetti più disparati. Non si può comprendere come si spendano – male e troppi – i soldi pubblici – pochi -, ed aumenta lo scollamento fra “Palazzo” e cittadini, che non solo non ci capiscono più nulla, ma, a tacer d’altro, non tollerano ormai più simili comportamenti e si arrabbiano (anzi, forse di più!)!


da Daniele Massaccesi
Alleanza Nazionale




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-04-2009 alle 18:13 sul giornale del 04 aprile 2009 - 1187 letture

In questo articolo si parla di politica, jesi, alleanza nazionale, Daniele Massaccesi