Contributi alle aziende che assumono lavoratori svantaggiati

maurizio quercetti 11/04/2009 - Ottomila euro alle aziende che assumono lavoratori svantaggiati a tempo indeterminato e quattromila per quelle che stipuleranno un contratto a tempo determinato di almeno un anno.

È quanto prevede il Programma d\'azione per il re-impiego di lavoratori svantaggiati (P.A.R.I). Tra le numerose iniziative intraprese per contrastare l\'attuale crisi, la giunta provinciale, su proposta dell\'Assessore al Lavoro Maurizio Quercetti, ha da poco approvato l\'avviso pubblico per la presentazione, da parte dei datori di lavoro presenti sul territorio regionale, di domande di incentivo all\'assunzione di soggetti disoccupati e appartenenti alla categoria di lavoratori svantaggiati.


L\'avviso invita tutte le aziende interessate a manifestare la propria disponibilità ad inserire nel proprio organico una o più persone, dopo uno stage formativo di tre mesi. Le domande dovranno essere presentate dai datori di lavoro entro e non oltre il 15 giugno 2009.


Info sul sito www.istruzioneformazionelavoro.it e presso i Centri per l\'Impiego della Provincia di Ancona






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-04-2009 alle 19:02 sul giornale del 11 aprile 2009 - 1369 letture

In questo articolo si parla di attualità, provincia di ancona, maurizio quercetti, ancona


Almeno questa volta l\'assessore al posto di mandare comunicati propagandistici ha spiegato un\'iniziativa presa; ho però dei dubbi che in un momento di grande crisi come questa sia utile incentivare l\'assunzione di lavoratori svantaggiati; già la legge prevede delle riserve di assunzioni per i lavoratori svantaggiati, proporzionate ai lavoratori complessivi di un\'impresa; se cala la produzione calano le assunzioni e via tutto il resto; per questo penso si riveli poco utile.