Volley: la Monteschiavo recupera e batte il Busto Arsizio

monteschiavo volley 17/04/2009 - La Monte Schiavo va sotto 2-0, soffre, stringe i denti e risorge, strappando gara 1 dei quarti di finale alla Yamamay. Venerdì gara 2 a Busto Arsizio.

Nesic deve rinunciare a Negrini, per una distorsione al ginocchio destro, ed inizia con Ognjenovic palleggiatrice, Flier opposta, Rinieri e Lipicer in banda, Calloni e Bown al centro. Zilio libero. Parisi risponde con Fernandinha in regia, Matuszkova opposta, Esko e Viganò schiacciatrici, Ritschelova e Campanari centrali. Borri libero.


Nel primo set, la Monte Schiavo inizia bene (8-3) ma alla distanza resta ancora prigioniera dei suoi errori mentre la Yamamay non spreca niente (15-16). Le jesine attaccano meglio (43% contro il 32% delle ospiti) ma sbagliano 4 servizi e 3 ricezioni. Sul 17-17 lo strappo delle lombarde che si spingono sul 17-21. La Monte Schiavo prova a restare in scia (21-23), annulla pure due set-ball (23-24) poi Matuszkova chiude. Nel secondo, le ospiti restano in vantaggio dall\'inizio alla fine (3-8 e 14-16), accelerando sul finale (16-22), grazie alla maggiore efficienza dell\'attacco (44% quello della Monte Schiavo e 59% quello della Yamamay). Nel terzo set, quando la situazione sembrava precipitare sul 13-16, le jesine tirano fuori cuore ed orgoglio e si rimettono in carreggiata. Dopo l\'errore di Campanari, arrivano quattro muri di Calloni ed un di Flier e la situazione si rovescia: 19-16.


Nel finale, la Monte Schiavo non si distrae e chiude limitando il ritorno delle avversarie (l\'attacco jesino si mantiene sul 35%contro il 25% delle ospiti). Nel quarto, Rinieri e compagne tengono in ricezione, limitano gli errori e attaccano con buona continuità. In questo modo riescono a rimanere sempre avanti (8-5 e 16-12). Parisi chiama il suo secondo time-out sul 20-15. Brividi sul finale quando la Monte Schiavo, in vantaggio 24-18, si lascia rimontare dalla Yamamay trascinata da Matuszkova. Sul 24-23, ci pensa Bown a spalancare le porte del tie-break e a rimettere tutto in gioco. Le padrone di casa scendono in campo con il giusto atteggiamento (5-2) e restano lucide anche quando Busto si fa minaccioso e recupera dal 7-4 al 7-6. Dopo il cambio di campo, la Monte Schiavo spinge sull\'acceleratore con Bown: Parisi deve chiamare time-out sul 13-9. Flier conquista il match-ball e al secondo tentativo Calloni chiude gara 1.


MONTE SCHIAVO BANCA MARCHE JESI – YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 3-2

MONTE SCHIAVO BANCA MARCHE: Ognjenovic 2, Travaglini n.e., Cerioni n.e., Mataloni, Negrini n.e., Rinieri 27, Bown 18, Zilio L, Lipicer 9, Flier 21, Calloni 10, Kamenjarin n.e. All. Nesic

YAMAMAY: Ravetta, Viganò 10, Fernandinha 4, Valeriano, Esko 16, Kovacova 2, Matuszkova 24, Fokkens, Campanari 15, Borri L, Ritschelova 8. All. Parisi ARBITRI: Marco Cerquoni e Gabriele Balboni di Torino

PARZIALI: 23-25, 21-25, 25-20, 25-23, 15-11

NOTE: durata set: 27\', 27\', 29\', 31\', 15\'; Monte Schiavo: attacco 43%, battute errate 14, battute vincenti 5, ricezione 52% (perfetta 39%), muri 11. Yamamay: attacco 37%, battute errate 5, battute vincenti 5, ricezione 51% (perfetta 37%), muri 14.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-04-2009 alle 14:43 sul giornale del 17 aprile 2009 - 1244 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, jesi, volley, Monteschiavo BancaMarche Volley, monteschiavo