Abbado inaugura al teatro Pergolesi il programma delle celebrazioni pergolesiane

21/04/2009 - Nella città natale del grande compositore nel 2010 sarà eseguita l’opera omnia di Pergolesi, affidata ai migliori complessi italiani con strumenti originali, con direttori, artisti e registi di fama internazionale.

Il programma promosso dalla Fondazione Pergolesi Spontini prevede anche una serie di iniziative musicologiche, espositive e didattiche. Il Pergolesi Festival a Pozzuoli proporrà spettacoli e concerti nella città dove il compositore scomparve a soli 26 anni. Claudio Abbado con l’Orchestra Mozart inaugura venerdì 5 giugno 2009 alle ore 21 al Teatro Pergolesi di Jesi il programma delle Celebrazioni per il terzo centenario della nascita di Giovanni Battista Pergolesi: è l’inizio di un programma che, entro il 2010, prevede nella città natale la rappresentazione delle sei opere teatrali (quattro drammi, due commedie e due intermezzi), come pure l’esecuzione di tutta la musica vocale, strumentale e sacra che il musicista compose in soli 26 anni di vita.



Accadrà a Jesi con le Celebrazioni Pergolesiane l’equivalente di quanto è accaduto con il Festival di Salisburgo con la rappresentazione integrale delle opere di Mozart nel 2006. Le Celebrazioni si protrarranno fino al 2011 con una serie di iniziative musicologiche, espositive, didattiche e di promozione di altissimo livello, che coinvolgeranno la città legate al nome di Pergolesi. Promosse dalla Fondazione Pergolesi Spontini, le Celebrazioni Pergolesiane sono patrocinate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri; per esse è stata avanzata domanda di istituzione di un Comitato Nazionale presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Al Comitato Nazionale hanno già aderito oltre 70 prestigiose personalità, enti ed istituzioni nazionali, fra cui Claudio Abbado e Riccardo Muti.



L’iniziativa vede inoltre la partecipazione di Gianni Letta, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, e del Cardinal Angelo Comastri, Vicario Generale del Santo Padre per la Città del Vaticano, i quali hanno accettato di essere proposti rispettivamente per la Presidenza e per la Presidenza Onoraria del Comitato stesso. Apertura ufficiale dunque con il Maestro Claudio Abbado, l’Orchestra Mozart e le voci soliste di Sara Mingardo e Rachel Harnisch al Teatro Pergolesi di Jesi venerdì 5 giugno 2009 alle ore 21, con il Coro della Radio Svizzera diretto da Diego Fasolis. Il concerto, presenterà alcune delle più importanti opere sacre di Pergolesi: la Missa S. Emidio per soprano, contralto, due cori e due orchestre, il salmo Laudate pueri, il Salve Regina per contralto, un’aria dal San Guglielmo Duca d’Aquitania.



L’esecuzione rientra nel Progetto pluriennale “PERGOLESI 2007-2011” istituito sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con la collaborazione della Fondazione Pergolesi Spontini e dell’Orchestra Mozart, fondata e diretta da Abbado che sta programmando nelle sue stagioni una selezione di pagine pergolesiane, avvalendosi delle edizioni critiche predisposte dalla Fondazione. Il Concerto verrà trasmesso in Piazza della Repubblica, a Jesi, in diretta dal Teatro Pergolesi, su maxi schermo in HD (alta definizione) ed in Dolby Surround per consentire ad un più vasto pubblico di partecipare all’evento inaugurale delle Celebrazioni. Dal 4 al 13 settembre 2009 si terrà la IX edizione del FESTIVAL PERGOLESI SPONTINI, quest’anno incentrato sul tema “Prigionieri e fughe”, che vedrà l’allestimento de Il prigionier superbo opera seria di Pergolesi - destinata a diventare famosa per aver accolto gli intermezzi de La Serva Padrona negli intervalli tra gli atti -, andata in scena per la prima volta al Teatro S. Bartolomeo di Napoli nel 1933.



L’opera sarà in scena l’11 e 13 settembre al Teatro Pergolesi di Jesi con Corrado Rovaris che dirige l’Accademia Barocca I Filarmonici. Il ‘visionario’ Henning Brockhaus firma la regia dello spettacolo che si avvale della presenza di artisti specializzati nel repertorio vocale barocco, tra cui Marina De Liso, Marina Comparato, Giacinta Nicotra, Bruno Lazzaretti. Nel 2010 i primi appuntamenti delle Celebrazioni Pergolesiane saranno due concerti di musiche sacre pergolesiane eseguiti a Jesi, il 4 gennaio 2010 nel giorno della nascita del compositore, ed il 16 marzo, nel giorno che ha segnato la scomparsa di Pergolesi. Tre edizioni del X FESTIVAL PERGOLESI SPONTINI ospiteranno le sei opere teatrali: dal 4 al 13 giugno 2010 nell’edizione PRIMAVERA, dal 3 al 12 settembre 2010 nell’edizione ESTIVA e in autunno in uno “SPECIALE PERGOLESI” che si terrà nell’ambito della 43ª edizione della STAGIONE LIRICA DI TRADIZIONE DEL TEATRO PERGOLESI. Pozzuoli, città dove Pergolesi morì nel 1736 presso il Monastero dei Padri Cappuccini ospiterà Il PERGOLESI FESTIVAL POZZUOLI, organizzato dal Comune di Pozzuoli e dalla Fondazione Pergolesi Spontini: avrà luogo fra il 18 giugno ed il 9 luglio 2010.



Saranno rappresentate opere, oratori e concerti ma anche spettacoli con artisti di grande prestigio internazionale che utilizzeranno luoghi di grande suggestione: tra gli eventi previsti un Pulcinella di Stravinskij (che utilizza temi dalle opere di Pergolesi) con videocreazioni su grande schermo nell’Anfiteatro Flavio e uno spettacolo itinerante nella Solfatara. Dal 4 al 13 giugno 2010 la città di Jesi ospiterà dunque una EDIZIONE PRIMAVERA del X FESTIVAL PERGOLESI SPONTINI che vedrà succedersi orchestre e direttori italiani di fama internazionale: Ottavio Dantone dirige l’Accademia Bizantina proponendo gli allestimenti delle passate edizioni del Festival de Il Flaminio (regia di Michal Znaniecki), Adriano in Siria con gli intermezzi Livietta e Tracollo (regia di Ignacio Garcia), chiusura del Festival affidata all’Europa Galante diretta da Fabio Biondi con l’Oratorio La Fenice sul rogo ovvero la morte di S. Giuseppe.



Per la tradizionale EDIZIONE ESTIVA del X FESTIVAL PERGOLESI SPONTINI che si svolgerà dal 3 al 12 settembre 2010 a Jesi e in altre località in provincia di Ancona, sono in programma al Teatro Pergolesi di Jesi, il 3 e 5 settembre un nuovo allestimento de Lo frate ‘nnamorato, commedia in musica in lingua napoletana di Gennarantonio Federico, andato in scena con grande successo a Napoli nel 1732, affidato ancora una volta all’interpretazione dell’Accademia Bizantina diretta da Ottavio Dantone; stessa compagine musicale per melodramma su libretto di Metastasio L’Olimpiade, nell’allestimento del Festival 2002 con la regia di Italo Nunziata il 10 e 12 settembre al Teatro Valeria Moriconi di Jesi. Altro ensemble ospite sarà Concerto Italiano diretto da Rinaldo Alessandrini che l’11 settembre esegue il dramma sacro del 1731 Li prodigi della divina grazia nella conversione e morte di San Guglielmo Duca d’Aquitania.



La 43ª EDIZIONE DELLA STAGIONE LIRICA DI TRADIZIONE DEL TEATRO PERGOLESI DI JESI vedrà in programma uno “SPECIALE PERGOLESI” che comprenderà il 19 e 21 novembre 2010 la messa in scena de Il prigionier superbo con gli intermezzi La serva padrona nell’allestimento del Festival 2009, e La Salustia, il 10 e 12 dicembre 2010 con Antonio Florio che dirige l’Orchestra della Pietà de’ Turchini e la regia di Jean-Paul Scarpitta nell’allestimento del Festival 2008, realizzato in coproduzione con il Festival de Radio France et Montpellier Languedoc-Roussillon. Le Celebrazioni Pergolesiane avranno termine nel 2011 al Teatro Pergolesi di Jesi con un concerto di chiusura. Per compiere questo articolato percorso esecutivo, prosegue contemporaneamente il lavoro musicologico della Fondazione Pergolesi Spontini, con la revisione critica di tutte le opere di Giovanni Battista Pergolesi: l’istituzione dell’Edizione Nazionale dell’opera pergolesiana, porterà alla pubblicazione dell’opera omnia finalmente restituita al mondo nella sua integrità.



Parallelamente, le Celebrazioni realizzeranno iniziative didattiche dirette alle scuole delle località legate alla vita di Pergolesi, un evento espositivo nei luoghi in cui l\'Autore ha vissuto e nel contesto culturale in cui ha operato, la realizzazione di prodotti multimediali, come la registrazione in alta definizione di tutte le opere teatrali, sacre, vocali e strumentali di Pergolesi, e sarà inoltre promossa l’attività scientifica con un ciclo di convegni internazionali di studi a Napoli, Roma, Milano, Jesi, Parigi e Dresda. Il progetto delle Celebrazioni Pergolesiane, che è stato ideato fin dai primi anni della Fondazione Pergolesi Spontini con il contributo di Vincenzo De Vivo, oggi Consulente scientifico della Fondazione, si avvale della direzione e del coordinamento dell’Amministratore Delegato William Graziosi e della Direzione artistica di Gianni Tangucci.



Le Celebrazioni godono del finanziamento del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del sostegno degli enti locali soci della Fondazione Pergolesi Spontini (i Fondatori: Regione Marche, Provincia di Ancona, Comune di Jesi, Comune di Maiolati Spontini; i Partecipanti Aderenti: Comune di Montecarotto, Comune di Monte San Vito, Comune di Monsano e Comune di San Marcello), del sostegno dei privati riuniti nel raggruppamento Art Venture (New Holland-Gruppo Fiat, Moncaro, Starcom Italia, Gruppo Pieralisi, S.E.DA., Leo Burnett Italia, Aethra), del contributo di Banca Marche, Camera di Commercio di Ancona, Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi. Sponsor unici del Concerto inaugurale sono Carifano - Cassa di Risparmio di Fano S.p.A. e Fondazione Gruppo Credito Valtellinese.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-04-2009 alle 17:38 sul giornale del 21 aprile 2009 - 1153 letture

In questo articolo si parla di teatro, jesi, spettacoli, fondazione pergolesi spontini, teatro pergolesi spontini