Castelbellino: ottava edizione di \'Incisori marchigiani a Castelbellino\'

castelbellino 21/04/2009 - Il 25 aprile torna “Incisori marchigiani a Castelbellino”, giunto ormai alla sua ottava edizione.

L’evento è organizzato dall’assessorato alla Cultura castelbellinese, in collaborazione con la locale Compagnia dell’Arco, e racchiude in sé un convegno, una mostra e la presentazione del catalogo 2005-2009 (a cura di Riccardo Ceccarelli) dedicato agli otto incisori che finora sono stati ospiti di Castelbellino: Mario Bellagamba, Franco Torcianti, Lanfranco Lanari, Raimondo Rossi, Mario Pasquinelli, Carlo Iacomucci, Sandro Pazzi, Luciana Nespeca. Quest’ultima sarà la protagonista della mostra che si inaugura a Villa Coppetti il 25 aprile dal titolo “Incisioni in gabbia – Primo amore”. Il vernissage, previsto per le 18,30, sarà preceduto da un interessante convegno al teatro Beniamino Gigli in programma alle 16,30.



Dopo il saluto del sindaco Demetrio Papadopoulos, si aprirà la conferenza con l’intervento del professor Gastone Mosci, dell’Università di Urbino, che argomenterà su “L’arte dell’incisione e le Marche: il ruolo della Scuola del libro”. La Scuola del libro di Urbino, fondata a inizio anni Venti, è stata volano nelle Marche e nel mondo nella decorazione e illustrazione artistica del libro. A seguire il professor Fabio Ciceroni presenterà il catalogo che racconta la storia della rassegna castelbellinese.



Il poeta Eugenio De Signoribus di Cupra Marittima regalerà quindi una poesia sull’incisione, prima della presentazione da parte di Riccardo Ceccarelli della mostra di Luciana Nespeca. La mostra resterà aperta tutti i giorni dal 25 al 3 maggio (dalle 17,30 alle 19,30).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-04-2009 alle 16:29 sul giornale del 21 aprile 2009 - 1024 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di attualità, comune di castelbellino, castelbellino