Equa le Marche: gemellaggio tra il liceo scientifico e quello di Cremona

daniele olivi 23/04/2009 - Le città di Jesi e di Cremona si stringono la mano nel segno dello spirito dell’equo e solidale attraverso un gemellaggio tra due istituti superiori: il Liceo Scientifico “Leonardo Da Vinci” di Jesi e il liceo scientifico “G.Aselli” di Cremona.

L’iniziativa, denominata “Equa Le Marche” nasce dall’incontro di intenti tra la responsabile del Mondo Equo e solidale di Jesi (e agenzia Viaggi e Miraggi di Padova) Consuelo Paris, dall’insegnante Ermena Manfredini referente della Cooperativa Nonsolonoi di Cremona. La classe terza, composta da venti studenti, accompagnata da due insegnanti è arrivata in città nel pomeriggio di ieri.


“Si fermeranno fino a venerdì, alloggiando all’ Ostello Villa Borgognoni – spiega l’assessore allo sviluppo economico Daniele Olivi – e entrando in contatto con la cooperativa sociale di tipo B Zanzibar, che si occupa dell’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati. Questa, la prima tranche del gemellaggio che si svilupperà poi in un secondo momento, con un’altra classe ospite dal 27 al 29 aprile”. “E’ la prima esperienza in Italia di questo tipo – aggiunge Consuelo Paris presente alla conferenza stampa di ieri assieme al professor don Luca Giuliani del Liceo “Da Vinci” – e il nostro obiettivo è quello di far conoscere le Marche, la città di Jesi e le bellezze artistiche e paesaggistiche. Ma anche far entrare in contatto i ragazzi con le tradizioni, le produzioni e quello che identifica le Marche a livello nazionale”.


La nostra regione infatti, ha la più alta produzione di biologico nella penisola. Gli studenti faranno una visita turistica di Jesi, vedranno l’ Italcook, l’Enoteca e saranno accompagnati dalle guide dell’Ufficio Turismo del Comune. Mentre domani sera parteciperanno al laboratorio di Saltarello Marchigiano presso l’Ostello assieme ai musicisti de La Macina. Venerdì, mentre i loro paricorso jesini affronteranno la mattinata scolastica, i liceali cremonesi partiranno per un mini tour alla scoperta delle grotte di Osimo con l’Associazione Osimo Sotterranea, della città di Recanati e della cooperativa sociale Terra e Vita che gestisce da oltre vent’anni un’azienda agricola e un agriturismo. Le Marche e le sue produzioni biologiche, dunque ma non solo. Un progetto destinato a consolidarsi tra le scuole jesine.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-04-2009 alle 21:26 sul giornale del 23 aprile 2009 - 1464 letture

In questo articolo si parla di attualità, Talita Frezzi