Standard & Poor’s conferma il rating A+ della Provincia

26/04/2009 - L’agenzia Standard & Poor’s conferma per il 2009  il rating A+.  della Provincia di Ancona. Un giudizio che riflette i buoni risultati di bilancio, la rassicurante liquidità dell’ente  e la buona capacità di controllo della spesa corrente dell’amministrazione provinciale, nonostante l’andamento negativo del mercato nazionale dell’auto riduca inevitabilmente le più consistenti  entrate tributarie delle Province.


L’accreditata agenzia nazionale sottolinea anche i riflessi delle ben note difficoltà dell’economia locale sulle prospettive della Provincia di Ancona.
Secondo le valutazioni degli economisti nazionali e internazionali la ripresa potrebbe arrivare nei primi mesi del prossimo anno.Per ovviare agli effetti della congiuntura negativa, la Provincia di Ancona si è già attivata nel reperimento di fondi comunitari e nella ulteriore razionalizzazione della spesa.

Il giudizio della Standard & Poor’s ci conforta – afferma l’assessore al bilancio Eliana Maiolini, - perché manteniamo un buon andamento del bilancio, nonostante subiamo, inevitabilmente , gli effetti di una crisi pesante, che a livello nazionale registra una flessione del mercato dell’automobile vicina al 50%. Essendo le nostre entrate strettamente legate all’auto, abbiamo cercato soluzioni di stabilità di entrate nei fondi comunitari e nella razionalizzazione della spesa per compensare mancati introiti che non erano prevedibili fino a qualche mese fa. Ciò ci mette al riparo dagli effetti di un federalismo fiscale che dovrà comunque ridisegnare le entrate tributarie delle Province.”


Leggi il comunicato ufficiale della S&P\'s in .pdf.



...

Standard ...






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-04-2009 alle 00:01 sul giornale del 25 aprile 2009 - 959 letture

In questo articolo si parla di provincia di ancona, politica, ancona, standard, standard & poor\'s


peracle

Commento sconsigliato, leggilo comunque