Montecarotto: una benemerenza alla memoria di mons. Gianni Polita

mons. gerardo rocconi 1' di lettura 29/04/2009 - Montecarotto ricorda con affetto e stima profonda il suo parroco, don Gianni Polita. Il sacerdote che per 37 anni ha dato conforto e guidato la piccola comunità.

Nei giorni scorsi, il consiglio comunale in apertura di seduta, ha insignito della benemerenza civica la memoria di monsignor Gianni Polita, morto il 27 marzo scorso. Erano presenti il vescovo Gerardo Rocconi (nella foto), il vicario monsignor Giuseppe Quagliani e i familiari di don Gianni. Nella motivazione della benemerenza a firma del sindaco Mirella Mazzarini, si ricorda la figura del religioso come maestro autorevole, testimone della dottrina cristiana, cittadino consapevole e responsabile.


Uomo aperto al sapere e alla conoscenza. “Per l’affetto e la benevolenza dimostrati in tanti anni in servizio pastorale nella comunità di Montecarotto – si legge ancora - il ricordo più vivo e la riconoscenza sentita da parte dell’amministrazione comunale”. Il vescovo ha ricordato don Gianni come “un sacerdote esemplare con una totale dedizione alla sua comunità”, mentre il cognato Flaviano Celli a nome delle sorelle e dei nipoti del religioso, ha ringraziato il sindaco per questo riconoscimento “che dimostra il legame tra don Gianni e la sua comunità.


E’ stato il sacerdote di tutti i cittadini, così come la Chiesa Collegiata della Ss.Annunziata è la casa di tutti. Tutta la sua opera durante i 37 anni di permanenza è stata compresa e ricambiata con tanto affetto e tanta generosità”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-04-2009 alle 20:36 sul giornale del 29 aprile 2009 - 1481 letture

In questo articolo si parla di attualità, montecarotto, Talita Frezzi, vescovo di senigallia, mons. gerardo rocconi