La raccolta differenziata \'porta a porta\' costantemente monitorata da Comune, Jesiservizi e Cir 33

raccolta rifiuti 01/05/2009 - L\'avvio della raccolta differenziata “porta a porta” nella zona sud della città (San Giuseppe, Prato e Via Roma) è costantemente monitorata da Comune, Jesiservizi e Cir 33 con l\'obiettivo di ottimizzare il servizio al pari di quanto accade nella parte restante di Jesi, pur presentando inevitabilmente questa nuova zona maggiori criticità per la propria conformazione urbana.

Malgrado vi siano alcuni accorgimenti da apportare - ma è fondamentale in questo senso la collaborazione dei cittadini - i risultati del “porta a porta” anche nella zona sud sono più che soddisfacienti, fatto questo che premia sia la sensibilità dei residenti, sia l\'impegno degli operatori.



Come promesso dall\'assessore all\'ambiente Gilberto Maiolatesi in occasione delle varie assemblee pubbliche tenutesi prima dell\'avvio di questa nuova fase, nei prossimi giorni gli eco-volontari forniranno alle famiglie di migranti presenti nella nostra città depliant informativi in lingua inglese e francese, al fine di agevolare anche questi nuclei familiari nella migliore comprensione sulle modalita del “porta a porta”.



In particolare la corretta separazione dei materiali di scarto nei rispettivi contenitori che vanno obbligatoriamente lasciati dove previsto dal regolamento, così come ricordato a ciascuna famiglia in sede di consegna dei contenitori stessi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-05-2009 alle 16:26 sul giornale del 02 maggio 2009 - 1312 letture

In questo articolo si parla di attualità, rifiuti, jesi, Comune di Jesi





logoEV